DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Good Morning, Vietnam

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 36 frasi relative al film Good Morning, Vietnam. Leggile tutte.
Frasi di Good Morning, Vietnam

Riassunto e trama del film Good Morning, Vietnam

[da Wikipedia]
Saigon, 1965: Adrian Cronauer (Robin Williams) è un aviere dell'Aviazione degli Stati Uniti d'America che arriva in Vietnam dopo aver svolto il suo lavoro di disc-jockey a Creta, riscuotendo un grande successo, che ha il compito di risollevare la radio locale dell'esercito (AFRS). All'aeroporto il primo incontro è con Edward Garlick (Forest Whitaker), che lo conduce alla stazione radio: durante il tragitto Cronauer mostra la sua vivacità cercando di approcciare delle ragazze vietnamite, ma il giovane soldato di colore lo dissuade, venendo però colpito dalla personalità dell'uomo. L'irriverenza di Cronauer contrasta con le personalità dei suoi due diretti superiori, il sergente maggiore Phillip Dickerson ed il tenente Steven Hauk, mentre il generale addetto alla stazione radiofonica, Taylor, ne è favorevolmente colpito.

Fin dalla prima trasmissione Cronauer, che apre con "GOOOOOOD MORNING, VIETNAM!", sconvolge i programmi e le regole della stazione: abolisce i comunicati ufficiali e la musica tradizionale, manda in onda solo musica rock tra una battuta sarcastica e uno scherzo irriverente. Gli altri DJ (tra cui il sergente Dreiwitz), gli addetti alla gestione della radio (tra cui Garlick) e molti altri soldati (tra cui Abersold, assistente di Hauk) vengono trascinati dall'entusiasmo e dalla bravura di Cronauer. Hauk invece è scontento del tipo di comicità e musica utilizzati, mentre Dickerson continua a non poter sopportare il carattere istrionico e disinvolto del nuovo arrivato.

Adrian prosegue con la sua conduzione "anomala", ed in poco tempo diventa il beniamino dei soldati, che vanno pazzi per il suo stile, le sue imitazioni, i suoi sberleffi. Un giorno Cronauer nota una giovane vietnamita, Trinh (Chintara Sukapatana), di cui si innamora a prima vista. Per poterle stare vicino prende il posto di insegnante di inglese in una scuola vietnamita (più che altro insegnando slang e parolacce), dove ha la possibilità di entrare in contatto con la popolazione locale, diventando celebre anche qui per il suo stile e la sua simpatia. Per poter conoscere meglio la giovane Trinh, Cronauer diventa amico del giovane Tuan (Tung Thanh Tran) (che chiama "Spiritello"), fratello della ragazza: lo porta anche a bere nel bar di Jimmy, frequentato perlopiù da militari. Qui Adrian scatena una rissa per prendere le difese del giovane asiatico, poiché due soldati statunitensi non volevano il "muso giallo" nel locale: Dickerson lo rimprovererà aspramente per quanto avvenuto.

Il tempo passa e il comportamento di Adrian convince Tuan ad organizzare un incontro con Trinh, che però si porta dietro, da tradizione, amici e parenti. Intanto le trasmissioni proseguono, Adrian e il suo rock and roll continuano a mietere grande successo, nonostante i rimproveri (ai quali Taylor però non fa seguire sanzioni) di Dickinson e Hauk per alcune "uscite" non proprio ortodosse del DJ, tra le quali un montaggio "particolare" di una conferenza stampa di Nixon. Tra le regole che Cronauer non gradisce c'è anche la censura preventiva di due addetti dell'esercito che, per mantenere alto il morale delle truppe, impediscono la trasmissione di molte notizie sull'escalation del conflitto, sui morti, sul terrorismo.

La situazione però cambia quando Tuan porta improvvisamente Adrian fuori dal bar di Jimmy, e pochi istanti dopo nel locale esplode una bomba, uccidendo due persone e provocando moltissimi feriti. Cronauer viene sconvolto dall'accaduto: la guerra si affaccia nella sua routine quotidiana, in tutto il suo orrore. Tornato in radio, vede che la notizia dell'attentato terroristico viene cestinata; davanti al microfono cerca di non pensarci ed eseguire gli ordini, ma alla fine comunica ugualmente la notizia.

Il suo gesto stavolta ha delle serie conseguenze: il generale Taylor, pur conscio della grande popolarità di Adrian e della sua utilità per sollevare il morale dei soldati, specialmente quelli al fronte (in una situazione bellica in continuo peggioramento), è costretto a sospenderlo. Mentre Hauk prende, con conseguenze disastrose, il posto di DJ, uno sconfortato Cronauer si dà all'alcol, e la sua situazione peggiora quando i suoi tentativi di creare un legame più forte con Trinh (nonostante l'aiuto di Tuan) falliscono miseramente.

A Radio Saigon intanto la mancanza di Adrian si fa sentire: Hauk si rivela totalmente incapace di essere divertente e coinvolgente, la sua musica (polka soprattutto) fa infuriare gli ascoltatori, che chiamano e sommergono la stazione radiofonica di lettere per far tornare Cronauer. Il generale Taylor decide così di richiamare Adrian: nonostante l'insistenza di Garlick però il DJ non vuole tornare, depresso e stanco delle limitazioni che dovrebbe subire. Garlick si infuria, ma in suo aiuto viene il destino: mentre i due sono in macchina incrociano un convoglio di soldati in attesa di andare al fronte. Sollecitato da Garlick e dai suoi estimatori tra i soldati, Adrian improvvisa una trasmissione lì per lì: il successo è grandioso, i ragazzi, destinati al fronte, con il loro entusiasmo contagiano Cronauer, che esce dalla sconforto e riprende con passione il suo lavoro.

Un giorno Cronauer decide di andare, assieme a Garlick, a intervistare alcuni soldati che combattono al fronte: nonostante Dickerson sia a conoscenza che la zona che attraverseranno è assai pericolosa per la presenza di vietcong, non avverte nessuno: la notizia viene censurata e quindi non passa nemmeno per radio. Cronauer e Garlick vengono così attaccati da alcuni giovani Vietcong mentre si trovavano su una jeep: si salvano e riescono a fuggire per la giungla, allontandosi dal nemico e cercando un posto sicuro. Poco dopo a Saigon Tuan viene a conoscenza del luogo dove si è recato l'amico, e, recatosi sul posto, trova i due soldati: i tre verranno riportati a Saigon poco dopo da un elicottero militare.

Al suo ritorno Cronauer ha un incontro con Dickerson: con grande stupore e rabbia Adrian viene a sapere che Tuan è il vietcong responsabile dell'attentato al bar, e che solo grazie a ciò Cronauer è sopravvissuto alla bomba. Sono le conoscenze di Tuan tra i ribelli che gli hanno permesso di penetrare nella zona controllata dai vietcong per cercare l'amico disperso. Dickerson fa capire a Cronauer che il suo tempo in Vietnam è finito, poiché la paventata amicizia con un infiltrato nemico costringe il seppur riluttante generale Taylor a farlo tornare in patria: data la gravità della situazione proteggere il DJ è impossibile. Nell'ultimo colloquio tra Dickerson e Cronauer il sergente manifesta tutta la sua avversione per l'uomo, che di risposta lo offende andandosene dall'ufficio. Dickerson esce per affrontare Adrian, ma viene fermato da Taylor, che gli comunica, con grande dispiacere del sergente, che verrà trasferito a Guam, come punizione per il comportamento tenuto in radio in quel periodo.

Cronauer si reca da Trinh e si fa portare dal fratello: una volta trovato Tuan, gli esprime tutta la sua delusione per ciò che ha scoperto, ma il ragazzo risponde dicendo che in quella guerra terribile, dove ha perso molti parenti e amici, lui combatte il nemico in qualunque modo.Terminato il dialogo Tuan se ne va, lasciando Adrian triste, colpito ma anche deluso dalle parole del suo "amico". Il giorno dopo, mentre viene portato all'aeroporto, Adrian si ferma dai suoi "allievi" della scuola per una divertente partita di softball, al termine della quale saluta tutti, specialmente Trinh: la loro storia non è mai iniziata. Mentre l'aereo riporta Cronauer in America, Garlick, che ha preso il posto dell'amico come DJ, trasmette il nastro con l'ultima trasmissione di Adrian, che inizia con l'emblematico "GOOOOOOD-BYE, VIETNAM!", e si conclude augurando a tutti i ragazzi in Vietnam di tornare, come lui stava facendo, un giorno a casa.

Anno

1987 (31 anni fa)

Titolo originale

Good Morning Vietnam

Genere

Commedia, Drammatico

Durata

122 minuti (2 ore e 2 minuti)

Regia

Barry Levinson

Film di Barry Levinson

Data di uscita

mercoledì 23 dicembre 1987

Poster e locandina

Attori del film Good Morning, Vietnam

Robin Williams nel ruolo di Adrian Cronauer
Forest Whitaker nel ruolo di Edward Garlick
Tung Thanh Tran nel ruolo di Tuan
Chintara Sukapatana nel ruolo di Trinh
Bruno Kirby nel ruolo di tenente Steven Hauk
Robert Wuhl nel ruolo di Marty Lee Dreiwitz
J.T. Walsh nel ruolo di sergente maggiore Dickerson
Noble Willingham nel ruolo di generale Taylor
Richard Edson nel ruolo di soldato Abersold
Juney Smith nel ruolo di Phil McPherson
Richard Portnow nel ruolo di Dan Levitan
Floyd Vivino nel ruolo di Eddie Kirk
Cu Ba Nguyen nel ruolo di Jimmy Wah
Dan Stanton nel ruolo di censore #1
Don Stanton nel ruolo di censore #2

Biografie correlate al film Good Morning, Vietnam

Sceneggiatura

Mitch Markowitz

Soggetto

Mitch Markowitz, Adrian Cronauer

Musiche

Alex North

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i