Aforismi
Accedi/Registrati
NOVITA' DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Megamind

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 7 frasi relative al film Megamind. Leggile tutte.
Frasi di Megamind

Riassunto e trama del film Megamind

[da Wikipedia]
Megamind (Will Ferrell) sta precipitando al centro della città di Metro City, e con un'analessi inizia a raccontare la sua storia: egli è nato su un lontano pianeta e dopo otto giorni di vita è stato inviato dai suoi genitori sulla Terra perché il suo pianeta stava per essere distrutto da un buco nero. Dal pianeta vicino arrivò un altro bambino, che seguì Megamind. Negli anni che seguirono, Megamind e l'altro bambino furono cresciuti rispettivamente in un carcere e da una ricca famiglia; si rincontrarono a scuola, Megamind decise che ciò che gli riusciva meglio dopo essere emarginato e deriso da tutti era essere cattivo ed i due divennero rivali.

Anni dopo, ormai adulti, Megamind è diventato il supercriminale numero uno della città, mentre Metro Man (Brad Pitt), il supereroe più forte. Un giorno, dopo aver rapito per l'ennesima volta Roxanne Ritchi (Tina Fey), grande ammiratrice e amica di Metro Man, Megamind intrappola quest'ultimo in un enorme fortezza di rame. Una volta bloccato Metro Man, Megamind e Minion (David Cross), il suo buffo braccio destro, lanciano un enorme raggio, alimentato dall'energia del sole, contro l'eroe: all'inizio sembra che il raggio impieghi troppo tempo a caricarsi, causando a Megamind una figuraccia; Metro Man, rinchiuso, rivela che il suo punto debole è sempre stato il rame, sbalordendo il supercriminale; un attimo dopo, il raggio lo colpisce provocando una esplosione e la morte dell'eroe. Così Megamind ottiene il controllo della città.

Dopo diverse settimane, però, Megamind comincia ad annoiarsi e a sentire la mancanza di Metro Man. Una sera Megamind, non sopportando la nostalgia, decide di far esplodere la statua di Metro Man nell'atrio del museo dedicato a quest'ultimo. Ma si accorge di Roxy anche lei al museo e per non farsi vedere in pigiama, il criminale utilizza prima la sua pistola disidratante su Bernard (Ben Stiller) il custode, dopo averlo scansionato con il suo orologio mutaforma per diventare quest'ultimo. Lui e Roxy lasciano il museo assieme, prima che il posto esploda, ma un dialogo con la ragazza fa capire a Bernard (cioè Megamind) di poter creare un nuovo eroe da combattere.

Il giorno dopo, l'alieno e uno scettico Minion riescono a ricreare i poteri di Metro Man, estraendoli da un frammento di forfora preso dal mantello che l'eroe indossava quando è morto, mettendoli in una speciale pistola da usare per dare i poteri a qualcuno. Megamind riceve una telefonata di Roxy in cerca di Bernard e scopre che è fuori dal suo nascondiglio, ritrasformatosi nel custode l'alieno esce e senza farsi vedere uscire la raggiunge per poi rientrare in cerca di scoop. Dopo una serie di eventi buffi e sfortunati, e scambi Megamind/Bernard la pistola per sbaglio colpisce Hal, collega di Roxy rimasto fuori dal covo ad aspettarla, dando così a lui i poteri .

Un volta fuori Roxy e Hal se ne tornano a casa dopo aver salutato Bernard,che tornato Megamind và con Minion a far visita ad Hal, che nel frattempo manifesta i poteri ottenuti, divenendo muscoloso e forte . Megamind, trasformandosi in una specie di strano uomo spaziale, rivela ad Hal di essere il suo "Padrino Spaziale" e così inizia ad allenarlo. Nel frattempo, sotto le mentite spoglie di Bernard, inizia a frequentare Roxy, finendo per innamorarsi di lei, e viceversa. Purtroppo, la sera prima del primo duello con Hal, e in procinto di andare ad un appuntamento con Roxy, Megamind litiga con Minion, rivelando di non voler più essere cattivo e lasciando trapelare il suo amore per la reporter: Minion, scioccato dalle due notizie, abbandona Megamind e sparisce dalla circolazione.

Quella sera stessa, Titan, cioè Hal mascherato, va a far visita a Roxy, sperando così di conquistarla, essendo anch'egli innamorato di lei: tuttavia Roxy dice di non amarlo, e così lui si allontana deluso e furioso. All'appuntamento con Bernard, poi, purtroppo, durante un lungo e romantico bacio, Roxy premendo per sbaglio l'orologio di Bernard scopre che in realtà è Megamind e così lo lascia.

Il giorno dopo, Megamind, con il cuore spezzato, decide di riprendere la sua vita da cattivo, : va a trovare Titan per battersi con lui, scoprendo che questo in casa tiene numerosi oggetti di valore, e Hal stesso a rivelargli di averli rubati; Hal, infatti, rifiutato da Roxy, ha pensato che i poteri fossero inutili se non poteva avere lei e che a fare l'eroe non ci si guadagna niente, quindi ora vuol farsi valere dominando la città . Il supercriminale è deluso dal fallimento del piano, quindi per irritare Hal gli rivela che il Padrino Spaziale non è altri che l'alieno, che gli ha dato i poteri ed esce con Roxy. Tanto basta a far infuriare Titan, con cui Megamind inizia a combattere tramite un enorme robot: durante la battaglia ha la meglio. Megamind ha però una brutta sorpresa Hal vuole eliminarlo non catturalo, usando i suoi mini robot lo intrappola in una grossa sfera di rame, ma fallisce, l'alieno sorpreso però riesce a scappare e Titan comincia a distruggere la città.

Non capendo perché il rame non ha funzionato Megamind persuade Roxy a portarlo nel covo di Metro Man .La ragazza lo porta alla loro vecchia scuola dove in un nascondiglio sotterraneo scoprono che Metro Man è vivo. Quest'ultimo racconta la verità: annoiato dalla monotonia delle sue giornate e sentendo di non aver mai potuto scegliere cosa fare della sua vita, ha inscenato la sua morte per scomparire dalle scene e ricominciare da zero, fingendo che il rame fosse la sua debolezza e lasciando uno scheletro finto col suo mantello. Inoltre l'eroe non è intenzionato a intervenire, ma dice a Megamind di cercare la sua vera strada. L'alieno una volta fuori deluso dal suo ennesimo fallimento, sapendo che l'unica cosa che sa fare e perdere e ha sempre pensato a se stesso come il cattivo di turno torna in prigione.

Nella sua cella di isolamento Megamind,si annoia a fare zapping quando riceve una sfida da Titan dopo avergli mostrato Roxy legata alla Metro Tower (la reporter ha cercato invano di farlo ragionare), la ragazza lo incoraggia a non arrendersi la vera cosa che sa fare, disperato Megamind chiede al direttore di uscire e si scusa di tutto davanti a lui, che si rivela Minion e lo aiuta a fuggire

Grazie ai mini robot e una moto volante Megamind salva Roxy. I due scappano, inseguiti da Titan, che scaraventa contro di loro la cima della Metro Tower, colpendo la moto. Sopravvissuti all'atterraggio d'emergenza, in loro soccorso arriva Metro Man, che mette subito in fuga Titan. Ma quando Roxy si avvicina a Megamind per aiutarlo, quest'ultimo si trasforma in Minion, in quanto in realtà il vero è trasformato in Metro Man.

Purtroppo Titan lo scopre, e dopo aver distrutto l'armatura che Megamind usava per volare ed avere forza, lo scaraventa in aria, proprio quando aveva recuperato la pistola per togliere i poteri ad Hal . Per Megamind sembra finita, sennonché avvista sotto di sé una fontana: l'alieno afferra la propria pistola disidratante, e cade in acqua, evitando quindi di sfracellarsi, appena reidratato riesce quindi a recuperare la pistola e toglie i poteri a Titan facendolo ridiventare Hal, velocemente poi butta Minion, la cui boccia si era rotta nello scontro, nella fontana, salvandogli la vita.

Megamind conquista quindi il cuore di Roxanne, cominciando a riparare i danni della battaglia e infine divenendo il nuovo eroe di Metrocity: tutti i protagonisti festeggiano l'avvenimento lanciandosi in un ballo collettivo.

Anno

2010 (7 anni fa)

Genere

Commedia, Animazione

Durata

91 minuti (1 ora e 31 minuti)

Data di uscita

venerdì 17 dicembre 2010

Poster e locandina

Attori del film Megamind

Doppiatori originali

Will Ferrell nel ruolo di Megamind
Brad Pitt nel ruolo di Metro Man
Jonah Hill nel ruolo di Hal Stuart/Titan
Tina Fey nel ruolo di Roxanne Ritchi
David Cross nel ruolo di Minion
Ben Stiller nel ruolo di Bernard

Doppiatori italiani

Roberto Pedicini nel ruolo di Megamind
Adriano Giannini nel ruolo di Metroman
Stefano Crescentini nel ruolo di Hal Stuart/Titan
Stella Musy nel ruolo di Roxanne Ritchi
Nanni Baldini nel ruolo di Minion
Vittorio Guerrieri nel ruolo di Bernard
Oliviero Dinelli nel ruolo di Lord Scott
Antonio Palumbo nel ruolo di Direttore del carcere
Monica Migliori nel ruolo di madre di Megamind

Biografie correlate al film Megamind

Sceneggiatura

Alan J. Schoolcraft, Brent Simons

Musiche

Lorne Balfe, Hans Zimmer

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Altre frasi o articoli interessanti

Rimanete aggiornati

Iscrivitevi alla NEWSLETTER