Aforismi
Accedi/Registrati
NOVITA' DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

La bella e la bestia

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 37 frasi relative al film La bella e la bestia. Leggile tutte.
Frasi di La bella e la bestia

Riassunto e trama del film La bella e la bestia

[da Wikipedia]
Francia, Diciottesimo Secolo. Adam era un giovane principe, dal carattere viziato, insensibile e crudele, che viveva con i suoi servitori in bellissimo castello immerso nei boschi. Una notte di inverno, ricevette una visita da un'anziana mendicante che gli chiese riparo dal freddo in cambio di una rosa. Respinta duramente dal principe, la donna si rivelò essere in realtà una bellissima fata che, avendo ormai riconosciuto che nel cuore del giovane non c'era traccia di amore, lo punì per la sua crudeltà trasformandolo in un essere mostruoso, rendendo il suo castello in un luogo spettrale e tramutando i servi in mobili e altri oggetti domestici animati. La fata, però volle offrire una possibilità di redenzione al principe, facendogli dono di uno specchio magico che gli avrebbe permesso di visualizzare gli eventi nel mondo esterno, e della rosa incantata che gli aveva offerto, e che sarebbe rimarrà fiorita fino al suo ventunesimo compleanno. Se egli fosse riuscito ad amare ed essere amato a sua volta prima che tutti i petali fossero caduti, lui e i suoi servitori sarebbero tornati umani, altrimenti sarebbe rimasto una Bestia (Robby Benson) per sempre. Il principe, vergognoso delle proprie fattezze mostruose e conscio che, con il suo aspetto, mai nessuno avrebbe mai potuto amarlo, si ritirò nel suo castello, rifiutando ogni contatto con il mondo esterno e perdendo ogni speranza.

Alcuni anni dopo la vicenda si sposta in un villaggio montano, dove vive Belle (Paige O'Hara), una giovane e bella fanciulla che vive con il padre Maurice (Rex Everhart), un bizzarro inventore. Belle ama la lettura e, volendo cambiare qualcosa nel suo futuro, sogna una vita al di là del piccolo villaggio. La ragazza è inoltre perseguitata dall'eroe e bullo locale, il cacciatore Gaston (Richard White), che la corteggia, ma ella, trovandolo superficiale, scortese ed arrogante, non ha alcun interesse per lui, nonostante sia l'uomo più bello del paese, desiderato da tutte le ragazze e considerato perfezione incarnata da parte della popolazione maschile del villaggio e dal suo amico LeTont.

Un giorno Maurice decide di partire per una fiera della scienza in un villaggio vicino, per presentare una sua invenzione.L'uomo però, durante il viaggio, si perde nella foresta e viene subito circondato da un branco di lupi, che mettono in fuga il suo cavallo da tiro Philipe e gli danno la caccia. L'uomo si salva per miracolo, trovando rifugio proprio nel castello della Bestia, dove fa conoscenza di alcuni curiosi personaggi: il candelabro Lumière (Jerry Orbach), l'orologio a pendolo Tockins (Gianni Vagliani), la teiera Mrs. Bric (Angela Lansbury) e la tazzina da tè Chicco (Bradley Pierce) (in realtà tutti servitori del principe) che si prendono premurosamente cura di lui, sino all'arrivo della Bestia. Questi, furiosa per l'intrusione di Maurice, lo cattura e lo richiude in una cella. Il giorno dopo Gaston, sempre fermamente deciso a conquistare Belle, la chiede in sposa e tenta di baciarla, venendo duramente respinto ed umiliato davanti a tutta la gente del villaggio. Furioso per il rifiuto e la brutta figura, Gaston giura che, in un modo o nell'altro, riuscirà a sposare la fanciulla. Di lì a poco, Philipe rientra alla fattoria di Belle e lei, intuendo che suo padre possa essere successo qualcosa di brutto, si fa guidare dall'animale fino al luogo in cui l'uomo è scomparso. Qui, trovatasi faccia a faccia con la Bestia, Belle la implora invano di liberare il padre, arrivando a chiedere al mostro di prendere lei al suo posto. Il principe, vedendo nella proposta della ragazza una nuova speranza di liberarsi dall'incantesimo, accetta lo scambio, accompagnando Belle in una bella stanza, dandole libertà di muoversi per il castello - meno che nell'Ala Ovest - e obbligandola a cenare con lei. Belle tuttavia rifiuterà l'"invito", e la Bestia, furiosa per tale affronto, la obbligherà a digiunare. Tuttavia Lumière, impietosito, decide di disobbedire al padrone, offrendo a Belle un'ottima cena e la compagnia della servitù. Più tardi Belle, girovagando per il castello, si ritrova proprio nell'Ala Ovest, dove vede la rosa incantata e arriva quasi a toccarla, venendo fermata dalla Bestia che, furiosa per la sua disubbidienza e per il rischio che aveva corso, qualora la rosa fosse stata danneggiata, reagisce con estrema violenza. Spaventata, Belle scappa insieme a Philippe (Hal Smith), venendo attaccata dai lupi. A salvarla da fine certa, arriva la Bestia che, pentita per averla terrorizzata, la salva ingaggiando una feroce lotta con i lupi, rimanendo ferita. Belle, colpita da quel gesto, decide di non andarsene più e, con l'aiuto del suo cavallo, riporta la Bestia al castello, offrendole le sue cure e trasmettendogli un affetto e una gratitudine tale da lasciarlo, per la prima volta, stordito e felice. La Bestia decide quindi di fare qualcosa che la colpisca e, su suggerimento di Lumière, le regala l'immensa biblioteca del castello. La stanza è talmente grande da suscitare meraviglia e felicità nella ragazza, e così tra i due sboccia finalmente una tenera amicizia, che si rafforza con il passare dei giorni. La servitù si incarica quindi di ripulire il castello e preparare una serata romantica che li faccia innamorare definitivamente.

Nel frattempo, Maurice è tornato da tempo al villaggio e ha raccontato a tutti della Bestia e dell'imprigionamento di Belle, ma gli abitanti, che da sempre lo considerano anormale, lo deridono pesantemente, e il vecchio padre, impossibilitato ad avere aiuto da nessuno, decide di tornare da solo al castello e di liberararla a tutti i costi. Gaston,osservando come tutti abbiano preso per pazzo il poveretto, pianifica un crudele piano per impadronirsi di Belle: paga il guardiano del manicomio locale per rinchiudere Maurice, a meno che Belle non accetti la sua proposta di matrimonio. Dopo aver scoperto che la casa della ragazza è vuota, ordina a LeTont di aspettare davanti alla porta fino al loro ritorno.

Belle e la Bestia nel frattempo passano una bellissima serata, cenando insieme e ballando. La Bestia decide così di dichiararsi a Belle, avendo ormai compreso che quel che prova nei suoi confronti è amore, e nella speranza di essere ricambiato le chiede, adagiato al balcone della sala, se lei sia felice lì con lui; lei risponde di sì, ma ammette tristemente che desidera poter rivedere, anche per un istante solo, suo padre. La Bestia, allora, le porta il suo specchio magico, e attraverso di esso Belle vede che suo padre è disperso nella foresta innevata, gravemente malato e quasi in fin di vita. Comprendendo il suo affanno e dimostrando la genuinità del suo sentimento, la Bestia la lascia libera di andare da lui, non prima di averle regalato lo specchio come suo ricordo. I due si scambiano con grande rammarico un dolce addio.

Belle trova suo padre e lo porta a casa curandolo, ma Gaston, informato da LeTont, arriva con una folla di compaesani, ponendo il suo perfido ricatto a Belle. Belle rifiuta e, nel disperato tentativo di salvare il padre dall'internamento, chiede allo specchio magico di mostrare la Bestia ai paesani. Geloso per i sentimenti di Belle nei confronti della Bestia e furioso per essere stato definito un mostro dalla ragazza, Gaston istiga la folla contro la Bestia convincendoli che è pericolosa per l'incolumità del villaggio e che deve essere uccisa e, dopo aver rinchiuso Belle e Maurice nella loro cantina, conduce i paesani al castello per uccidere la Bestia. Ad aiutare la ragazza e il padre sarà il piccolo Chicco, che ha seguito Belle e che utilizza il macchinario costruito da Maurice per sfondare la porta della cantina.

Nel frattempo i paesani hanno raggiunto il castello, dove subiscono il contrattacco che la servitù è riuscita ad organizzare, mentre Gaston si trova faccia a faccia con la Bestia. Questi, troppo demoralizzata per l'allontanamento di Belle, si lascia aggredire ed umiliare verbalmente dal perfido uomo, senza reagire in alcun modo. Quando per la creatura sembra giunta la fine, finalmente Belle e Maurice raggiungono il castello, e la Bestia, rianimata dal ritorno della donna che ama, risponde alle provocazioni di Gaston, dando vita ad una brutale battaglia sui tetti del castello, al termine della quale Gaston ha la peggio e, persa la sua spacconeria, supplica l'avversario di non ucciderlo. La Bestia, comprendendo di non voler diventare come lui, lo risparmia e gli intima di andarsene, dopodiché si ricongiunge con Belle, felice di averla ritrovata. Tuttavia Gaston, incapace di accettare la sconfitta e di rinunciare a Belle, colpisce la Bestia con una coltellata alla schiena, venendo travolto dall'agonia dell'avversario e trovando la morte precipitando giù dal castello.

Dopo delle toccanti parole di addio, la Bestia si spegne tra le braccia di Belle che, disperata, le dichiara il suo amore. E finalmente, con le sincere parole di Belle, l'incantesimo si spezza, e il principe Adam guarisce dalle sue ferite e riacquista il suo aspetto di un tempo. Il castello ritorna ad essere il luogo splendente che fu anni addietro e Lumière, Tockins, Mrs. Bric, Chicco e il resto della servitù riprenderanno le loro sembianze umane. La felicità finalmente è tornata per tutti, e Belle e Adam, sotto gli occhi di Maurice e della servitù che li guardano felici e commossi, coroneranno finalmente il loro sogno d'amore.

Anno

1991 (26 anni fa)

Titolo originale

Beauty and the Beast

Genere

Animazione, Fantasy, Musicale, Sentimentale

Durata

88 minuti (1 ora e 28 minuti)

Data di uscita

mercoledì 13 novembre 1991

Poster e locandina

Attori del film La bella e la bestia

Doppiatori originali

Paige O'Hara nel ruolo di Belle
Robby Benson nel ruolo di Bestia
Jerry Orbach nel ruolo di Lumière
Angela Lansbury nel ruolo di Mrs. Bric
Bradley Pierce nel ruolo di Chicco
Richard White nel ruolo di Gaston
Rick Jones nel ruolo di Capitano delle Guardie
Rex Everhart nel ruolo di Maurice
Jesse Corti nel ruolo di Le Tont
Hal Smith nel ruolo di Philippe
Jo Anne Worley nel ruolo di Guardaroba
Alvin Epstein nel ruolo di Libraio
Tony Jay nel ruolo di Monsieur D'Arque
Alec Murphy nel ruolo di Fornaio
Kimmy Robertson nel ruolo di Spolverina

Doppiatori italiani

Laura Boccanera nel ruolo di Belle (dialoghi)
Marjorie Biondo nel ruolo di Belle (canto)
Massimo Corvo nel ruolo di Bestia
Vittorio Amandola nel ruolo di Lumière
Gianni Vagliani nel ruolo di Tockins
Isa Di Marzio nel ruolo di Mrs. Bric
Davide Perino nel ruolo di Chicco
Roberto Pedicini nel ruolo di Gaston (dialoghi)
Carlo Lepore nel ruolo di Gaston (canto)
Paolo Lombardi nel ruolo di Maurice
Elio Pandolfi nel ruolo di Le Tont
Didi Perego nel ruolo di Guardaroba
Gianfranco Bellini nel ruolo di Libraio
Mauro Bosco nel ruolo di Monsieur D'Arque
Pietro Barreca nel ruolo di Fornaio
Silvia Pepitoni nel ruolo di Spolverina
Nando Gazzolo nel ruolo di Voce narrante

Trailer

Biografie correlate al film La bella e la bestia

Sceneggiatura

Linda Woolverton

Soggetto

Brenda Chapman, Burny Mattinson, Brian Pimental, Joe Ranft, Kelly Asbury, Chris Sanders, Kevin Harkey, Bruce Woodside, Tom Ellery, Robert Lence, Roger Allers, Jeanne-Marie Leprince de Beaumont

Musiche

Alan Menken

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Altre frasi o articoli interessanti

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i