DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Valerio Massimo Manfredi

  • Se tu sai di essere tu solo tu e accetti di andare incontro al tuo destino non precipiti nell'oblio perché la fantasia del destino è la stessa delle tue cellule che in un attimo ti portano in alto a volteggiare con le stelle e se il futuro non è scritto dimmi perché le tue cicatrici non ti stupiscono allora basta avere il coraggio di accettare il destino come amico per un piacere universale a un trionfo positivo nel regalo che ti sei fatto se non scopri chi te l'ha fatto ma se investi una taglia sulla sua testa ricordati amico mio che sei già stato ghigliottinato una volta e te ne ricordo la data in quel cinque di aprile del 1794 e se la tua testa per me vale tanto sappi solo che la tua testa è anche la mia testa in questo momento e in questo cammino del ventunesimo secolo e qui mi fermo.

    Da: Gianni
    Data: giovedì 12 maggio alle ore 21:32
  • Non si scappa dal destino, non c'è modo di farlo neanche per chi eventualmente crede di poterci riuscire. È la croce da portare e sopportare durante il percorso della nostra vita. Inutile porsi domande sul perché e sul come, quando non c'è modo di cambiare lo scenario scritto a fuoco sulla nostra pelle. Meglio affrontarlo con coraggio, che illudersi dell' impossibile.

    Da: Gladys Bozanic
    Data: giovedì 12 maggio alle ore 11:02
  • Ognuno di noi ha da quando nasce un libro gia' scritto nel quale c'e' tutta la nostra vita scritta dettagliatamente con tutte le disgrazie e le gioie alle quali andremo incontro tutto a noi sconosciuto come l'ultima pagina con la parola FINE chiaramente essendo tutto gia' predisposto non possiamo modificare nulla ma far finta di"essere padroni"del nostro destino puo' aiutare Solo un uomo quando Giuda ando' con un manipolo di soldati ad arrestarlo conosceva dettagliatamente cosa sarebbe accaduto fino alla morte in croce e anche Lui nonostante fosse Divino pianse e disse"Padre allontana da me questo calice amaro... il destino e' un calice amaro con momenti rari di serenita' affrontiamolo con animo sereno tanto e IMMUTABILE

    Da: Satta Roberto Gavino
    Data: giovedì 12 maggio alle ore 8:27
  • Da ottimo studioso dell'antica Roma, fa sua la consapevolezza del valore, ovvero, della "VIRTUS", con il quale andare incontro al "Fatuum", cioè, al destino.

    Da: Giusy
    Data: giovedì 12 maggio alle ore 6:32

Preferisci lasciare un commento con Facebook?

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI
Inserisci la tua migliore e-mail