DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Sigmund Freud

    Freud, indotto dalla sua profonda sensibilità, in questo caso, giudicò con troppo ottimismo la natura umana

    Commento inserito: venerdì 6 giugno 2014 alle ore 0:28
    Da: Mirella Bastiani

    Credo che sia vero, con la propria volontà ogni umano se desidera può tenere le labbra serrate, ma verranno a tradirlo tutte le altre parti del corpo, dal cui comportamento, se l'interlocutore è capace, potrà leggere tutto quello che le labbra serrate non hanno espresso: dunque il segreto non è più un segreto.

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 11:26
    Da: gledis božanić

    A Concetta. Credo proprio sia umanamente impossibile. Credo essere cio che ci viene comunicato proprio come "un segreto.." e quindi..non di pubblico dominio..che pensare di esserne il solo custode.. che dentro.. cominciamo a sentirlo come "ingombrante.." e il bisogno di sputarlo fuori..per ridurne l'ingombro. Credo...!? Salvatore Tuzzolino.

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 11:15
    Da: Salvatore Tuzzolino

    ...in realtà non so se ci sia una significativa distinzione di genere: in fondo anche padri, zii, fratelli, pur assumendo il ruolo di tutori dei segreti di famiglia prima o poi sputano il rospo forse con modalità diverse (un parente -non moribondo- sul letto di ospedale rivelò al figlio adolescente una verità peraltro insospettata dal ragazzo...). la faccenda mi tocca, tocca tanti... si capisce, vero? in pratica la gente passa la vita a contenere il bisogno di parlare confidarsi confrontarsi e poi rigurgita ...una pappetta fetida! e nel momento sbagliato, quasi sempre!!

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 10:43

    sigmund ne ha sparate tante di grosse (in senso benevolo e anche agghiacciante vista la delicata materia in cui mette le mani...) ma questa cade proprio a fagiuolo: penso alla generazione delle madri, delle zie e delle suocere odierne che chiedono accorate di mantenere i segreti di famiglia per poi disvelarli a loro piacimento, così d'amblé... spiazzando gli stessi giochi che volevano proteggere!! ah, l'inconscio...

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 9:55

    Credo proprio avesse ragione "il gigante.." Sigmund Freud.." e, senza voler fare nessun accostamento con codesto..anche il noto politico Andreotti..diceva e che condivido.."se una cosa vuoi che rimanga segreta..che non la si sappia..non la devi nemmeno pensare..!?" Ribadiscono. : nessun accostamento fra "il monumentale Sigmund Freud.." col politico Andreotti. Chiaro?!

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 6:57
    Da: salvtuzz

    Non ho mai creduto nei segreti soprattutto perche' piu' si cerca di nascondere qualcosa agli altri x pudore o per riservatezza, piu' il segreto torna a galla. Si puo' chiamare in tanti modi diversi ma alla fine penso sia meglio non nascondere i propri sentimenti altrimenti si rischia di ottenere l'effetto contrario o meglio anziche' ricevere comprensione e fiducia si rischia di essere allontanati. Io credo invece che l'essere umano non sia stato creato e concepito x rimanere da solo ed e' x questo che cerco di insegnare questo principio fondamentale anche ai miei figli. Non e' sempre facile ma io continuero' a farlo finche' lo riterro' necessario.

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 6:00
    Da: Anonimo

    E' vero: ė proprio della natura umana il non saper custodire un segreto..... Anche chi si ripromette di farlo, appena ne avrà l'occasione, lo rivelerà: è difficile "sigillarselo" dentro?

    Commento inserito: giovedì 5 giugno 2014 alle ore 0:33
    Da: Concetta

Preferisci lasciare un commento attraverso Facebook?
La tua opinione è importante!

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i