DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Sant'Agostino

  • La vita più che la ginnastica del desiderio mi si pone ogni volta davanti come la ginnastica del conflitto dove tutti sono cattivi e razzisti perché io sono l'angelo della libertà e pochi giorni fa al centro covid19 non mi hanno voluto fare la terza dose con la seconda che mi scadeva proprio quel giorno e mi guardavano con odio finché dissi che ero in trattativa per l'acquisto di un appartamento a 600 km circa da lì e senza la terza dose sarei stato buttato fuori dal treno allora mi risposero che non era grave perché avrei fatto metà viaggio in treno e il resto a piedi così mi cacciarono e più tardi mi ritrovai per telefono ad aggredire il centralino del 112 che a sua volta ha dato il caso alla polizia di Stato così proprio nell'ora del lieto pranzo ecco due poliziotti che dopo avere suonato il campanello mentre mi appresto ad aprire patisco la violenza di un bel pugno che batte forte di continuo contro la mia porta e appena apro sono costretto a dimostrare che non mi piace essere trattato come un pezzente mentre i due: una donna in silenzio e un uomo parlante che sembra un maiale con l'intento di volermi provocare per farmi passare per matto si deve alla fine rassegnare e se ne vanno via con la coda fra le gambe finché in serata dopo cena decido di telefonare alla polizia di stato ma non ci riesco se non mi rispondono sapendo certamente che sono io e all'improvviso mi arriva un messaggio sul telefonino da parte di "Il Piemonte ti Vaccina" con la data vicina del giorno 18 per la terza dose ma nel frattempo dato che al numero normale non mi risponde nessuno faccio il numero d'urgenza il 113 scaricando così tutta la mia rabbia al centralino e la mia voce adesso è registrata anche lì e dopo il ruolo interpretato in nome della libertà mi rendo conto che in questo conflitto ho ritrovato la felicità come avessi praticato la ginnastica del desiderio e tutto ciò solo per avere la terza dose che era obbligatoria... che bella Italia!

    Da: Gianni
    Data: venerdì 14 gennaio alle ore 20:55
  • Oggigiorno, volendo essere clementi, potremmo affermare che lo sia del desiderio di voler veder sparire tutte le ingiustizie, la fame, le banalità, le volgarità, le finte apparenze, e ci sarebbe ancora un' infinità da elencare perché la vita è la ginnastica della sopravvivenza, è il cercare la miglior via per evitare gli ostacoli che ledono la nostra santa ragione, il nostro stesso essere e trovare l' armonia con tutto il creato per poterci godere ogni nuovo raggio di sole.

    Da: Gladys Bozanic
    Data: venerdì 14 gennaio alle ore 10:15
  • Senza anelito verso qualcosa, senza desiderio alcuno, saremmo "scatole vuote" prive dell' essenza, totalmente umana che ci spinge, per nostra stessa, intrinseca natura, "fuori" di noi, verso l'ALTRO.
    In tutto ciò, è fondamentale il controllo razionale delle nostre istintive pulsioni e questo, a maggior ragione oggi, in un periodo storico in cui si confonde insensatamente la LIBERTÀ col "faccio quello che mi pare".
    Atteggiamento, questo, foriero di conseguenze catastrofiche che, purtroppo ogni giorno, tocchiamo con mano.

    Da: Giusy
    Data: venerdì 14 gennaio alle ore 8:18

Preferisci lasciare un commento con Facebook?

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI
Inserisci la tua migliore e-mail