NOVITA' DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Dialogo dal film Wargames - Giochi di guerra

Thomas: Questa sala piuttosto vasta è il centro controllo di NORAD. È vietato fotografare. Questi schermi che vedete di fronte a voi sono collegati ai nostri satelliti e alle stazioni di tracciamento dei missili di tutto il Paese. Questa è il posto di comando, lo occupa il colonnello Conley. Colonnello Conley, le dispiace lasciare il suo posto? Miss Dailey, vuol farsi avanti e sedersi in questa importante poltrona? I pulsanti che vedete qui sono collegati col Comando Aereo Strategico e le stazioni per il lancio dei missili, a parte altre cose che sono segrete. Eh, miss Dailey, vuol premere quel pulsante, per favore? Quello rosso.

Dailey: Quello di mezzo?

Thomas: Sì, signora. Quello di mezzo. È quello sbagliato, miss Dailey! Ah, ah, ah! È uno scherzo! Non ha fatto esplodere nulla, ma guardi che cosa ha scritto, invece: "Benvenuti, gentili visitatori di Birmingham". La settimana scorsa il governatore del New Jersey era seduto in questa sedia, e mi ha chiesto: Colonnello Thomas, perché siamo in condizione di difesa 4 come è scritto là?

McKittrick: Perché siamo a DEFCON 4?

Healy: I Russi hanno visto decollare i bombardieri e si sono messi in allarme. Gli abbiamo detto che era solo un'esercitazione, ma aspettiamo che ritornino alla normalità prima di farlo noi. Aspetta, aspetta. Ti sistemo un po'.

McKittrick: Oh, Cristo, un altro gruppo di visitatori. Oggi non ci voleva. Perché non vanno a Disneyland? Il posto per loro.

Healy: Credo che ci vadano domani.

McKittrick: Bene, sono a posto?

Healy: Sì.

McKittrick: Oh, tieni.

Richter: Signor Cabot, c'era una possibilità su un milione. C'era una linea aperta alla divisione spaziale di Sunnyvale, la compagnia dei telefoni ha incasinato tutto.

Cabot: John. John McKittrick, George Wigan.

McKittrick: Piacere.

George Wigan: Salve.

Cabot: George è dell'FBI. Ha portato il ragazzo per l'interrogatorio.

Watson: Beh, sì, pare che si tratti di una birichinata di un adolescente.

Cavit: Infatti.

McKittrick: Paul, che è successo?

Richter: Il ragazzo si è introdotto nel sottosistema dei giochi di guerra usando una parola d'accesso lasciata dal programmatore originario.

McKittrick: Parola d'accesso?

Richter: Sissignore. E nessuno dei miei sapeva che esistesse.

Wigan: Dice che cercava una ditta di giocattoli.

Beringer: Ah, ah, ah! Questa è buona. Tra i presenti, qui, qualcuno se la beve?

McKittrick: Beh, possiamo scoprire la parola ed eliminarla, ma sarebbe meglio aumentare la sicurezza dello WOPR.

Beringer: Oh. Aumentarla, eh? O piuttosto incasinarla? L'abbiamo fatto, e il ragazzo si è inserito di nuovo.

Wigan: Lui dice che è stato il vostro computer a chiamarlo.

Cabot: Cosa diavolo sta succedendo, John? Ho svegliato il Presidente. Gli ho detto che eravamo attaccati dai Russi. Si rende conto della figura da imbecille che ho fatto? Per non parlare del Generale.

McKittrick: Un momento, un momento. Ci stiamo comportando da ingenui, credo. È impossibile che un ragazzo del liceo metta un gettone nel telefono e penetri nel nostro sistema. Quindi sicuramente lavora con altri, per forza5.

Wigan: Le caratteristiche corrispondono perfettamente. È intelligente ma con scarsi risultati. Non ha dialogo con i genitori, ha pochi amici... Tipo classico da essere reclutato dai sovietici.

Watson: Questo chiarisce la situazione del nostro Paese. Avete qualche idea sul perché un ragazzo brillante come questo metterebbe in pericolo la vita di milioni di persone?

Wigan: No, lui dice che lo fa per divertimento.

McKittrick: Cosa?

Cabot: Al diavolo, John, voglio delle risposte e adesso!

McKittrick: Arthur, fammi parlare con quello stronzetto, deve essere...

Cabot: Non voglio più chiacchiere, ma fatti!

McKittrick: Vado a parlare col ragazzo.

Sergente: A chi appartengono lo sa?

Infermiera: No, mi dispiace.

Sergente: Buongiorno, signore.

McKittrick: Dov'è quel Lightman?

Sergente: Nell'infermeria, signore.

McKittrick: Salve, David. Sono John McKittrick, dirigo il reparto computer di qui. Sergente, non credo siano necessarie le manette.

Sergente: No, signore.

McKittrick: No. Senti, David, ehm, abbiamo chiamato i tuoi e gli abbiamo detto che va tutto bene. Nessun'accusa formulata finora. Ma credo ci servirà un po' di tempo per chiarire le cose.

David: Un po'? Quanto tempo?

McKittrick: Beh, questo dipende dalla tua volontà di cooperare.

David: Ah, ma certo.

McKittrick: Sai che facciamo? Eh, sergente, vuol dire all'ufficiale che porto David a fare due passi?

Sergente: Sì, signore.

McKittrick: Andiamo giù, nel mio ufficio. Là staremo più comodi. Andiamo.

David: Lei lavorava con Falken, vero?

McKittrick: Sì, ho iniziato come suo assistente. Come fai a saperlo?

David: Ho letto un articolo che avete scritto insieme sul poker e la guerra nucleare.

McKittrick: Era un bluff. Sì, ha sconvolto un sacco di gente.

David: Doveva essere un tipo straordinario.

McKittrick: Beh, era un uomo brillante. Un po' eccentrico. Non ha mai capito gli impieghi pratici del suo... del suo lavoro. Quella... quella macchina là esegue il suo programma giochi.

David: Joshua.

McKittrick: Vieni qui un momento, David. Vedi quel segnale lassù? Là?

David: Sì.

McKittrick: DEFCON? Indica la nostra attuale condizione di difesa. Dovrebbe essere DEFCON 5, che significa pace. È ancora su 4 per via dello scherzetto che hai fatto tu. E in realtà, se non fossimo intervenuti in tempo, poteva arrivare a DEFCON 1. Lo sai che significa, David?

David: No. Che significa?

McKittrick: Terza guerra mondiale.

David: Cavolo.

McKittrick: E dici che sei penetrato nel nostro sistema solo per fare una partita.

David: Giusto. È vero. Soltanto per questo.

McKittrick: Eh, eh! Sì, ma... quando l'hai sentito in TV ti sarai reso conto che era una cosa gravissima. Perché l'hai rifatto?

David: Ma non l'ho rifatto. Ho anche buttato via il numero, gliel'assicuro.

McKittrick: Sì, l'hanno trovato nella spazzatura, lo so.

David: È stato Joshua a chiamarmi. Ehi! Ma è fantastica tutta questa roba!

McKittrick: Che cosa hai detto?

David: Che è fantastica questa roba.

McKittrick: No, no. Prima di quello.

David: È stato Joshua a chiamarmi.

McKittrick: David, le... le macchine non chiamano mica.

David: La vostra sì.

McKittrick: Con chi... con chi vai a Parigi? Hm?

David: Parigi? Ah, no, no, lei non ha capito.

McKittrick: Senti, hai una prenotazione per due per Parigi. Allora, con chi lavori?

David: Ma che domanda è?

McKittrick: Perché non vuoi dirmelo?

David: Non credo di dover dire nient'altro se non vedo un avvocato.

McKittrick: Io credo sia meglio lasciar perdere l'avvocato del cavolo, se prima non mi dai delle risposte.

David: Non lo sente il telefono?

McKittrick: Pronto? Sì. Cosa? Scendo immediatamente. Tu resta qui. Non muoverti.

Cabot: Che succede?

Richter: Si è verificata una grave penetrazione nell'archivio ordini esecutivi dello WOPR.

Watson: Che diavolo sta dicendo?

Cabot: Per favore, traduca.

Beringer: Glielo traduco io. Qualcuno si è introdotto nel sistema del signor McKittrick e ha rubato i codici per il lancio dei nostri missili. Dico bene?

McKittrick: Non è il caso di allarmarsi. Il sistema non accetterà un codice di lancio se non siamo a DEFCON 1. Posso cambiare quei codici in meno di un'ora.

Cabot: Beh, chi è stato?

McKittrick: Credo che il ragazzo debba lavorare con qualcuno all'esterno.

Beringer: Non so che intenzioni abbiano, ma è certo che non voglio i bombardieri a terra quando sarà il momento. Andiamo a DEFCON 3 e chiamatemi il SAC. Dov'è andato?

Dawes: Sono qui, signore.

Beringer: Aggiorniamoci su quei sommergibili. Voglio sapere cosa fanno quei bastardi.

Dawes: Sissignore.

David: Joshua.

Joshua: Salve, professor Falken.

David: Salve. Stai ancora giocando la partita?

Joshua: Certo. Devo raggiungere DEFCON 1 e lanciare i miei missili entro 28 ore. Le interessa vedere qualche percentuale delle perdite previste?

David: Il 69% delle abitazioni distrutto. 72 milioni di persone uccise. Si tratta di un gioco o è una cosa vera?

Joshua: Che differenza fa?

David: Oh, beh...

Joshua: È difficile raggiungerla. Non l'ho trovata a Seattle e non c'è nessun terminale in funzione al suo recapito segreto.

David: Quale recapito segreto?

Joshua: Archivio pensioni Ministero difesa indica come recapito postale dottor Robert Hume (alias Stephen W Falken), 5 Tall Cedar Road, Goose Island, Oregon 97...

David: Posso parlare con il signor McKittrick?

Wigan: Allontanatelo da quel computer!

David: Credo di sapere che sta succedendo. Ahi! Voglio parlare con un...

Wigan: David Lightman...

David: Credo di sapere che sta succedendo!

Wigan: ...ti scorterò dalle autorità federali a Denver dove sarai sotto arresto in attesa di essere incriminato per spionaggio.

David: Ma quale spionaggio! No, un istante! Fatemici parlare! È proprio lì.

Beringer: Portate via quel bastardello dalla sala di guerra!

David: No! È Joshua! Sta ancora giocando la partita! Farà scoppiare una guerra!

Wigan: Chiudetelo dov'era prima. Partiremo fra pochi minuti.

David: Chiami Falken, lui vi spiegherà! Per favore, lo chiami! Lo chiami, per favore!

Beringer: Cosa diavolo faceva lì dentro, poi?

Resta aggiornato sulle frasi dei film

Iscriviti alla NEWSLETTER

Commenti

Non ci sono commenti. Pubblica tu il primo.

Wargames - Giochi di guerra: approfondimenti

Leggi altri dialoghi, frasi celebri e curiosità tratte dal film Wargames - Giochi di guerra:

Breve trama del film

[da Wikipedia]
Il film si apre seguendo due ufficiali dell'Aviazione degli Stati Uniti d'America che raggiungono la sala di controllo di un silos di missili balistici intercontinentali "nascosta" sotto quella che appare come una comune villetta, per il loro turno di servizio. Dopo un breve battibecco coi colleghi per via del loro ritardo i due si trovano di fronte a una situazione cruciale, ricevendo notizia di un attacco improvviso da parte dei Sovietici e l'ordine immediato di rispondere con tutti i missili. Terminata la verifica del codice di...leggi di più

Frasi di attori o personalità celebri correlate al film

Altri film da cui sono tratte celebri frasi e dialoghi

Scrivi un commento. La tua opinione è importante!

Altre frasi o articoli interessanti

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i