DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

The Libertine

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 29 frasi relative al film The Libertine. Leggile tutte.
Frasi di The Libertine

Riassunto e trama del film The Libertine

[da Wikipedia]
Inghilterra, XVII secolo. John Wilmot, secondo conte di Rochester, rinchiuso nella Torre di Londra per aver offeso il re Carlo II con dei versi poetici, viene richiamato a corte dallo stesso sovrano per riuscire a risollevare il prestigio internazionale della nazione nella quale i cittadini sono avvezzi soltanto ai vizi e alle passioni. Il conte è il primo rappresentante del libertinismo aristocratico dell'epoca, esperto, come ammette egli stesso, nelle tre più importanti occupazioni del suo tempo: la scrittura di versi, lo svuotamento di bottiglie ed il riempimento di fanciulle. Nonostante la sua raffinatezza e genialità nel comporre opere poetiche, la sua carriera non arriverà mai ad un apice di successo a causa del suo dedicarsi quasi esclusivamente ai piaceri. Viene incaricato dal re di progettare e dirigere un sontuoso spettacolo teatrale per mostrare la bellezza dell'Inghilterra al re di Francia, una vera e propria epopea al Regno di Carlo II. John, assiduo frequentatore di teatri, inizia ad interessarsi alla carriera di un'attrice emergente: Elizabeth Barry (Samantha Morton), detta Lizzie, per il cui amore e successivo abbandono cadde definitivamente in rovina. Intenzione del conte era, infatti, di aiutare Lizzie a diventare la più popolare attrice di teatro di Londra, cosa che, a dispetto delle aspettative dei suoi compagni, gli riesce. Quando arriva il giorno della prima dell'opera commissionata da Carlo II, di fronte ad un ambasciatore venuto direttamente da Parigi, il re ed il pubblico tutto si aspetta un grande successo: John, invece, propone una sorta di parodia pornografica che mostra apertamente la reale situazione della città in quel tempo. L'opera viene bruscamente interrotta e il Conte è costretto a darsi per 6 mesi alla macchia per riuscire a sfuggire all'ira del re, che, dopo aver riposto in lui tutta la sua fiducia e le sue attenzioni, decide di non ucciderlo, bensì di condannarlo a vivere fino all'ultimo il poco tempo che gli rimane (John è malato di sifilide). John, ormai debilitato dalla sifilide, decide, in punto di morte, di redimersi pubblicamente dai suoi peccati convertendosi al cristianesimo, dichiarando il suo amore a Lizzie che nel frattempo aveva dato alla luce una bimba figlia del conte stesso ed aiutando il re, forse per far sì che alla sua morte di lui rimanesse non solo il ricordo del suo essere un libertino, ad ottenere dal Parlamento i voti necessari affinché una legge contro lo stesso sovrano non fosse approvata. Infine muore tra le braccia della moglie Elizabeth che, nonostante l'amore di John non fosse più per lei, è rimasta vicino al poeta lungo tutta la sua vita, come unica figura a cui aggrapparsi alla fine della propria esistenza.

Anno

2004 (14 anni fa)

Titolo originale

The Libertine

Genere

Drammatico, Storico

Durata

114 minuti (1 ora e 54 minuti)

Data di uscita

venerdì 10 marzo 2006

Poster e locandina

Attori del film The Libertine

Johnny Depp nel ruolo di John Wilmot, II conte di Rochester
Samantha Morton nel ruolo di Elizabeth Barry
John Malkovich nel ruolo di re Carlo II d'Inghilterra
Rosamund Pike nel ruolo di Elizabeth Malet
Stanley Townsend nel ruolo di Keown
Tom Hollander nel ruolo di Sir George Etherege
Johnny Vegas nel ruolo di Charles Sackville
Kelly Reilly nel ruolo di Jane
Jack Davenport nel ruolo di Harris
Richard Coyle nel ruolo di Alcock
Francesca Annis nel ruolo di Contessa madre
Clare Higgins nel ruolo di Molly
Rupert Friend nel ruolo di Billy Downs
Paul Ritter nel ruolo di Chiffinch
Hugh Sachs nel ruolo di Ratcliffe

Doppiatori italiani

Fabio Boccanera nel ruolo di John Wilmot, II conte di Rochester
Domitilla D'Amico nel ruolo di Elizabeth Barry
Roberto Draghetti nel ruolo di re Carlo II d'Inghilterra
Claudia Catani nel ruolo di Elizabeth Malet
Stefano Mondini nel ruolo di Keown
Mauro Gravina nel ruolo di Sir George Etherege
Francesco Bulckaen nel ruolo di Charles Sackville
Vittorio Guerrieri nel ruolo di Alcock
Antonella Giannini nel ruolo di Contessa madre
Stefano Crescentini nel ruolo di Billy Downs
Pierluigi Astore nel ruolo di Harris
Barbara De Bortoli nel ruolo di Jane
Marzia Ubaldi nel ruolo di Molly

Biografie correlate al film The Libertine

Sceneggiatura

Stephen Jeffreys

Soggetto

Stephen Jeffreys, opera teatrale

Musiche

Michael Nyman

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i