DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Man on Fire - Il fuoco della vendetta

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 9 frasi relative al film Man on Fire - Il fuoco della vendetta. Leggile tutte.
Frasi di Man on Fire - Il fuoco della vendetta

Riassunto e trama del film Man on Fire - Il fuoco della vendetta

[da Wikipedia]

A Città del Messico, i sequestri di persone ai danni di ricche famiglie sono all'ordine del giorno. Le Guardie del corpo sono uno standard per la maggior parte delle famiglie agiate e Samuel Ramos (Marc Anthony) ha bisogno di assumere una guardia del corpo per proteggere la sua figlioletta di nove anni, Pita. Un ex agente della CIA in pensione, che ora fornisce servizi di scorta di sicurezza a dirigenti, Paul Rayburn (Christopher Walken), apprende che Ramos ha bisogno di una guardia del corpo a breve termine, così gli raccomanda il suo vecchio amico della CIA, John Creasy. Ramos è impressionato dal curriculum di Creasy, che include altresì attività di controterrorismo. Anche se qualcuno con il curriculum di Creasy sarebbe potuto tranquillamente essere in una posizione di leadership, la vita di Creasy è purtroppo segnata dai fantasmi del passato e dalle morti che ha visto in combattimento, cercando peraltro di soffocare la depressione con l'alcool.

Creasy non è interessato a lavorare come guardia del corpo, e ancor meno con una bambina, ma accetta l'incarico. Creasy è inizialmente infastidito dalle domande di Pita ma grazie all'intelligente curiosità ed alla dolcezza della bambina, finisce per affezionarvisi e ritrovare un po' d'equilibrio. I due diventano amici e Creasy sostituisce i suoi genitori in loro assenza, dandole suggerimenti, orientamento, aiutandola per prepararsi ad una gara di nuoto ed in particolare a migliorare i riflessi e l'ingresso in acqua. Pita si allena duramente e vince la gara, seguita a bordo vasca dalla guardia del corpo come se fosse sua figlia. Creasy accompagna la bambina ad una lezione di pianoforte e, mentre la aspetta in strada, percepisce d'istinto il pericolo imminente. Come Pita esce dall'edificio i rapitori si avvicinano, ma Creasy estrae la pistola ed apre il fuoco dandole una possibilità di fuga. I rapitori, alcuni dei quali sono poliziotti corrotti, rispondono al fuoco di Creasy che, pur ferito, prima di cadere a terra incosciente, riesce ad ucciderne quattro. Pita viene prelevata e portata via con un'auto. Creasy, portato in ospedale, viene arrestato ed accusato di aver ucciso degli onesti poliziotti e di complicità nel rapimento.

Una banda, il cui capo è conosciuto come La Voce, contatta i genitori di Pita chiedendo un riscatto di 10 milioni di dollari. Lo scambio va male perché i rapitori vengono attaccati da persone misteriose, e nello scontro a fuoco che ne deriva una delle vittime è il nipote del capobanda. Poco dopo La Voce avvisa i genitori di Pita che la bimba è morta. Creasy si riprende dalle ferite e visita i genitori di Pita, promettendo alla madre che ucciderà tutti coloro che sono coinvolti o che hanno beneficiato del rapimento. Solo pochi sanno della missione di Creasey: Lisa, la madre della ragazza, Rayburn, un investigatore della Agencia Federal de Investigación (AFI) Miguel Manzano (Giancarlo Giannini), che cerca di coprire la missione di Creasy, e Mariana Garcia Guerrero (Rachel Ticotin), una giornalista che gli fornisce informazioni in cambio della conoscenza di quanto sta avvenendo.

Con una spietata efficienza, Creasy uccide, a suo modo, molti adepti della corrotta organizzazione responsabile non solo del rapimento di Pita, ma di altri bambini in tutta Città del Messico. Creasy sequestra, tortura e uccide i fiancheggiatori e i membri della banda, agenti e un funzionario corrotto della polizia messicana, che mano a mano gli svelano le informazioni necessarie a proseguire nel suo piano di vendetta. Il percorso che conduce a La Voce lo porta anche a Jordan Kalfus (Mickey Rourke), l'avvocato di Ramos che ha negoziato con i sequestratori, nonché a scoprire che il padre di Pita era non solo a conoscenza, ma complice del rapimento per poter incassare parte del riscatto. Messo alle strette da Creasy, il padre di Pita viene violentemente attaccato dalla moglie e si suicida.

Alla fine Creasy rintraccia la moglie ed il fratello della Voce, e tramite loro riesce ad avere una conversazione telefonica col capobanda. La Voce poco dopo rivela che Pita è viva ed è disposto ad uno scambio: suo fratello e la vita di Creasy in cambio di Pita. Creasy accetta e si reca in una remota zona rurale al di fuori di Città del Messico con la madre di Pita. Lo scambio avviene su un ponte, e Creasy e Pita si abbracciano. Poco dopo Creasy si consegna alla banda dei rapitori e muore in auto a causa delle gravi ferite riportate, tenendo tra le mani una medaglietta di Giuda Taddeo - il patrono delle cause perse, regalo di Pita.

Anno

2004 (15 anni fa)

Titolo originale

Man on Fire

Genere

Drammatico, Thriller

Durata

146 minuti (2 ore e 26 minuti)

Regia

Tony Scott

Film di Tony Scott

Data di uscita

venerdì 23 aprile 2004

Poster e locandina

Attori del film Man on Fire - Il fuoco della vendetta

Denzel Washington nel ruolo di John W. Creasy
Dakota Fanning nel ruolo di Lupita "Pita" Martin Ramos
Radha Mitchell nel ruolo di Lisa Martin Ramos
Marc Anthony nel ruolo di Samuel Ramos
Christopher Walken nel ruolo di Paul Rayburn
Giancarlo Giannini nel ruolo di Miguel Manzano
Rachel Ticotin nel ruolo di Mariana Garcia Guerrero
Jesús Ochoa nel ruolo di Victor Fuentes
Mickey Rourke nel ruolo di Jordan Kalfus
Gustavo Sànchez Parra nel ruolo di La voce / Daniel Sanchez

Biografie correlate al film Man on Fire - Il fuoco della vendetta

Sceneggiatura

Brian Helgeland

Soggetto

A. J. Quinnell

Musiche

Harry Gregson-Williams

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i