DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Benvenuto Presidente

Frasi del film

Nel nostro database c'è una frase relativa al film Benvenuto Presidente.
Frasi di Benvenuto Presidente

Riassunto e trama del film Benvenuto Presidente

[da Wikipedia]

Giuseppe Garibaldi, detto Peppino (Claudio Bisio), vive in un paesino di montagna del nord e lavora da precario in una biblioteca, dove intrattiene i bambini. Qui passa le giornate in allegria: è appassionato di pesca e si diverte in compagnia dei suoi amici.

Un giorno, a causa di un malinteso e del mancato accordo tra i tre leader politici della Destra, del Centro e della Sinistra, Garibaldi viene eletto a sorpresa presidente della Repubblica Italiana (i politici elettori scrivono sulle schede il suo nome riferendosi all'eroe del Risorgimento suo omonimo). Giuseppe viene quindi strappato dalla sua tranquilla vita e catapultato nel ruolo più importante e prestigioso a cui un italiano può aspirare, ruolo per il quale sa di essere inadeguato. Il suo buonsenso e i suoi gesti istintivi, però, lo portano incredibilmente a una guida efficace del Paese, nonostante il Protocollo non sia il suo forte.

Janis Clementi (Kasia Smutniak), affascinante ed inflessibile vice segretario generale del Quirinale, si affanna inutilmente nel tentativo di disciplinare gli imprevedibili comportamenti e le strane iniziative del Presidente. L'onestà, l'umanità e l'ingenua follia di Peppino sorprendono però le istituzioni in crisi e conquistano il Paese, fino ad allora sfiduciato.

All'orizzonte, comunque, si intravedono complotti, macchinazioni e sotterfugi che fanno capire a Peppino quanto la vita nei palazzi del potere non possa essere paragonata a quella di un bibliotecario con l'hobby della pesca. Infatti quegli stessi tre politici corrotti che lo hanno fatto eleggere tentano ora di liberarsene infangando la sua reputazione con l'aiuto di Fausto, un ricattatore professionista; tutte le registrazioni telefoniche compromettenti rese pubbliche, però, non fanno che accrescere la popolarità del Presidente sia in Italia che all'estero.

Dopo aver seguito alcune piste, Fausto viene arrestato, e nel suo covo vengono trovati i fascicoli in cui annotava a fini di ricatto tutte le malefatte dei parlamentari. Garibaldi vorrebbe renderli pubblici, ma trova anche fascicoli su Janis e su alcuni amici.

Garibaldi ha quindi una crisi di coscienza riguardo alla loro pubblicazione, che risolve con un gesto eclatante: servendosi dei suoi poteri presidenziali, annuncia in Parlamento lo scioglimento delle Camere e rende i fascicoli pubblici, ma dichiara nel contempo di aver bruciato quelli riguardanti i suoi amici. Consapevole che questo suo favoritismo lo ha inevitabilmente avvicinato a quegli stessi comportamenti che vengono solitamente associati ai politici corrotti, annuncia alla fine del discorso le proprie dimissioni.

Alcuni mesi dopo, nel paesino di Garibaldi, si stanno celebrando le nozze tra Janis (che è incinta) e Peppino quando arriva una misteriosa telefonata dal Vaticano: lo hanno eletto Papa.

Anno

2013 (6 anni fa)

Titolo originale

Benvenuto Presidente!

Genere

Commedia

Durata

100 minuti (1 ora e 40 minuti)

Regia

Riccardo Milani

Film di Riccardo Milani

Data di uscita

giovedì 21 marzo 2013

Poster e locandina

Attori del film Benvenuto Presidente

Claudio Bisio nel ruolo di Giuseppe Garibaldi, detto Peppino
Kasia Smutniak nel ruolo di Janis Clementi
Giuseppe Fiorello nel ruolo di leader del centro-destra
Remo Girone nel ruolo di Morelli
Massimo Popolizio nel ruolo di leader del centro-sinistra
Cesare Bocci nel ruolo di leader leghista
Omero Antonutti nel ruolo di segretario generale Ranieri
Michele Alhaique nel ruolo di Piero Garibaldi
Franco Ravera nel ruolo di Luciano Cassetti
Gianni Cavina nel ruolo di signor Fausto
Patrizio Rispo nel ruolo di generale Cavallo
Pietro Sarubbi nel ruolo di presidente del Brasile
Piera Degli Esposti nel ruolo di mamma di Janis
Gigio Morra nel ruolo di Spugna
Federico Galante nel ruolo di portaborse del leader di centro-destra
Pupi Avati, Lina Wertmüller, Steve Della Casa, Gianni Rondolino nel ruolo di i "Poteri forti"

Biografie correlate al film Benvenuto Presidente

Sceneggiatura

Fabio Bonifacci, Luca Miniero

Soggetto

Fabio Bonifacci, Nicola Giuliano

Musiche

Andrea Guerra

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i