DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Mario Soldati

    «Siamo forti contro le tentazioni forti. Contro le deboli, deboli». Così ha scritto Mario Soldati. Scrittore, giornalista, saggista, regista, sceneggiatore e autore televisivo italiano, ed altro ancora riterrei. Perfino la mia pur debolissima memoria si ricorda di questo signore. Leggendo con superficialità il suo aforisma, si è tentati dal chiedersi. «Ma cosa significa? Non vedo un pericolo, al contrario, per fortuna che è così». Non è vero, essere deboli nei confronti delle tentazioni (apparentemente) deboli, procura una gran quantità di guai agli esseri umani. Di esempi se ne potrebbero portare a iosa, in straordinaria quantità. Un esempio semplicissimo, all’apparenza evidente. Mi piace anticipare che a me non potrebbe capitare, non perché sia buono ma solo perché non mi verrebbe mai in mente. Io, un amico, la sposa di questi. Passa una donna di notevole bellezza e attrazione fisica. Il mio amico, la guarda, loda le sue qualità, ammiccando, magari in modo indiretto, alla moglie presente, convinto che la sua sia un delle più belle battute. Non è così, la consorte non gradisce, io resto zitto. Non termina qui. Il giorno dopo, oppure l’indomani, il mio amico esce ancora per una delle sue passeggiate, questa volta da solo, incontra di nuova la signora, si riconoscono, si sorridono. Ipotizziamo che non termini qui. Un caffè insieme, un primo appuntamento … nessuno è in grado di ipotizzare a quali conseguenze può portare la vicenda nata da una semplice battuta che desiderava solo essere spiritosa. Un altro esempio. Entrare in banca, puntare una pistola, minacciare un’estorsione … è una tentazione forte ed è facile resistere. Entrare in una banca, riscuotere la pensione, verificare che ti è stata consegnata una banconota di cento euro in più, esser sicuri che mai e poi mai l’impiegato, tra i tanti dipendenti cui ha consegnato lo stipendio, possa dubitare di te … Esistono davvero le tentazioni deboli? No; in questo caso non sarebbero tentazioni, ma un qualcosa d’altro. Un bambino, nato un una casa nella quale i genitori sono dei rapinatori, scippatori, borsaioli, riterrà, senza neppure rendersene conto, che rubare un oggetto in un supermercato è un’azione del tutto lecita e che nessuno ci rimette. Neanche il proprietario perché il furto è coperto dall'assicurazione. Mi fermo qui, non desidero subissarti. In breve, È più facile resistere a una forte tentazione oppure a una facile lusinga? A te che mi leggi, l’ardua sentenza.

    Commento inserito: domenica 2 dicembre alle ore 10:50
    Da: Antonio Scroccarello

Preferisci lasciare un commento attraverso Facebook?
La tua opinione è importante!

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i