DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

L'amore coniugale

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 18 frasi relative al film L'amore coniugale. Leggile tutte.
Frasi di L'amore coniugale

Riassunto e trama del film L'amore coniugale

[da Wikipedia]

Silvio Pantaneo (Tomas Milian), dopo vari anni vissuti a Roma come giornalista, decide di ritornare a vivere, insieme alla moglie Leda (Macha Méril), nella villa familiare nobiliare di Bagheria.

Silvio così abbandona la carriera di giornalista perché vuole dedicarsi esclusivamente alla stesura del suo primo romanzo.

Nel frattempo, viene avvicinato da tre giovani sindacalisti che gli chiedono di fare un articolo sul loro giornale locale, affinché possano denunciare il sindaco sul piano regolatore della città.

Silvio però non vuole più realizzare articoli giornalistici, perché è concentrato esclusivamente sul suo romanzo.

Le sue giornate trascorrono con l'incontro mattutino con il barbiere Antonio, che viene a casa ogni giorno per radergli la barba, la stesura del romanzo e gli incontri con la sua amata moglie Leda.

Lei per spronarlo alla scrittura gli propone di non avere rapporti sessuali fino alla conclusione dello scritto.

Silvio accetta non troppo convinto.

Mentre Leda dal canto suo cerca di occuparsi della riorganizzazione della villa, ma si trova ad affrontare l'ostilità di coloro che dovrebbero aiutarla nelle mansioni domestiche e nella cura dei terreni.

Un giorno ricevono la visita del Signor Valenza che, in rappresentanza dei familiari di Silvio, gli propone di vendere l'agrumeto affinché si possa trasformare in area edilizia, ma Silvio rifiuta con fermezza.

I giorni passano e Silvio continua sempre più concentrato nella stesura del libro, ma a causa del suo rifiuto di vendere, inizia anche a subire dei piccoli dispetti come la deviazione dell'acqua dai terreni coltivati.

Quando finalmente termina il romanzo, rileggendolo si rende conto che ha scritto un mediocre romanzo e quando cerca la moglie per avvertirla del suo risultato, scopre che Leda lo tradisce con il barbiere Antonio.

Silvio aspetta, in silenzio, il ritorno della moglie e quando rientra in villa Leda, facendo finta che non fosse successo nulla, le legge l'intero romanzo che tratta proprio della loro storia d'amore.

Al termine della lettura, anche la moglie concorda che non è un ottimo lavoro perché la protagonista, cioè lei, viene troppo idealizzata e che non vengono assolutamente menzionati i difetti che può avere.

Nauseato dal risultato, Silvio decide quindi di bruciare il romanzo, che ritiene troppo idealistico e mentre brucia il romanzo, degli ignoti bruciano anche l'agrumeto.

Silvio così decide di vendere tutto e di abbandonare per sempre Bagheria per far ritorno con la moglie Leda a Roma.

Anno

1970 (50 anni fa)

Genere

Drammatico

Durata

102 minuti (1 ora e 42 minuti)

Regia

Dacia Maraini

Film di Dacia Maraini

Data di uscita

sabato 26 settembre 1970

Poster e locandina

Attori del film L'amore coniugale

Tomas Milian nel ruolo di Silvio Pantaneo
Macha Méril nel ruolo di Leda
Lidia Biondi
Luigi Maria Burruano
Lorenzo Cannatella nel ruolo di Angelo
Francesca Orestano
Giuseppe Palumbo
Enzo Fontana
Andrea Fonti

Biografie correlate al film L'amore coniugale

Sceneggiatura

Dacia Maraini

Soggetto

Alberto Moravia, romanzo

Musiche

Benedetto Ghiglia

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi gli aggiornamenti

Inserisci la tua migliore e-mail