Aforismi
Accedi/Registrati
NOVITA' DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Un uomo da marciapiede

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 4 frasi relative al film Un uomo da marciapiede. Leggile tutte.
Frasi di Un uomo da marciapiede

Riassunto e trama del film Un uomo da marciapiede

[da Wikipedia]
Il giovane texano Joe Buck (Jon Voight), stanco della sua noiosa ed insoddisfacente vita e del suo lavoro di lavapiatti in una tavola calda, decide di partire per New York. Nella Grande Mela, Joe, nelle vesti di un cowboy da rodeo, spera di guadagnarsi da vivere facendo lo gigolò in quanto, per sua stessa ammissione, l'unica cosa che gli riesce bene è fare l'amore. I primi tempi a New York si rivelano, invece, piuttosto fallimentari: il fare lo spaccone lo rende ridicolo e l'incapacità di avvicinare le clienti non gli procura "ingaggi". La prima volta che va a letto con una donna, ignara del suo lavoro di "stallone di professione", si rivela un disastro: infatti quando le va a chiedere il compenso la donna scoppia in lacrime e alla fine, paradossalmente, è Joe a darle dei soldi (per quietarla e farle passare la crisi), imbarazzato e stupito.

Un giorno, Joe incontra in un bar Enrico Salvatore Rizzo, detto "Sozzo" (anche se lui preferisce il soprannome non dispregiativo "Rico"), un italo-americano zoppo, figlio di un lustrascarpe, che tira avanti, alquanto malamente, con piccole truffe e raggiri. Rizzo però si presenta a Joe come un suo possibile amico: dietro pagamento di 20 dollari, gli organizza un incontro con un tale, a suo dire in grado di aiutarlo nella sua attività di prostituto. Come scoprirà a sue spese il presunto "intermediario" altro non è che un "maniaco religioso". Da quel momento le cose per Joe vanno sempre peggio: senza soldi, è costretto a lasciare la sua camera, e i proprietari della stessa gli prendono i bagagli fino a che non potrà pagare. Davanti al giovane texano si pone anche la terribile prospettiva di tornare a fare il lavapiatti: disperato, Joe cerca di prostituirsi anche con gli uomini, ma l'unico cliente che riesce a rimediare è un giovane studente squattrinato.

Quasi per caso Joe ritrova Enrico all'interno di una tavola calda, su cui si getta con rabbia nel tentativo di riavere i suoi soldi: Rizzo però è al verde, ma nonostante ciò si offre di aiutare il ragazzo, ospitandolo nella sua "casa", uno scalcinato appartamento in un palazzo pericolante destinato alla demolizione. Inizia così un periodo in cui i due uomini cercano di tirare avanti dandosi vicendevolmente una mano: Joe aiuta Rico nelle sue "attività" (piccoli furti e raggiri...) mentre l'italo-americano cerca di aiutare, senza successo, il texano nel suo lavoro di stallone facendogli da "manager". Nonostante i tentativi di "sopravvivenza urbana" dei due le cose però non vanno bene, il cibo è sempre meno, l'appartamento non offre protezioni al freddo invernale, Joe non riesce a trovare clienti, mentre Rizzo vede aggravarsi le sue già precarie condizioni di salute. Nonostante tutto tra i due si instaura una forte amicizia, che aiuta Joe a dimenticare i brutti ricordi del passato e ad Enrico la sua vita di malfermo e malato, sognando un giorno di andare in Florida.

Un giorno una bizzarra coppia incontra Rizzo e Joe in una tavola calda, e invita il secondo ad un party: i due uomini si ritrovano così ad una festa in un surreale e grottesco clima warholesco, dove Joe incontra Shirley (Brenda Vaccaro), che accetta, su proposta di Enrico, di pagare 20 dollari per passare la notte con il giovane stallone texano. Dopo le prime difficoltà a letto, Joe, punzecchiato dalla donna su una sua presunta omosessualità, si riprende e i due passano una notte di sesso fantastico, tanto che al mattino Shirley combina per alcuni giorni dopo un incontro tra Joe ed una sua amica. Quando però, raggiante e ottimista sul futuro, Joe torna nell'appartamento, trova Rico febbricitante e incapace di camminare. Rizzo si rifiuta di ricevere assistenza medica, ma insiste per realizzare il suo sogno, andare a Miami. Sconvolto, Joe esce dall'appartamento, con l'intento di racimolare i soldi necessari per la corriera. Alla ricerca di un cliente, viene invitato in albergo da un certo Towny (Barnard Hughes), che però, all'ultimo minuto, si pente di quello che sta per fare e lo manda via: Joe però ha bisogno di denaro, e, dato che l'uomo, molto scosso, non gli dà che alcuni spiccioli e un medaglione di San Cristoforo (patrono dei viaggiatori), si prende il denaro con la forza, picchiando selvaggiamente l'uomo e spingendogli con forza la cornetta del telefono. Non è chiaro se lo uccida, e anche in seguito, su domanda esplicita di Rizzo, Joe afferma di non volerne parlare.

Con i soldi Joe compra due biglietti per la Florida e, caricato Rico sulla corriera, partono insieme: nonostante le condizioni di Rico, Joe cerca di fare di tutto per rendere migliore la loro situazione. Dopo che il compagno si è urinato addosso, Joe scende ad una sosta e compra vestiti nuovi per l'amico e per se stesso, abbandonando così la sua identità da cowboy. Tornato sulla corriera comincia a parlare del futuro, ma poco dopo si accorge che Rico è morto.

Note


Per il 1969, anno in cui la pellicola fu distribuita, molte scene di sesso e nudità del film risultarono scioccanti, per quanto non vi fossero nudi integrali, e le scene di sesso e stupro (quello di Anne e di Joe) non mostrassero nulla di particolarmente spinto. Di fatto però la MPAA decise di porre un X-rating (l'attuale NC-17) al film, valutazione che alcuni anni dopo sarebbe diventata distintiva dei soli prodotti dell'industria pornografica. Un uomo da marciapiede divenne così l'unico film di X-rating a aggiudicarsi un premio Oscar. Da rilevare comunque che nel 1970 la United Artists, la casa di produzione, ottenne il declassamento a R-rating (Restricted) della pellicola, che fece aumentare il numero di cinema che lo proiettavano.

Per l'epoca risultarono quantomeno inusuali per un film i temi dell'omosessualità esplicitamente trattati, compresa la scena al cinema in cui Joe si prostituisce con il giovane studente.

Anno

1969 (48 anni fa)

Titolo originale

Midnight Cowboy

Genere

Drammatico

Durata

113 minuti (1 ora e 53 minuti)

Data di uscita

martedì 21 ottobre 1969

Poster e locandina

Attori del film Un uomo da marciapiede

Jon Voight nel ruolo di Joe Buck
Dustin Hoffman nel ruolo di Enrico Salvatore "Rico" Rizzo, soprannominato "Sozzo"
Brenda Vaccaro nel ruolo di Shirley
Sylvia Miles nel ruolo di Cass
John McGiver nel ruolo di Mr. O'Daniel
Barnard Hughes nel ruolo di Towny
Ruth White nel ruolo di Sally Buck
Jennifer Salt nel ruolo di Annie
Bob Balaban nel ruolo di Giovane studente

Doppiatori italiani

Massimo Turci nel ruolo di Joe Buck
Ferruccio Amendola nel ruolo di Enrico Salvatore "Rico" Rizzo, soprannominato "Sozzo"
Rita Savagnone nel ruolo di Shirley
Vittorio Stagni nel ruolo di studente
Guido Celano nel ruolo di fruttivendolo

Biografie correlate al film Un uomo da marciapiede

Sceneggiatura

Waldo Salt

Soggetto

James Leo Herlihy

Musiche

John Barry

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Altre frasi o articoli interessanti

Rimanete aggiornati

Iscrivitevi alla NEWSLETTER