DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenta la frase

Sullen [aprendo la porta della cella di Alfred Borden]: Ancora qui, Alfred Borden?

Alfred Borden: Per ora.

Sullen: Hai una visita: Lord Coldrow. C'è una ragazzina con lui.

Alfred Borden: ...Jess! Ciao, piccola mia! Come stai? Mi manchi così tanto. Anche a Fellon manchi da morire, ci manchi.

Jess: Papà, posso venire lì dentro?

Alfred Borden: No, adesso no. Adesso no, tesoro. No ma, andrà tutto bene, vedrai... Voi siete Lord Caldrow?

Robert Angier: Coldrow. Sì, sono io. Lo sono sempre stato. [Alfred Borden lo riconosce]...Uhm. Ti lusingano con tutte quelle catene, Alfred. Non sanno che non puoi scappare senza la tua palla di gomma.

Alfred Borden: Ti ho tirato io fuori dalla vasca.

Robert Angier: Io volevo soltanto dimostrare di essere un illusionista migliore ma... tu non mi lasciavi in pace.

Alfred Borden: ...Non so come hai fatto. Ma non hai più paura di sporcarti le mani, vero?

Robert Angier: No, ora non più. E ho vinto. Perché a nessuno interessa l'uomo che sparisce.

Alfred Borden: ..Hai vinto? Questa non è più una maledetta gara, Robert Angier. Qui si tratta della vita di mia figlia. E non osare coinvolgerla in questa storia.

Robert Angier: Eh, lo so. È dura quando ti portano via una persona a cui tieni in modo speciale. Ora non puoi tenerla con te, ma non resterà sola. Addio, professore. Andiamo?

Alfred Borden: No! Nononono, aspetta, aspetta, guarda, aspetta! Tieni. [dà a Robert Angier un foglio di carta] È quello che cercavi. Qui c'è tutto quanto. Prendilo.

Robert Angier: Il tuo segreto?

Alfred Borden: Sì.

Robert Angier: ...Tu sei sempre stato il migliore. Lo sappiamo entrambi. [strappando il foglio] Ma qualunque fosse il tuo segreto, devi convenire... Il mio è migliore.

Alfred Borden: ...Non farlo. Non farlo, Robert Angier, no! Jess, Jess, Jess! Jess, presto ti porterò a casa. Te lo prometto...

Robert Angier: Per l'amor del cielo, Alfred Borden...

Alfred Borden: Te lo prometto. Guarda [fa apparire una palla di gomma]...Te lo prometto. Ti voglio bene, Jess. Ti voglio bene.

Robert Angier: Vieni, andiamo.

Alfred Borden: Ti voglio bene.

Robert Angier: Andiamo.

Alfred Borden: Ti voglio bene, Jess. Robert Angier! Robert Angier! Credi che questo posto riesca a fermarmi?!?! Robert Angier! Mi impiccheranno, maledizione! Mi impiccheranno! Tu puoi impedirlo, Robert Angier! [a Sullen] Ascolta, ascolta, quell'uomo! Ascolta!....

Sullen: Chiudi il becco, professore!...

Alfred Borden: È L'UOMO CHE SECONDO LORO HO UCCISO!...

Sullen: Silenzio!....

Alfred Borden: STUPIDO BASTARDO, STAMMI A SENTIRE! SE LUI È VIVO, NON SONO COLPEVOLE!

Sullen: Non mi toccare!

Alfred Borden: NON SONO COLPEVOLE, Robert Angier!

Sullen: Non m'interessa! Guardie!...

Robert Angier: Addio, professore!

Alfred Borden: Robert Angier!

Per pubblicare un commento compila questo modulo

Il tuo nome e indirizzo E-mail

Sito personale (se vuoi puoi indicare l'URL di un tuo profilo social)

Testo del tuo messaggio

Controllo di sicurezza

Dichiaro di aver preso visione della norme sulla privacy e accetto le condizioni di utilizzo gratuito dei servizi del sito

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i