DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di John Belushi

  • Ahhaha... questo è più che vero e, ti puoi considerare pure fortunato se non ti affibbiano anche pendenze derivate da loro errori che sei costretto tu a dimostrare e perder tempo. Speriamo che giunga il giorno che la stessa zelantezza verrà dimostrata anche verso i grandi evasori ; oltre che per riempire le casse statali, si potrebbe pure festeggiare l' evento.

    Da: Gladys Bozanic
    Data: domenica 26 giugno alle ore 13:38
  • Una sagace considerazione ironica sulla miserevole condizione dei più, oggi.
    Per comprendere le difficoltà economiche che si riscontrano, oggettivamente, in Italia si faccia un serio pensiero sul fatto che TUTTI non si possono aiutare: è vergognoso che, per sostenere, soprattutto gli emigrati ECONOMICI, si abbassino in modo cospicuo le sovvenzioni agli invalidi e alle loro famiglie... perché, non prendiamoci in giro, la maggior parte dei proventi del popolo italiano va proprio per i migliaia e migliaia che approdano incessantemente SOLO in Italia. Smettiamola di prendere in giro la gente !!!

    Da: Giusy
    Data: domenica 26 giugno alle ore 6:44
  • se io non pago due rate per l'acquisto della mia macchina il creditore e'capace di bussare alla mia tomba per reclamare cio'che gli e'dovuto.quindi non e'vero che a nessuno importa che io non sia piu'vivo;ma,di fronte ad un credito da riscuotere, egli si ricorda,urgentemente,che io sia morto e pretende che,dall'al di la',venga, urgentemente, nell'al di qua per soddisfare le sue lamentose richieste di onorare il pagamento non saldato.non parliamo poi dell'esosita'dello stato che sta sempre dietro l'uscio di casa a chiedere di saldare il conto di esose tasse e balzzelli vari.a questo punto mi viene alla mente una brillante riflessione di benjamin franklin che cosi'recita "due cose sono sicure nella vita:le tasse e la morte."meditate gente,meditate...

    Da: Claudio Cavaliere:Il Moschettiere Del
    Data: giovedì 28 aprile 2011 alle ore 16:11

Preferisci lasciare un commento con Facebook?

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI
Inserisci la tua migliore e-mail