DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Educazione siberiana

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 11 frasi relative al film Educazione siberiana. Leggile tutte.
Frasi di Educazione siberiana

Riassunto e trama del film Educazione siberiana

[da Wikipedia]

In un povero villaggio in Transnistria (nella Moldavia Orientale), il giovane Kolyma cresce in simbiosi con Gagarin (Vilius Tumalavicius), suo migliore amico, sotto l'attenta supervisione del nonno (e capo della comunità siberiana), che insegna loro come la vita debba essere affrontata nel rispetto di rigide regole. I due giovani, insieme a Mel (Jonas Trukanas) e Vitalic (Vitalji Porsnev), altri due ragazzi facenti parte della compagnia, apprendono così l'importanza dei tatuaggi, del rispetto nei confronti dei deboli e del disprezzo di alcune categorie sociali (come polizia, banchieri, spacciatori ed usurai). La vita sembra procedere "tranquilla" ma un giorno, durante un furto organizzato dai ragazzini ai danni dell'esercito sovietico, Gagarin viene catturato e condannato a sette anni di galera. Quando Gagarin esce è cambiato. La sua naturale tendenza alla violenza, l'incapacità di amare e provare sentimenti "genuini" e il suo non scendere a compromessi (o scegliere la via facile piuttosto che quella giusta) emergono in modo prorompente. Per qualche anno le cose sembrano andare bene, tanto che i quattro ragazzi vivono abbastanza serenamente, grazie anche alla presenza di Xenya, ragazza dalla mente semplice (figlia del nuovo medico del quartiere). Poi le cose precipitano: Vitalic muore affogato in un tragico incidente mentre Gagarin si perde nel tunnel della droga e della "nuova criminalità organizzata" della città russa (senza codici o regolamentazioni, senza l'onore "siberiano"). Sempre più ai ferri corti, l'amicizia di Gagarin e Kolyma s'interrompe definitivamente quando quest'ultimo, nel frattempo diventato tatuatore, scopre che Gagarin ha rapporti col Seme Nero e che fa appunto uso di droghe. Non solo: Kolyma viene pure imprigionato dalla polizia russa (con accuse piuttosto blande, a dire il vero) e, quando esce, scopre che Gagarin è fuggito, dopo aver violentato la povera Xenya. Seguendo le istruzioni del nonno, Kolyma si arruola nell'esercito russo in modo da scovare l'amico. Circa cinque anni dopo lo trova. Gagarin, senza neanche combattere, si lascia uccidere, con la pistola che il nonno di Kolyma aveva personalmente caricato.

Anno

2013 (6 anni fa)

Titolo originale

Educazione siberiana

Genere

Drammatico

Durata

110 minuti (1 ora e 50 minuti)

Regia

Gabriele Salvatores

Film di Gabriele Salvatores

Data di uscita

giovedì 28 febbraio 2013

Poster e locandina

Attori del film Educazione siberiana

John Malkovich nel ruolo di nonno Kuzja
Arnas Fedaravicius nel ruolo di Kolima
Vilius Tumalavicius nel ruolo di Gagarin
Peter Stormare nel ruolo di Ink
Eleanor Tomlinson nel ruolo di Xenja
Jonas Trukanas nel ruolo di Mel
Vitalji Porsnev nel ruolo di Vitalic
Andrius Paulavicius nel ruolo di Capitano di Kolima

Biografie correlate al film Educazione siberiana

Sceneggiatura

Gabriele Salvatores, Stefano Rulli, Sandro Petraglia

Soggetto

Nicolai Lilin

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i