Aforismi
Accedi/Registrati
NOVITA' DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Shrek

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 28 frasi relative al film Shrek. Leggile tutte.
Frasi di Shrek

Riassunto e trama del film Shrek

[da Wikipedia]
Shrek è un orco adulto, scapolo ed orfano sin da piccolo, che vive da solo come contadino instancabile in una casa di legno in una palude, facendo la doccia nel fango e spaventando tutte le persone che gli capitano a tiro, in un paese immaginario e fantastico come gli altri, nel 2000, ma con miscugli di tradizioni e mezzi antichi e moderni. Nel frattempo, si scopre che tutti i personaggi delle fiabe, tra cui Pinocchio, il lupo di Cappuccetto Rosso e i tre porcellini, sono stati cacciati fuori dal regno di Duloc da Lord Farquaad, un uomo alquanto basso, ma altrettanto crudele dittatore, che vuole salire al potere come re, insieme al suo boia preferito Thelonius.
Uno dei personaggi esiliati, Ciuchino, viene salvato dalle grinfie della padrona e delle guardie con la ferocia apparente di Shrek dopo essere riuscito a fuggire grazie alla polvere magica di Trilli, in quanto il mulo decide di andare ad alloggiare a casa del buon orco, al sicuro. Per il buono e puro Shrek, le cose si complicano quando tutti gli altri personaggi banditi si riversano in casa sua, essendo stati sfrattati dalle proprie case.

La cosa diventa intollerabile per Shrek, che decide quindi di andare a cercare Lord Farquaad con l'aiuto di Ciuchino, poiché è l'unico in grado di sapere dove si trovi.
Si dirigono così a Duloc, nella grande dimora del perfido Lord, dove scoprono che questi è intenzionato a divenire un giorno sovrano del regno. Consultando uno specchio magico, Farquaad viene a sapere che per essere sovrano bisogna che egli sposi una principessa, per fare in modo che ella lo governi al suo fianco. Lo specchio lo mette quindi davanti a tre alternative: Cenerentola, Biancaneve e la principessa Fiona, la quale è intrappolata in cima ad un'altissima torre di un castello, sorvegliata da un drago.

Farquaad sceglie la terza principessa, ossia Fiona, ma per averla deve riuscire a liberarla dal drago. Non essendone in grado, organizza quindi un torneo per scegliere l'eroe che dovrà liberare la sua futura sposa al suo posto, e il vincitore risulta essere proprio Shrek. L'orco accetta di tentare l'impresa, purché però il Lord faccia in modo di mandare via tutti i personaggi delle fiabe lontano dalla sua palude.

Farquaad acconsente e così Shrek parte, a malincuore, insieme a Ciuchino verso la torre dove è imprigionata la principessa Fiona. Il castello si dimostra circondato da un enorme lago di lava, attraversabile solo tramite un ponte di legno traballante. Raggiunto l'interno, i due vengono sfortunatamente attaccati dal drago, sul quale però riescono ad avere la meglio, approfittando del vantaggio che essa (rivelatasi una draghessa) si sia innamorata di Ciuchino.

Liberata la principessa Fiona, la quale si aspettava un salvataggio più romantico, deve essere portata da Lord Farquaad, ma durante il tragitto verso Duloc, oltre all'incontro con Monsieur Hood, nonostante le iniziale ostilità e divergenze, tra Shrek e la principessa inizia uno stretto rapporto, che si tramuta infine in amore.

Poco prima dell'ingresso a Duloc, durante una notte, Ciuchino scopre la principessa sotto un altro aspetto, ovvero un orco. Fiona rivela così la verità su di lei, unica a nascere al mondo così, senza nessun altro uguale: da piccola nacque con un incantesimo (lanciatole perennemente da una strega, poi defunta), in cui ogni notte, al calar del sole, si trasforma in un orco. L'incantesimo può essere spezzato solo dal bacio del vero amore, per questo è stata messa in una torre ad aspettare che il vero amore la salvasse e rompesse la magia ed è obbligata a sposare Farquaad il giorno a venire, prima che il sole possa calare di nuovo e il suo sposo venga a sapere delle sue trasformazioni notturne. Ma in realtà lei sarebbe contenta di essere orchessa al fianco di Shrek; è triste solo per l'incrocio che ancora incombe su di lei come incantesimo-realtà. Mentre Fiona si confessa a Ciuchino, Shrek ascolta una parte della conversazione in cui lei parla male di se stessa e del suo losco aspetto. L'orco, pensando stia parlando di lui, chiama le guardie, Thelonius e Lord Farquaad in persona per venire a prendere la principessa all'alba, quando il sole è di nuovo sorto. La donna, tornata come prima col sole, è obbligata a recarsi nel regno, dove è destinata alle nozze il pomeriggio, pur non volendo.

Dopo aver respinto Ciuchino, in preda alla rabbia, Shrek torna a casa, oramai liberata dai personaggi delle fiabe. Successivamente rincontra Ciuchino che, dopo un iniziale litigio, riesce a chiarire la questione a Shrek, diventando finalmente suo amico. Grazie all'aiuto della draghessa, diventata buona e tornata dal castello di fuoco, Shrek si dirige perciò a Duloc dove già è in atto il matrimonio tra Fiona e Farquaad.

Fortunatamente, Shrek arriva in chiesa appena un momento prima del bacio tra gli sposi, rivelando finalmente i suoi sentimenti. Al calar del sole però, Fiona ridiventa un orco scatenando l'ira di Farquaad che poi incorona se stesso, ma in un momento in cui lui ordina alle sue guardie di catturare i due e s'intenziona a far rinchiudere nuovamente la principessa nella torre, arriva l'intervento della draghessa che divora ed uccide Farquaad in un sol boccone togliendogli la corona dalla testa e sottomettendo Thelonius. Vittorioso, Shrek bacia così Fiona, trasformandola per sempre in un'orchessa felicissima.

Il film si conclude splendidamente con il matrimonio dei due orchi buoni celebrato insieme a tutti i personaggi delle fiabe, che ora sono liberi, mentre Ciuchino si ritrova lietamente "sposato" con la draghessa. Ed è così che Shrek e Fiona partono per il viaggio di nozze, vivendo per sempre "Orrendi e contenti".

Anno

2001 (16 anni fa)

Genere

Animazione, Commedia

Durata

90 minuti (1 ora e 30 minuti)

Data di uscita

domenica 22 aprile 2001

Poster e locandina

Sceneggiatura

Ted Elliott, Terry Rossio, Joe Stillman, Roger S.H. Schulman

Soggetto

William Steig

Musiche

Harry Gregson-Williams, John Powell

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Altre frasi o articoli interessanti

Rimanete aggiornati

Iscrivitevi alla NEWSLETTER