DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

La rana e il bue

C'era una volta una rana che con i suoi ranocchi stava sulle tranquille acque di uno stagno. Era una bella mattina di primavera.

D'improvviso arrivò un enorme bue. In modo tranquillo iniziò a brucare l'erba ai bordi dello stagno. I ranocchi rimasero stupiti dalla grandezza di quell'animale.

Presa dall'invidia per l'imponenza del bue, la rana prese a gonfiare la sua pelle rugosa. La rana pensava che avrebbe potuto diventare enorme come il bue.

Sta di fatto che la rana cominciò a gonfiarsi e a gonfiarsi... Si gonfiò d'aria così tanto, che tutta la pelle le tirava.

Chiese ai suoi ranocchi:

Sono grossa come il bue?

I ranocchietti risposero:

No, mamma.

La rana raccolse tutte le sue energie e continuò a gonfiarsi.

Si gonfiò, si gonfiò, si gonfiò... così tanto che finì per scoppiare!

Morale:

Quando gli uomini piccoli vogliono imitare i grandi, finiscono male.

Voler apparire per quel che non si è davvero, provoca brutte conseguenze.

Bisogna accettarsi per ciò che si è, secondo la propria natura, senza cercare di essere qualcun altro.

[Questa storia fu scritta in origine da Fedro]

Commenti

Non ci sono commenti. Pubblica tu il primo.

Commenta

Altre storie con morale: brevi letture per profonde riflessioni

Ti è stata utile questa lettura?
Scrivi un commento. La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i