DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Never Back Down - Mai arrendersi

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 5 frasi relative al film Never Back Down - Mai arrendersi. Leggile tutte.
Frasi di Never Back Down - Mai arrendersi

Riassunto e trama del film Never Back Down - Mai arrendersi

[da Wikipedia]

Jake Tyler si è appena trasferito a Orlando in Florida a causa di una borsa di studio vinta a tennis dal fratello Charlie e anche dall'allontanamento dalla sua vecchia scuola a causa di una rissa durante una partita di football, causata dalla sua risposta alle provocazioni di un giocatore della squadra avversaria che facevano leva sui sensi di colpa di Jake per la morte del padre. Nella nuova scuola però ha la possibilità di rifarsi un nome, abbandonando le abitudini violente del passato. A scuola non fa facilmente amicizia e conosce solo la compagna di classe Baja, simpatica e molto bella. A pranzo un ragazzo di nome Max lo avvicina amichevolmente cercando di convincerlo a partecipare a dei combattimenti clandestini affermando, dopo aver visto il video della rissa sul campo da football, che potrebbe avere del talento. Jake rifiuta, ma in tutta la scuola il video si diffonde suscitando interesse e mettendo a disagio il protagonista.

Poco dopo, Baja invita Jake ad una festa organizzata in una villa a cui partecipano molti giovani, dove scopre l'esistenza di un giro di combattimenti organizzati dagli stessi ragazzi in cui chiunque voglia combattere può farlo senza distinzioni. Colui che tiene le redini dei combattimenti è Ryan McCarthy, il quale sfida Jake a combattere per puro divertimento. Jake si rifiuta fermamente, quindi Ryan inizia a provocarlo baciando Baja, della quale è il fidanzato, ma non è più un amore corrisposto. Ryan cerca ancora di mantenersi calmo ed elogia Jake invitandolo ancora a battersi ma riceve un ulteriore rifiuto. Allora Ryan inizia a far leva sul punto debole di Jake, la morte del padre. Jake scatta a questa provocazione e accetta la sfida. Jake viene massacrato da Ryan e successivamente viene deriso da tutti gli invitati. Ryan è infatti il combattente migliore della zona e senza difficoltà atterra Jake a più riprese fino a fargli perdere i sensi.

In questo clima di tensione e tristezza, Jake si sente offeso da tutti e, in particolare, tradito da Baja, colei che credeva sua amica e che invece sembra aver organizzato il tutto. Ma è proprio in questo momento che Jake trova in Max, appassionato di lotta, un aiuto per superare tutta la vicenda e tant'è che lo incita ad iscriversi ad un corso di arti marziali miste (MMA) per recuperare il suo onore. Jake diviene amico di Jean Roqua, un uomo severo ma molto saggio e benevolo. Tra i due il rapporto non sarà facile in quanto Jake, dopo aver ottenuto buoni risultati ed essere stato nuovamente provocato da Ryan, picchia 3 uomini lungo la strada di ritorno dalla palestra che volevano aggredirlo e viene così cacciato dal maestro: la cui regola principale è non combattere mai fuori dalla palestra. Jake chiede al maestro di riaccoglierlo rivelandogli tutti i suoi sensi di colpa per la morte del padre, e affermando che gli unici momenti in cui si libera di essi è durante i suoi allenamenti. Roqua gli concede un'altra possibilità e allena duramente Jake portandolo ad un livello di abilità superiore a quella degli altri allievi, rendendo anche più sereno il ragazzo. Roqua, durante un allenamento, racconta a Jake di non vedere suo padre da 7 anni: da quando il fratello minore era stato ucciso da un uomo che aveva picchiato dopo essere stato provocato, e Jean non si perdona il fatto di non aver saputo fare niente per impedirlo.

Jake recupera il rapporto con Baja che precedentemente aveva lasciato Ryan, e si rifiuta di partecipare al torneo clandestino annuale della zona, di cui Ryan è il campione da due anni. Ryan lo scopre durante una festa in piscina pomeridiana a casa sua e gli mostra la probabile ragione per cui Ryan è così aggressivo: suo padre infatti è molto autoritario ed è stato lui a farlo iniziare a combattere sin da piccolo per renderlo più forte. Ryan non sembra sopportare il padre che, davanti a tutti, gli parla con arroganza dicendogli "Vuoi essere il migliore? Allora battiti con i migliori", le stesse parole usate da Ryan contro Jake al loro primo incontro. Ryan, desideroso di affrontare Jake picchia a sangue Max mandandolo all'ospedale per provocare l'avversario. Jake allora decide di accettare la sfida, Roqua glielo vieta ma Jake dice di volersi battere non per vendetta ma con l'intento di spezzare la scia di prepotenza e violenza del suo avversario. Che vinca o che perda a lui non cambia nulla, inoltre invita l'allenatore a cercare il perdono del padre invece di nascondersi per sempre. L'uomo alla fine accetta la decisione di Jake invitandolo a fare attenzione.

Durante l'incontro Ryan viene squalificato, pertanto Jake decide di abbandonare la sfida. Allora Ryan lo segue e lo affronta nel parcheggio poco lontano. Dopo una dura lotta Jake ne esce vincitore, con grande felicità di Max che ha seguito l'incontro collegato dall'ospedale. Jean Roqua chiude momentaneamente la palestra per tornare in Brasile a chiedere il perdono del padre, mentre Jake finalmente trova la serenità che cercava e, camminando insieme a Max, incrocia lo sguardo di Ryan e i due con un cenno del capo fanno capire che la loro rivalità è finita definitivamente con rispetto reciproco e senza problemi perché hanno capito che il migliore è quello con le motivazioni più serie e non importa il risultato finale.

Anno

2008 (11 anni fa)

Titolo originale

Never Back Down

Genere

Azione

Durata

115 minuti (1 ora e 55 minuti)

Regia

Jeff Wadlow

Film di Jeff Wadlow

Data di uscita

martedì 4 marzo 2008

Poster e locandina

Attori del film Never Back Down - Mai arrendersi

Rapporto 2.35 nel ruolo di 1

Soggetto e sceneggiatura

Chris Hauty

Musiche

Michael Wandmacher

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i