DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Toro scatenato

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 10 frasi relative al film Toro scatenato. Leggile tutte.
Frasi di Toro scatenato

Riassunto e trama del film Toro scatenato

[da Wikipedia]

Jake LaMotta (Robert De Niro), in età avanzata, prepara uno dei suoi consueti spettacoli comici in un piccolo locale, ripensando alla sua precedente carriera di pugile.

LaMotta è un forte e tenace combattente, proveniente dal Bronx, con il fratello minore Joey come suo manager. All'inizio Jake è sposato, ma poco dopo, anche a causa dei fortissimi litigi con la moglie, e della storia d'amore con la bella Vicki, il suo matrimonio fallisce. Contemporaneamente LaMotta sale i gradini del mondo della boxe, anche se con una certa fatica poiché all'inizio non vuole mettersi sotto la protezione di alcuni influenti personaggi del quartiere che, in cambio di alcuni incontri indirizzati a loro piacimento, lo avrebbero aiutato ad essere proclamato sfidante ufficiale per il titolo di campione mondiale dei pesi medi. Alla fine, dopo alcuni match, tra i quali quelli con Sugar Ray Robinson (Johnny Barnes), e dopo averne perso intenzionalmente qualcuno, per favorire i suoi "protettori", Jake arriva finalmente a poter contendere il titolo al campione del mondo dei pesi medi.


Il vero Jake LaMotta
Nel contempo la sua vita comincia ad essere costellata da grossi problemi, prima quelli di peso, che deve mantenere sotto certi livelli per poter combattere, poi quelli familiari; infatti, nonostante il matrimonio e i figli, Jake è divorato da una forte gelosia, e teme continuamente che la moglie Vicki lo tradisca. Poco prima di un incontro la moglie Vicki fa ingenuamente notare che lo sfidante del marito è un bel ragazzo: i due litigano pesantemente, e durante l'incontro Jake si scatena contro l'avversario, riducendolo in uno stato tale da non poter essere più considerato bello da nessuno.

Nonostante la vittoria del titolo, Jake piomba così ancora di più in uno stato di paranoia, che investe anche gli amici e il fratello; Joey infatti, che aveva sempre fatto di tutto per aiutarlo, fino a fare a pugni per evitare che la cognata si divertisse con dei suoi amici, attira le ire del fratello, che lo sospetta addirittura di andare a letto con la moglie. I rapporti con Joey si fanno sempre più tesi, anche perché quest'ultimo cerca di far seguire una dieta al fratello, finché un giorno Jake lo picchia, in preda a un raptus, scatenato dalla battuta della moglie, esasperata dalla gelosia di lui, sul fatto che lei andasse a letto pure con Joey.

La parabola discendente di La Motta presto investe anche lo sport, e presto perde il titolo con il suo acerrimo rivale Sugar Ray Robinson; rimasto senza il fratello, che dopo il litigio lo abbandona, senza che Jake lo cerchi più, La Motta comincia a ingrassare fino a ritirarsi dalla boxe dopo pochi anni. Ma nemmeno nel lusso in cui vive, con i figli e la paziente moglie al fianco, riesce a condurre una vita serena; La Motta compra e gestisce il locale omonimo, trascorrendovi molto tempo, dandosi al divertimento, finché Vicki non decide di divorziare e portarsi via i figli. Jake, rimasto solo, si dedica al suo night club, dove fa l'intrattenitore, ma presto subentrano problemi economici e legali: viene incastrato in un'accusa di sfruttamento della prostituzione, e per racimolare i soldi e mettere tutto a tacere spacca anche la sua cintura di campione del mondo per venderne le gemme.

A causa di questa denuncia finisce in prigione, dove libera la sua rabbia contro le pareti, nell'ira di un uomo che piano piano sta perdendo tutto quello che di bello aveva avuto. LaMotta è rimasto solo al mondo, e riesce a malapena a scusarsi con il fratello, incontrandolo per caso; il fratello però non vuole saperne di lui.

Il vecchio Jake è di nuovo nel suo camerino, e prova allo specchio il monologo che dovrà fare sul palco, tratto da quello di Marlon Brando in Fronte del porto; un uomo viene a chiamarlo in scena per i suoi 5 minuti di spettacolo.

Anno

1980 (39 anni fa)

Titolo originale

Raging Bull

Genere

Biografico, Drammatico, Sportivo

Durata

129 minuti (2 ore e 9 minuti)

Regia

Martin Scorsese

Film di Martin Scorsese

Data di uscita

giovedì 12 febbraio 1981

Poster e locandina

Attori del film Toro scatenato

Robert De Niro nel ruolo di Jake LaMotta
Joe Pesci nel ruolo di Joey LaMotta
Cathy Moriarty nel ruolo di Vickie LaMotta
Frank Vincent nel ruolo di Salvy
Nicholas Colasanto nel ruolo di Tommy Como
Theresa Saldana nel ruolo di Lenore LaMotta
Mario Gallo nel ruolo di Mario
Johnny Barnes nel ruolo di Sugar Ray Robinson
Frank Adonis nel ruolo di Patsy
Joseph Bono nel ruolo di Guido
Frank Topham nel ruolo di Toppy
Lori Anne Flax nel ruolo di Irma
Charles Scorsese nel ruolo di Charlie
Don Dunphy nel ruolo di Se stesso
Bill Hanrahan nel ruolo di Eddie Eagan
Rita Bennett nel ruolo di Emma

Biografie correlate al film Toro scatenato

Sceneggiatura

Paul Schrader, Mardik Martin

Soggetto

Jake LaMotta, Joseph Carter, Peter Savage

Musiche

AA.VV.

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i