DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenta la poesia di Maurice Maeterlinck

O palombaro per sempre sotto la sua campana! | Tutto un mare di vetro eternamente caldo! | Tutta una vita immobile dai lenti pendoli verdi! | E tanti esseri strani attraverso le pareti! | E ogni contatto per sempre vietato! | Mentre c'è tanta vita nell'acqua chiara di fuori! | | Attenzione! L'ombra dei grandi velieri passa sulle dalie delle foreste sottomarine; | E io sono per un attimo all'ombra delle balene che migrano verso il polo! | | In questo momento, gli altri scaricano, forse, vascelli pieni di neve nel porto! | C'era ancora un ghiacciaio in mezzo alle praterie di Luglio! | Nuotano all'indietro nell'acqua verde dell'ansa! | Entrano a mezzogiorno in grotte oscure! | E le brezze del largo ventilano le terrazze! | | Attenzione! Ecco le lingue di fiamma del Gulf-Stream! | Allontanate i loro baci dalle pareti della noia! | Non hanno più messo neve sulla fronte dei febbricitanti; | I malati hanno acceso un fuoco di gioia, | E gettano a piene mani i gigli verdi nelle fiamme! | | Appoggiate la vostra fronte alle pareti meno calde, | Aspettando la luna al vertice della campana, | E chiudete bene i vostri occhi alle foreste di pendoli blu e di albumine violette, restando sordi alle suggestioni dell'acqua tiepida. | | Asciugate i vostri desideri deboli di sudore; | Per prima cosa andate da quelli che stanno per svenire: | Hanno l'aria di celebrare una festa nuziale in una cava; | Hanno l'aria di sotterrare a mezzogiorno, in un corridoio rischiarato da lampade in fondo a un sotterraneo; | Attraversano, in corteo di festa, un paesaggio simile ad un'infanzia d'orfano. | | Andate poi da quelli che stanno per morire. | Arrivano come vergini che hanno fatto una lunga passeggiata al sole, un giorno di digiuno; | Sono pallidi come malati che ascoltano piovere placidamente sui giardini dell'ospedale; | Hanno l'aspetto di sopravvissuti che pranzano sul campo di battaglia. | Sono simili a prigionieri che non ignorano che tutte le sentinelle si bagnano nel fiume, | E che ascoltano falciare l'erba nel giardino della prigione.

Maurice Maeterlinck

Titolo della poesia: Campana da palombaro

Per pubblicare un commento compila questo modulo

Il tuo nome e indirizzo E-mail

Sito personale (se vuoi puoi indicare l'URL di un tuo profilo social)

Testo del tuo messaggio

Controllo di sicurezza

Dichiaro di aver preso visione della norme sulla privacy e accetto le condizioni di utilizzo gratuito dei servizi del sito

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i