DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Commenti alla frase di Toro Seduto

  • Solo allora ci accorgeremo che siamo tutti morti da parecchio tempo
    gf

    Commento inserito: giovedì 17 giugno alle ore 20:20
    Da: Giorgio Frau
  • Splendida frase che raccoglie in sé la profondità di un pensiero straordinario: il rispetto per il creato nella sua interezza. Nessun proclama ecologista odierno è in grado di raggiungere la sublimità di queste semplici parole dette da un indisctibile sapiente in grado di apprezzare la "mano" del Grande Spirito. Non l'avere, ma l'essere realizza appieno l"uomo.

    Commento inserito: mercoledì 16 giugno alle ore 7:52
    Da: Giusy
  • È molto improbabile che la frase sia stata pronunciata da Toro Seduto. La prima fonte accreditata è di Alanis Obomsawin nel 1972 (in ogni caso, una nativa americana). Consiglio pertanto di correggere la citazione, eventualmente accreditandola come "Modo di dire degli indiani di America".

    Commento inserito: giovedì 20 dicembre 2018 alle ore 18:55
  • La civiltá di un popolo si misura da come tratta la natura.

    Commento inserito: domenica 7 gennaio 2018 alle ore 17:30
    Da: Daniele Cataudella
  • il pensiero
    di Toro Seduto
    viene
    da una cultura saggia,

    invece la cultura
    delle classi dirigenti italiane,
    sono semplicemente
    contro natura.)

    Commento inserito: mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 23:33
    Da: Guido
  • E' una frase eccezionale, di un americano vero.

    Commento inserito: mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 21:00
    Da: Pollastri Gianni
  • amara e vera sempre la riflessione di Toro Seduto. Chissà se sono dello stesso livello le posizioni dei moderni amdientalisti!

    Commento inserito: mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 12:23
    Da: Ciro Scarpetta
  • alt, c'è un'eccezione: per Scajola i pesci non finiranno mai, anche se certamente si cautela coi depositi!

    Commento inserito: mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 10:13
  • .....così inventarono cibi nei laboratori per sfamare le masse ed oasi private per non dimenticare le nostre origini.

    Commento inserito: mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 10:10
    Da: giusikate (benvenuti da giusikate)
  • Ottimo !!

    Commento inserito: mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 8:43
    Da: Fosco Corradini (www.cna.it)

Preferisci lasciare un commento attraverso Facebook?
La tua opinione è importante!

Ricevi gli aggiornamenti

Inserisci la tua migliore e-mail