DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Velvet Goldmine

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 21 frasi relative al film Velvet Goldmine. Leggile tutte.
Frasi di Velvet Goldmine

Riassunto e trama del film Velvet Goldmine

[da Wikipedia]

Nel 1984 Arthur Stuart (Christian Bale), giornalista di New York ma originario della Gran Bretagna, viene incaricato di svolgere una ricerca su un cantante glam rock scomparso delle scene, Brian Slade (Jonathan Rhys Meyers) . Esattamente dieci anni prima, infatti, la popolare rock star aveva simulato il suo omicidio durante un concerto e da quel momento se ne erano perse le tracce. Il giornalista durante le indagini rivivrà la sua storia, essendo lui inglese e avendo frequentato l'ambiente glam che ora gli risulta tanto lontano da sembrare appartenere a una vita non sua; scova persone della vita di Brian che però non lo vedono, né hanno sue notizie da svariati anni.

Il giornalista ricostruisce la storia ambientata nella swinging London, l'origine di Brian, la sua carriera e la sua vita privata. Scopre che Brian non è il suo vero nome, che è stato sposato con Mandy Slade (Toni Collette) e che ha collaborato con Curt Wild (Ewan McGregor), musicista con il quale ha avuto una relazione. Scopre inoltre che dopo la messa in scena dell'omicidio si è quasi totalmente volatilizzato e che persino sua moglie lo ha visto solo due volte. Il giornalista dopo aver rintracciato Mandy e aver inutilmente cercato Curt, si rende conto che probabilmente la pop star Tommy Stone è in realtà Brian Slade ma quando lo riferisce al suo capo l'incarico gli viene tolto. Ad Arthur viene assegnata la recensione dell'ultima esibizione di Tommy Stone a cui assisterà e successivamente incontra Curt in un locale. L'intera vicenda, partendo da Oscar Wilde e arrivando ad Arthur Stuart tramite vari personaggi, è accompagnata da una spilla verde che passa di mano in mano.

Influenze


Brian Slade è chiaramente ispirato al David Bowie del periodo glam. Nell'idea originale del regista dovevano essere utilizzate anche diverse canzoni dell'artista, ma Bowie rifiutò poiché riteneva il film una visione distorta della propria figura (soprattutto a causa dei riferimenti, da lui sempre mal sopportati, sulla sua presunta omosessualità).

Curt Wild è invece un personaggio di fantasia che intende incarnare in sé diversi aspetti di protagonisti della scena musicale di quel periodo: principalmente rifacendosi a Lou Reed (come lui, per esempio, è sottoposto in giovane età, per volere dei genitori, a trattamenti di elettroshock), a Mick Ronson (analogamente a Curt, la sua prima band si chiamava The Rats) e ad atteggiamenti e dialoghi attribuibili a Iggy Pop. Ma non ci sono dubbi che la relazione tra Curt e Brian sia molto simile a quella trascorsa tra David Bowie e Mick Jagger.

Anno

1998 (22 anni fa)

Titolo originale

Velvet Goldmine

Genere

Commedia, Musicale

Durata

123 minuti (2 ore e 3 minuti)

Regia

Todd Haynes

Film di Todd Haynes

Data di uscita

venerdì 29 gennaio 1999

Poster e locandina

Attori del film Velvet Goldmine

Jonathan Rhys Meyers nel ruolo di Brian Slade
Ewan McGregor nel ruolo di Curt Wild
Christian Bale nel ruolo di Arthur Stuart
Toni Collette nel ruolo di Mandy Slade
Eddie Izzard nel ruolo di Jerry Devine
Emily Woof nel ruolo di Shannon
Michael Feast nel ruolo di Cecil
Janet McTeer nel ruolo di voce narrante

Doppiatori italiani

Fabrizio Vidale nel ruolo di Brian Slade
Alessandro Quarta nel ruolo di Curt Wild
Christian Iansante nel ruolo di Arthur Stuart
Chiara Colizzi nel ruolo di Mandy Slade

Premi

BAFTA Awards 1999 Migliori Costumi (sandy Powell)
Festival di Cannes 1998 Premio Per Il Contributo Artistico
Independent Spirit Awards 1999 Miglior Fotografia

Biografie correlate al film Velvet Goldmine

Soggetto e sceneggiatura

Todd Haynes, James Lyons

Musiche

Carter Burwell, Radiohead

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi gli aggiornamenti

Inserisci la tua migliore e-mail