DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Franco Franchi

  • Mio zio che si chiamava Salamone faceva il salumaio ma un giorno andò in vacanza con il suo migliore amico di nome Salomone che faceva il sacerdote così ambedue amanti della pesca si ritrovarono tra le acque fredde dell'Atlantico per il loro piatto preferito che era il salmone finché a cena dopo averne pescati non so quanti mio zio facendo a gara con l'amico a chi mangiava più salmoni morì d'indigestione anche se oggi si dice che piuttosto si mangiò un salmone avvelenato da Salomone dopo che si sentì tradito quando scoprì che il suo miglior amico andò a letto senza averglielo detto con la sua amante credente peccatrice Salomina sposata con un allevatore di trote ma durante il rito funebre Don Salomone che sembrava un attore sconvolto si esibì alla grande con una lacrima sul viso recitando un salmo imponente da definirlo semplicemente il più bel salmone della sua vita per il suo migliore amico Salamone morto al salmone.

    Da: Gianni
    Data: sabato 22 gennaio alle ore 21:20
  • Ci si poteva attendere da un comico del suo calibro, formato nell' ambiente che è più colpito da tutte le vicissitudini che una simile vita comporta, di avere questa carica beffarda pure nei confronti della signora morte che neppure a lui ha fatto sconti, come non lo farà a nessuno di noi quando verrà la nostra ora quindi meglio poter riderci sopra, già che è inevitabile.

    Da: Gladys Bozanic
    Data: sabato 22 gennaio alle ore 10:02
  • Ahahahah.. fantastico!!!

    Da: Adriano
    Data: sabato 22 gennaio alle ore 9:13
  • Il prendere la vita con leggerezza e garbata ironia è una gran virtù.
    Sarebbe opportuno frequentare e stare vicini a persone positive, allegre, non sciocche, ma in grado di vedere il "bicchiere mezzo pieno". Qualcuno potrebbe dirmi che, purtroppo, la vita non è sempre un "valzer" e io stessa ne sto trascorrendo una irta di difficoltà di varia natura, anche molto pesanti... ma il buon umore e la speranza accompagnano sempre le mie azioni e le mie parole... e questo perché amo, incommensurabilmente, chi mi sta vicino siano essi congiunti, amici o colleghi e, in nessun caso, vorrei essere per loro opprimente.
    In ciò, Dio mi ha sempre sostenuta e, per questo e per tanto altro, Gli rendo grazie..

    Da: Giusy
    Data: sabato 22 gennaio alle ore 8:39

Preferisci lasciare un commento con Facebook?

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI
Inserisci la tua migliore e-mail