NOVITA' DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenta la frase

Marco Aurelio: Sei pronto a fare il tuo dovere per Roma?

Commodo: Sì, padre.

Marco Aurelio: Tu non diventerai imperatore.

Commodo: Quale uomo più anziano e più saggio prenderà il mio posto?

Marco Aurelio: I miei poteri passeranno a Massimo al quale saranno affidati finché il Senato sarà pronto a governare, ancora una volta. Roma deve tornare a essere una Repubblica.

Commodo: Massimo?

Marco Aurelio: Sì. La mia decisione ti delude?

Commodo: Una volta mi scrivesti considerando quattro delle principali virtù: saggezza, giustizia, fermezza e temperanza. Leggendo quello scritto capivo di non possederle. Ma ho altre virtù, padre. Ambizione. Questa può essere una virtù quando ci conduce a eccellere. Intraprendenza. Coraggio. Forse non sul campo di battaglia, ma... ci sono molte forme di coraggio. Devozione. Alla mia famiglia, e a te. Ma nessuna delle mie virtù era sul tuo scritto. Anche allora era come se non mi volessi come figlio.

Marco Aurelio: Oh, Commodo, stai esagerando.

Commodo: Vado scrutando i volti degli dei, cercando il modo di compiacerti, affinché tu sia fiero di me. Una parola gentile, o se almeno una volta mi avessi abbracciato o tenuto stretto al tuo petto, per me... sarebbe stato come il sole nel cuore per mille anni. Cosa odi in me a tal punto?

Marco Aurelio: No, Commodo...

Commodo: Non volevo altro che... che essere degno di te, Cesare. Padre.

Marco Aurelio: Commodo, le tue mancanze come figlio sono il mio fallimento come padre. Figlio mio.

Commodo: Padre! Massacrerei il mondo intero se solo tu mi amassi!

Lascia il tuo commento

Controllo di sicurezza

Dichiaro di aver preso visione della norme sulla privacy e accetto le condizioni di utilizzo gratuito dei servizi del sito

Altre frasi o articoli interessanti

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i