DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di William Shakespeare

  • Certe volte è una sofferenza anche ridere sopratutto quando ti hanno legato come un salame e subisci la tortura del solletico ai piedi a cui è impossibile resistere e alla fine devi confessare il tuo misfatto e finire in prigione per quello che hai fatto ma in compenso non ridi più della tua ferita interiore che spero ti renderà migliore perché ogni cicatrice ti salva da un capriccio.

    Da: Gianni
    Data: martedì 16 agosto alle ore 20:26
  • Delle ferite altrui può ridere il giullare o chi ha la pelle d' elefante ed è quindi insensibile ad ogni tipo di sentimento che potrebbe andrebbe a cozzare col suo egocentrismo. Più salutare ed onesto ridere delle proprie ferite, che prendersi la leggerezza di andare a solcare ulteriormente quelle d' un altro.

    Da: Gladys Bozanic
    Data: martedì 16 agosto alle ore 10:49
  • Non si ride delle ferite, ma si accettano e si va avanti...

    Da: Giusy
    Data: martedì 16 agosto alle ore 6:59

Preferisci lasciare un commento con Facebook?

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI
Inserisci la tua migliore e-mail