DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

A 007 dalla Russia con amore

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 10 frasi relative al film A 007 dalla Russia con amore. Leggile tutte.
Frasi di A 007 dalla Russia con amore

Riassunto e trama del film A 007 dalla Russia con amore

[da Wikipedia]
Uno spietato assassino, Donald Red Grant, uccide in un'esercitazione un uomo mascherato da James Bond (Sean Connery) . Lo scacchista Kroonsteen organizza per la SPECTRE un piano per rubare all'Unione Sovietica il Lektor, macchina per decodificare crittogrammi, e uccidere Bond per vendicare la morte del dottor Julius No. Ernst Stavro Blofeld, misterioso capo della SPECTRE, affida gli aspetti tecnici a Rosa Klebb, che recluta Grant come assassino, e Tatiana Romanova (Daniela Bianchi), membro dei servizi segreti russi e inconsapevole pedina del gioco, non a conoscenza dei rapporti della Klebb con la SPECTRE.

Nel frattempo, a Londra, M (Bernard Lee) riferisce a Bond che la Romanova è intenzionata a disertare e fornire il suo supporto per il furto del Lektor, strumento da molti anni desiderato dall'MI6 e dalla CIA, ma che sarà disposta all'azione solo assieme a Bond, di cui aveva trovato una fotografia in un dossier sovietico. L'agente vola a Istanbul dove incontra Ali Kerim Bey (Giorgio Capecchi) (Pedro Armendáriz) . Dopo che l'ufficio di Kerim è fatto esplodere in un attentato, i due, spiando all'interno del consolato russo, notano la presenza del rivale Krilencu. La sera stessa, recatisi in un accampamento zingaro sono attaccati degli uomini di Krilencu, che feriscono al braccio Kerim e per poco non uccidono Bond, che riesce a salvarsi grazie all'intervento di Grant, nascosto. Tuttavia la notte successiva Kerim si vendica e uccide il nemico per mezzo del fucile di Bond, il quale, dopo essere tornato in albergo, incontra nel suo letto la Romanova e, entrambi inconsapevoli di essere spiati da Grant e dalla Klebb, trascorrono una intensa notte d'amore.

James Bond e Tatiana Romanova organizzano un piano: stabiliscono di incontrarsi il giorno seguente a Hagia Sophia per potersi scambiare la pianta dell'edificio del consolato russo, ma vengono intercettati. Si tratta dell'uomo che aveva già pedinato Bond il giorno del suo arrivo in Turchia e, ora, cerca di impedire lo scambio, ma improvvisamente - senza farsi vedere dai protagonisti - interviene Grant uccidendolo. Completato, dunque, lo scambio Bond e Kerim studiano l'edificio e organizzano il furto del Lektor. Terminata l'azione con successo, Bond, Kerim e la Romanova prendono l'Orient Express e si danno alla fuga sotto falsa identità in direzione di Trieste. Sul treno compare di nuovo Grant che uccide Kerim insieme all'ufficiale di sicurezza russo Benz (che era stato precedentemente catturato dal duo formato da Kerim e Bond, e tenuto prigioniero dallo stesso Kerim in uno scompartimento del treno), e inscena un tranello: mistifica le loro morti riconducendole a una accidentale colluttazione.

Quando il treno giunge a Zagabria, Grant avvicina Bond fingendo di essere il signor Nash, un agente britannico condotto sul treno per aiutarlo a superare la frontiera insieme al Lektor. Dopo che la Romanova viene narcotizzata nel corso della cena, Bond è messo alle strette; Grant spiega definitivamente come la SPECTRE sia riuscita a mettere gli uni contro gli altri russi e britannici, e ribadisce quanto la Romanova fosse all'oscuro del proprio ruolo: non poteva, infatti, essere cosciente di non lavorare più per la Russia ma, piuttosto, per la SPECTRE in modo del tutto inconsapevole. Infine, per mezzo del filmato della notte d'amore in suo possesso, minaccia di far morire Bond e la Romanova e di far apparire il tutto un caso di omicidio-suicidio tra due agenti segreti nemici. Ma Bond lo induce ad aprire la sua valigetta, facendo così esplodere una bomba fumogena contenuta al suo interno, fatto che consente a 007 di liberarsi; scoppia così una lotta violenta e convulsa: infine, pugnalato a un braccio e strangolato con il cavo sottile e resistentissimo del suo orologio da polso, Grant muore.

All'alba, prima di giungere al confine italiano, Bond e la Romanova scendono dal treno, fermato grazie a un furgone di agenti nemici che, simulando un guasto, l'avevano parcheggiato sulle rotaie di un passaggio a livello, in modo da fornire supporto a terra a Grant. Insieme alla Romanova, Bond distrugge un elicottero che li inseguiva e poco dopo pure una piccola flotta di barche nemiche, circa tre. Infine, i due giungono a Venezia. Il numero uno della SPECTRE, insoddisfatto, convoca Kroonsteen e la Klebb e, dopo averli duramente rimproverati, fa uccidere lo scacchista e concede alla Klebb un'ultima opportunità di uccidere Bond e recuperare il decodificatore. Bond e la Romanova si sono stabiliti in un albergo a Venezia e sono aggrediti dalla Klebb che, travestita da donna delle pulizie, cerca di rubare il Lektor e uccidere Bond. Tatiana, impugnata la pistola, spara alla Klebb salvando così il suo amato.

Anno

1963 (55 anni fa)

Titolo originale

From Russia with Love

Genere

Avventura, Azione, Spionaggio

Durata

115 minuti (1 ora e 55 minuti)

Regia

Terence Young

Film di Terence Young

Data di uscita

giovedì 19 marzo 1964

Poster e locandina

Attori del film A 007 dalla Russia con amore

Sean Connery nel ruolo di James Bond
Daniela Bianchi nel ruolo di Tatiana Romanova
Bernard Lee nel ruolo di M
Anthony Dawson nel ruolo di Ernst Stavro Blofeld / Numero 1 della SPECTRE
Lotte Lenya nel ruolo di Rosa Klebb / Numero 3 della SPECTRE
Vladek Sheybal nel ruolo di Kronsteen / Numero 5 della SPECTRE
Robert Shaw nel ruolo di Donald "Red" Grant
Lois Maxwell nel ruolo di Miss Moneypenny
Desmond Llewelyn nel ruolo di Q
Eunice Gayson nel ruolo di Sylvia Trench
Pedro Armendáriz nel ruolo di Ali Kerim Bey
Walter Gotell nel ruolo di Morzeny l'allenatore
Neville Jason nel ruolo di Autista di Kerim Bey
George Pastel nel ruolo di Capotreno
Nadja Regin nel ruolo di Ragazza di Kerim Bey
Peter Madden nel ruolo di McAdams lo scacchista
Martine Beswick nel ruolo di Zora la zingara

Doppiatori italiani

Pino Locchi nel ruolo di James Bond
Maria Pia Di Meo nel ruolo di Tatiana Romanova
Gino Baghetti nel ruolo di M
Aldo Silvani nel ruolo di Ernst Stavro Blofeld / Numero 1 della SPECTRE
Lydia Simoneschi nel ruolo di Rosa Klebb / Numero 3 della SPECTRE
Bruno Persa nel ruolo di Kronsteen / Numero 5 della SPECTRE
Cesare Barbetti nel ruolo di Donald 'Red' Grant
Rosetta Calavetta nel ruolo di Miss Moneypenny
Manlio Busoni nel ruolo di McAdams, scacchista
Rita Savagnone nel ruolo di Sylvia Trench
Giorgio Capecchi nel ruolo di Kerim Bey
Renato Turi nel ruolo di Morzeny l'allenatore
Gianfranco Bellini nel ruolo di Autista di Kerim Bey
Arturo Dominici nel ruolo di Capotreno
Fiorella Betti nel ruolo di Ragazza di Kerim Bey
Ferruccio Amendola nel ruolo di addetto alla torre di controllo di Istanbul
Sergio Graziani nel ruolo di "Romantico" canoista

Biografie correlate al film A 007 dalla Russia con amore

Sceneggiatura

Johanna Harwood, Richard Maibaum

Soggetto

Ian Fleming

Musiche

John Barry, Lionel Bart e Monty Norman

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i