DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

A Venezia... un dicembre rosso shocking

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 14 frasi relative al film A Venezia... un dicembre rosso shocking. Leggile tutte.
Frasi di A Venezia... un dicembre rosso shocking

Riassunto e trama del film A Venezia... un dicembre rosso shocking

[da Wikipedia]

I coniugi inglesi John Baxter (Donald Sutherland) e Laura Baxter (Julie Christie) arrivano a Venezia per lavoro pochi mesi dopo la tragica morte della figlia minore Christine, annegata nello stagno della loro villa, evento che era stato misteriosamente previsto dal padre pochi attimi prima che accadesse. Impegnato nella conduzione di alcuni lavori di restauro nella chiesa veneziana di San Nicolò dei Mendicoli, John deve occuparsi della salute della moglie, caduta in depressione a causa della recente scomparsa della figlia.

Durante un pranzo in un ristorante, Laura conosce due sorelle scozzesi, Heather (Hilary Mason) e Wendy (Clelia Matania), la prima delle quali è una sensitiva non vedente, dotata di poteri medianici che le consentono di comunicare a Laura un evento straordinario: di avere appena "visto" accanto a Laura e John una bambina bionda sorridente con un impermeabile rosso: la piccola Christine.

L'incontro con le due donne e le rassicurazioni riguardo alla figlia hanno un effetto benefico su Laura, che si sente rinascere. John, al contrario, è assai scettico e non crede ai racconti delle due anziane signore. John, quindi, impedisce a Laura di avere ulteriori confronti con esse.

Laura continua però a frequentare le due signore di nascosto, finché un giorno, la sensitiva, la avverte d'un pericolo incombente sul marito: qualora John non lasci immediatamente Venezia, rischierà di morire. Alle parole della donna s'aggiungono dei delitti compiuti nella città lagunare da un misterioso omicida: la polizia brancola nel buio e l'identità del maniaco resta sconosciuta pur aumentando, di giorno in giorno, il numero delle vittime.

A lasciare Venezia è invece Laura: la moglie è richiamata d'urgenza in Inghilterra a seguito d'un incidente accaduto al figlio maggiore, Johnny. Nonostante ciò John, la mattina seguente, crede d'intravedere Laura su una gondola in compagnia di Wendy ed Heather. Seriamente preoccupato, si reca alla polizia per denunciare la scomparsa della moglie, accusando le due sorelle di averla rapita, approfittando delle sue precarie condizioni psichiche.

La polizia, dopo avere appurato l'infondatezza delle accuse dell'uomo, finisce col sospettarlo come il maniaco della città, al quale le stesse forze dell'ordine non riescono ancora a dare un volto. La sera, dopo avere chiamato la moglie e avere scoperto che Laura non è mai ritornata a Venezia, John incontra Wendy e Heather che gli spiegano l'arcano: quanto visto da John è una percezione del futuro. Laura tornerà a Venezia e sicuramente salirà nella gondola con loro, ma ciò avverrà solo tra qualche giorno. La polizia, sospettando che l'omicida che sta insanguinando la città sia proprio John, lo fa pedinare dall'agente Sabbioni.

In serata Laura torna in città e va a cercare il marito, senza però incontrarlo. Intanto John, camminando nella notte, sente le grida disperate di un uomo che lamenta l'assassinio di una persona, ennesima vittima del maniaco. Nello stesso momento intravede, di sfuggita, una figura con un impermeabile rosso: è sicuro trattarsi della piccola Christine; la figlia, infatti, il giorno della morte indossava un impermeabile identico a quello della figura che, in questo momento, intravede davanti a lui. John si getta all'inseguimento, riuscendo a eludere Sabbioni che, come sempre, lo stava controllando.

La figura vestita di rosso, però, anziché avvicinarsi, fugge velocemente. Dopo un lungo ed estenuante inseguimento, John raggiunge la figura che, nel frattempo, si é rifugiata in un fatiscente edificio. È notte e l'uomo si avvicina alla figura che, girata di spalle, sta sospirando affannosamente.

Quando John le tocca la schiena, la figura si volta, brandendo una mannaia: non si tratta della figlia, bensì dell'omicida che sta terrorizzando la città, una nana deforme assetata di sangue. L'omicida colpisce John al collo, uccidendolo e facendolo diventare una delle sue vittime.

L'assassina si dilegua nella notte, sfuggendo quindi alla polizia. Pochi giorni dopo, Laura apparirà, come nel presagio, su una gondola funeraria in compagnia delle due anziane sorelle, accompagnando la salma del marito nel corteo funebre. La polizia, invece, continuerà a dare la caccia al maniaco omicida ancora non identificato.

Anno

1973 (47 anni fa)

Titolo originale

Don't Look Now

Genere

Drammatico, Thriller

Durata

110 minuti (1 ora e 50 minuti)

Regia

Nicolas Roeg

Film di Nicolas Roeg

Data di uscita

martedì 16 ottobre 1973

Poster e locandina

Attori del film A Venezia... un dicembre rosso shocking

Julie Christie nel ruolo di Laura Baxter
Donald Sutherland nel ruolo di John Baxter
Hilary Mason nel ruolo di Heather
Massimo Serato nel ruolo di vescovo Barbarrigo
Clelia Matania nel ruolo di Wendy
Renato Scarpa nel ruolo di commissario Longhi
Giorgio Trestini nel ruolo di operaio
Leopoldo Trieste nel ruolo di portiere d'albergo Alessandro
David Tree nel ruolo di preside Anthony Babbage
Ann Rye nel ruolo di Mandy Babbage
Nicholas Salter nel ruolo di Johnny Baxter
Sharon Williams nel ruolo di Christine Baxter
Sergio Serafini nel ruolo di operaio
Bruno Cattaneo nel ruolo di investigatore Sabbione
Adelina Poerio nel ruolo di nana

Doppiatori italiani

Cristina Grado nel ruolo di Laura Baxter
Rina Morelli nel ruolo di Heather

Biografie correlate al film A Venezia... un dicembre rosso shocking

Sceneggiatura

Allan Scott

Soggetto

Daphne Du Maurier

Musiche

Pino Donaggio, la canzone Colori di dicembre è interpretata da Iva Zanicchi

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi gli aggiornamenti

Inserisci la tua migliore e-mail