DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Piergiorgio Odifreddi

Piergiorgio Odifreddi

    "Siccome ho studiato, ho la fede di un bretone. Se avessi studiato di più, avrei la fede di UNA bretone"
    (Lous Pasteur). Forza Odifreddi: ancora qualche anno di studi (va bene anche la matematica) e forse ci arrivi...

    Commento inserito: martedì 19 dicembre 2017 alle ore 11:02
    Da: Gianni

    Signor Luca (così Lei si presenta e non ho motivo di dubitare che Lei abbia questo nome). Io sono Rocco e non ho un "chi per me". Nel mio primo intervento ho chiaramente espresso non solo il mio nome e il mio cognome, ma addirittura ho scritto il mio n. di cell., pensi un po. Ma Lei forse è abituato a parlare con i "fantasmi" che si nascondono dietro un falso "nickname". Veda signor Luca, non ho la presunzione di passare per un addentrato nel mondo delle scienze. Nemmeno ho l'arroganza di affermare una Verità assoluta su Dio. Questi atteggiamenti li lascio volentieri agli "scienziati", i quali oggi scoprono con strombazzare di media verità scientifiche che domani vengono confutate da altre scoperte di altri "scienziati". Io non ho la possibilità di dimostrare con metodo galileiano l'esistenza di Dio. Se fossi in grado di farlo, nemmeno lo farei. Perchè? Ma perchè cinque minuti dopo Lei e tutti quelli che hanno assistito a tale galileiano esperimento non chiederebbe altro che diventare adoratore santo di Dio,tanto da far impallidire San Francesco D'Assisi, togliendo, e questo La deve far riflettere, il LIBERO ARBITRIO, L'USO DELLA INTELLIGENZA E DEL CUORE PER LA RICERCA PERSONALE DELLE RISPOSTE AGLI INTERROGATIVI FONDAMENTALI SULLA VITA E SUL DESTINO DELL'UOMO LA SCELTA AL BIVIO DEL BENE E DEL MALE, ecc.
    Rispondo alla Sua domanda: Dio esiste e la dimostrazione è Lei, sono io, è questa meravigliosa cosa che è l'uomo con questa sua meravigliosa vita. Mi dimostri scientificamente Lei che l'uomo si trova su questo pianeta per puro caso, figlio di un CAOS del tutto privo di ogni regola e principio. Molti atei, come dice di essere Il prof Odifreddi, sostengono che l'uomo è la semplice evoluzione (Darwin) , in chissà quanti miliardi di anni, partendo da cellule primarie elementari vaganti nel cosmo le quali unendosi via via tra loro hanno prodotto esseri viventi sempre più complessi, fino allo "homo sapiens". Ma allora questo Caos segue un Ordine?. Quale? Veda Lei? Ah! dimenticavo: forse quelli che dobbiamo adorare come Dei sono gli extra terrestri. Ma questi hanno un Dio o sono atei ? La saluto.

    Commento inserito: sabato 16 dicembre 2017 alle ore 22:58
    Da: Rocco

    Matematichista..., cura te ipsum!

    Commento inserito: martedì 12 dicembre 2017 alle ore 7:50
    Da: Giuseppe Franco

    Prove? Il metodo galileiano come sappiamo ha i suoi limiti, impliciti nella stessa natura umana: i nostri sensi sono limitati, gli strumenti costruiti sulla base di un'osservazione selettiva, viziati dalla nostra concezione della realtà; non voglio sconfinare nel relativismo più bieco ma la scienza non dovrebbe imporre assiomi, semmai verità provvisorie. Chiunque si creda portatore della verità assoluta ai miei occhi non può che risultare ridicolo, qualunque sia la sua "fazione": lo scientista (che è ben altra cosa dello scienziato) è l'altra faccia del bigotto.
    Io non posso che dubitare di chi non dubita.

    Commento inserito: lunedì 11 dicembre 2017 alle ore 9:48
    Da: Silvia

    Rocco (o chi per lui), senza imbarcarci in un discorso scientifico fuori - evidentissimmamente - dalla tua portata, ti dico solo che grandi affermazioni devono essere accompagnate da grandi prove.
    Considerando che chi afferma l'esistenza di qualcosa mai visto sei tu, tu devi provarne l'esistenza.
    Che prove hai dell'esistenza di dio?

    Commento inserito: lunedì 11 dicembre 2017 alle ore 5:44
    Da: Luca

    A me pare che a questa persona, per quel che afferma da "papa" del laicismo, manchi il senso del ridicolo, laddove pensa di poter dire agli altri quale sia la "verità". Aggiungo anche che non capisco tutta questa importanza a lui data, dal momento che la sua opinione vale quanto quella di tutti noi, anche se minimamente istruiti e capaci d'intendere, e che la sua presunzione è inversamente proporzionale alla sua capacità d'intendere quel che muove l'universo.

    Commento inserito: mercoledì 6 dicembre 2017 alle ore 10:31
    Da: Giuseppe

    Se il "ricco di spirito" e matematico P. Odifreddi crede che noi "poveri di spirito" immaginiamo Il "Creatore di tutte le cose visibili e invisibili" sia un Signore che assomiglia a noi ma con la barba e i capelli e la veste bianca che siede sopra le nuvole ed ha un portinaio del Paradiso che si chiama Pietro... veramente non ha capito un tubo. Se crede che la matematica sia una religione, ha affermato una solenne fesseria. Essa non è altro che uno strumento utilizzato dalla logica umana, dalla ricerca e dalla scienza. La scienza stessa non raggiunge mai una Verità. Anzi: quella che oggi è una teoria conquistata con grandi sforzi, domani mattina si trova davanti nuovi e più difficili interrogativi e scopre di dover correggere la teoria sino ad ora prevalente. Ci trastulliamo di natura dei neutrini, di materia oscura, di antimateria... la verità è che non sappiamo niente, nulla di definitivo e di definito. Cos'è veramente e come "vive" un buco nero, o meglio: quello che noi abbiamo deciso di chiamare "buco nero"? Lo scienziato astrofisico lo descrive come una forza gravitazionale che attira e ingloba in se tutto ciò che passa nel raggio della sua forza gravitazionale e lo fa con tale velocità che perfino la luce ha una velocità minore e venendo "ingoiata", non la si vede. Da ciò il nome "buco nero". Ma qual'è la sua funzione precisa all'interno di un universo infinito, fatto di molti altri corpi e fenomeni interconnessi tra loro ed aventi tutti una vita, una funzione "regolate" da un Principio preesis_ tente. Questo Ordine è forse la matematica? E già: un giorno la matematica ha chiamato a raccolta i numeri e ha detto :<< Ragazzi, diamoci da fare, qui bisogna creare l'Universo. Con qualche milioncino di anni/luce ce la faremo. Su, al lavoro!>>.

    Commento inserito: martedì 5 dicembre 2017 alle ore 3:50
    Da: Rocco

    la prima teoria per confermare l'esistenza di Dio è certificare la non esistenza (la prova del 9) ed il prof Odifreddi da bravo matematico ci riesce benissimo! perché in realtà lui, confermando un solo lato della medaglia, afferma di conseguenza l'esistenza del secondo lato della stessa medaglia.

    Commento inserito: domenica 3 dicembre 2017 alle ore 12:28
    Da: Angelo Desio Condello

    Dovrebbe ringraziare la religione, cattolica in primis, che gli permette di arrotondare le sue entrate grazie ai i suoi noiosissimi pamphlets. Detto questo è uno degli ultimi marxisti, non capisce un tubo di religione (e manco di scienza come ha dimostrato Zichichi), ma andrebbe tutelato come specie in via di estinzione (se Dio vuole).

    Commento inserito: sabato 2 dicembre 2017 alle ore 19:49
    Da: Max

    Secondo Popper -scusate l'eventuale imprecisione- l'osservazione della realtà non è mai neutra ma "filtrata" dal paradigma assunto dall'osservatore: poi arriva qualcuno che, chissà perchè, pretende di avere comunque la verità in tasca... bè, chi siamo noi per distruggere la sua illusione?

    Commento inserito: giovedì 23 novembre 2017 alle ore 12:27
    Da: Silvia

    Mi stupisco leggendo i commenti di quanta stupidità, superficialità e analfabetismo scientifico sia ancora presente ai giorni nostri. Poi sento il fracasso delle campane martellanti ad ogni ora e allora mi dico che c'è poco da stupirsi....poi sento le sconvolgenti giustificazioni dei no-vax... poi quelli che l'omeopatia sì che una medicina sana... poi quelli che credono nel destinxo....
    Bisogna alzare il livello culturale, ma ahimè bisogna cambiare prima certe programmazioni scolastiche e certi insegnanti.
    Mi scuso io per tutti gli offensivi commenti nei suoi confronti. Bisogna compatirli perchè non sanno quello che dicono, o meglio lo sanno ma la verità fa male e ha sempre fatto male e allora alla gogna gli eretici! come Giordano Bruno.x

    Commento inserito: mercoledì 22 novembre 2017 alle ore 21:45
    Da: Markald

    Altro che professore, direi piuttosto ”ecco un altro pseudo-dotto, nè istruito nè illuminato”, che ha fatto carriera in virtù di comportamento prono al potere e, raggiunta una forma di notorietà senza particolari meriti, ancora sprizza bile e freddo odio verso il Creato ed il Sommo Creatore.
    Invece di cercare di essere una testa savia e tener la bocca chiusa, con perfida pervicacia, non solo confonde Fede e Religione, ma pretende pure di contrapporre due applicazioni, Religione e Matematica, create dalla stessa Unica Verità. Tipico atteggiamento del superbo e perverso stupido che prima mangia e riempie a sazietà le sue viscere e poi sputa nel piatto in cui ha mangiato, ovvero l'ennesimo ciarlone non degno di particolare considerazione.

    Commento inserito: sabato 18 novembre 2017 alle ore 19:28
    Da: Tanana

    Vorrei chiedere a Piergiorgio Odifreddi, che ammiro per la sua immensa (suppongo infinita) capacità matematica e un po meno per una non precisata "ricchezza di spirito" contrapposta alla mia "povertà di spirito": Quali concrete certezze Le dà il risultato ultimo della speculazione matematica ? Le farà misurare ogni parte e particella della materia, Le farà riversare nella sempre più avanzata tecnologia il supercalcolo matematico, Le farà creare dei robot umanoidi sempre più capaci e SIMILI all'uomo, ma pur sempre delle macchine programmate da matematici come Lei. La Sua matematica applicata alla scienza potrà consentire di leggere ed elaborare (apprendista stregone) i cromosomi di un filo d'erba, ma non potrà mai creare dal nulla un filo d'erba. Siamo tutti il risultato di una evoluzione lontanissima e continua di una nube cosmica o qualcosa del genere e tutto avviene casualmente ? Lei si ferma a calcolare, indagare, sperimentare galileianamente il creato. Io credo che il Creato così perfetto, che un matematico può solo misurare e studiare, presupponga un Principio un Ordine Creatore. Quello voglio conoscere, (se è dato di farlo nella vita terrena), La Sua matematica spiega le cose visibili, NON quelle invisibili, che Lei forse non vede, ma ci sono. Rocco 3281456341. -- P.S. La matematica è bella, come la musica. Io purtroppo (non eccellente studente di media superiore) ho avuto una professoressa di matematica (5 minuti di spiegazione e 55 di interrogazione) incapace di trasmetterne la bellezza, ma che anzi me la facevano odiare.

    Con immutata ammirazione e rispetto, R. L'Abbate.

    Commento inserito: giovedì 16 novembre 2017 alle ore 6:39
    Da: Rocco

    Potrà apparire un po' offensivo, ma ha ragione. Chi ama la scienza, intesa come onesta ricerca della verità, non può non essere d'accordo con Odifreddi. Poi questa cosa poteva essere detta in altri modi, perché fa apparire tutti i credenti come creduloni e ignoranti, cosa non vera.

    Commento inserito: mercoledì 15 novembre 2017 alle ore 15:05
    Da: Ernesto Granese

    Non sono un esperto in materia ma secondo me Verità ( da vera), Religione e Matematica non sono grandezze confrontabili. Personalmente non sono "religioso" ma ho fede e come dice U. Galimberti, la Fede è una cosa seria, oltre che " folle" . La Religione credo sia in fondo un' Ideologia, che parte da lontano con una "missione", poi si limita a " raggruppare" persone che hanno un " comune" sentire, come abitudini, sentimenti, usi, costumi ed altro. ma a volte purtroppo anche molto poca dotazione di Fede, oltre che "capacità" di riferirsi sempre alla missione originale.

    Commento inserito: giovedì 9 novembre 2017 alle ore 7:23
    Da: Silvio

    siamo su "aforismi " e si presuppone che sia visitata da gente che ama le metafore, il linguaggio discorsivo... Tra i " poveri di spirito " detto da Odifreddi e le controaccuse fatte ( sembri uno delle monache e dei preti ) dai restanti, sembra un pollaio dove tanti galli credono di essere aquile !

    Commento inserito: martedì 7 novembre 2017 alle ore 13:13
    Da: Antonio Angelo Pellegrino

    Banale e futile, come il personaggio (anzi la persona)

    Commento inserito: domenica 5 novembre 2017 alle ore 9:13
    Da: Giuseppe Franco Pollutri

    Odifreddi sei solo un poverino. Ti autodefinisci scienziato ma non hai mai fatto scienza. Famoso solo per essere ateo. Osannato per questo dalla ignobile cultura dominante.

    Commento inserito: domenica 29 ottobre 2017 alle ore 20:54
    Da: Eugenio

    Ciao, hai una faccia simpatica

    Commento inserito: domenica 29 ottobre 2017 alle ore 19:42
    Da: Giovanni

    Tipica frase di chi da giovane ha studiato dai preti (e dalle suore!)... Per nulla originale.

    Commento inserito: domenica 29 ottobre 2017 alle ore 13:43
    Da: Francesco

Preferisci lasciare una commento attraverso Facebook?
La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i