DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Gold - La grande truffa

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 17 frasi relative al film Gold - La grande truffa. Leggile tutte.
Frasi di Gold - La grande truffa

Riassunto e trama del film Gold - La grande truffa

[da Wikipedia]

Kenny Wells (Matthew McConaughey) è un imprenditore che ha ereditato dal padre una società di prospezioni minerarie, chiamata Washoe, fondata dal nonno. In pochi anni, grazie anche al vizio dell'alcol, Wells porta la società prossima al fallimento.

Inseguendo il sogno di svoltare con gli affari, Wells si reca in Indonesia dove incontra il geologo Michael Acosta (Édgar Ramírez) . Entrambi sono finanziariamente in cattive acque, ma Wells riesce a convincere Acosta ad entrare in affari con lui, per cercare l'oro nella foresta del Borneo. Wells quindi torna in America per raccogliere i soldi necessari per finanziare la loro impresa.

Sfortunatamente, il programma di esplorazione fatica a decollare: non c'è traccia d'oro, gli operai abbandonano il campo, fino a quando Acosta non li convince a tornare con la promessa di acqua dolce per i loro villaggi, Wells contrae la malaria ed è costretto a lungo a letto. Quando finalmente guarisce, Acosta gli rivela che finalmente hanno scoperto un enorme deposito d'oro.

Wells rientra in America, dove la svolta negli affari gli consente di rimettere in sesto la sua società. La notizia della scoperta si sparge e viene anche approcciato da una banca di Wall Street intenzionata ad investire nello sfruttamento della nuova miniera. La vita di Wells cambia radicalmente: mentre passa da una festa all'altra, la fidanzata litiga con lui, temendo che possa essere ingannato, lo lascia, dopo averlo visto flirtare con un'altra donna.

Wells entra in contatto con Mark Hancock (Bruce Greenwood), dirigente di alto profilo di un'importante società mineraria interessata ad entrare in società con lui. Gli vengono offerti 300 milioni di dollari per l'acquisto di una quota maggioritaria della miniera, Wells però rifiuta perché la sua società verrebbe di fatto estromessa dalla gestione dell'affare. Il giorno dopo, Acosta comunica a Wells che il governo indonesiano ha chiuso la miniera: di fatto la compagnia di Hancock è riuscita a intervenire presso il presidente indonesiano Suharto, sfruttando anche le relazioni personali di un ex-presidente degli Stati Uniti che siede nel consiglio di amministrazione della società.

Kenny sembra rassegnato, ma Mike vola negli Stati Uniti e propone un piano per riconquistare la miniera che gli è appena stata sottratta. Riescono a convincere il figlio del presidente Suharto ad entrare in affari con loro. La miniera viene riaperta e alla Washoe viene riconosciuta una quota del 15% di quello che ora è un business da 30 miliardi di dollari.

Kenny pensa di tornare dalla fidanzata, ma, vedendola flirtare con un altro uomo, abbandona il proposito. A Kenny viene poi detto che è stato onorato con un piccone d'oro, il più grande premio per un cercatore. Arriva la sera della presentazione e parte con Mike, che esce durante il discorso di Kenny.

Il giorno dopo Kenny scopre che qualcosa sta andato storto nei suoi affari quando viene accolto all'ingresso del suo ufficio da una folla di persone arrabbiate. Viene quindi a sapere che Mike aveva falsificato i campioni estratti dalla miniera usando un metodo chiamato "salatura". L'oro che ha piantato era in realtà "l'oro del fiume" che era stato visto prima nel film. Mike aveva scambiato acqua dolce con l'oro fluviale della gente in modo da poter falsificare la miniera d'oro. Si dice anche che Mike sia fuggito.

Kenny viene quindi interrogato dall'FBI. Si dice estraneo alla truffa e gli agenti dell'FBI sembrano credergli. Durante l'interrogatorio gli comunicano che Mike è stato catturato dalle autorità indonesiane mentre era in fuga e quindi probabilmente costretto a saltare fuori da un elicottero, a circa 1000 piedi di altitudine: il cadavere è stato riconosciuto sebbene avesse le mani e il viso masticati dagli animali selvatici. Gli agenti affermano anche che sia il ministro indonesiano che Mike hanno venduto i loro titoli prima che scoppiasse lo scandalo e che Mike possedesse 164 milioni di dollari quando è fuggito.

Kenny torna a casa di Kay (Bryce Dallas Howard) dove si scusa e in seguito guarda attraverso la sua posta ricevuta da quando sono stati separati. Apre una busta e trova un tovagliolo che Mike ha firmato come contratto, leggendo "50-50". Sotto il tovagliolo c'è una polizza di versamento per $ 82 milioni a First Bank of Gibraltar, Queens Lane Branch, Regno Unito.

Anno

2016 (5 anni fa)

Titolo originale

Gold

Genere

Avventura, Drammatico, Thriller

Durata

121 minuti (2 ore e 1 minuto)

Regia

Stephen Gaghan

Film di Stephen Gaghan

Data di uscita

giovedì 29 dicembre 2016

In Italia: giovedì 4 maggio 2017

Poster e locandina

Attori del film Gold - La grande truffa

Matthew McConaughey nel ruolo di Kenny Wells
Édgar Ramírez nel ruolo di Michael Acosta
Bryce Dallas Howard nel ruolo di Kay
Corey Stoll nel ruolo di Brian Woolf
Toby Kebbell nel ruolo di Paul Jennings
Rachael Taylor nel ruolo di Rachel Hill
Bruce Greenwood nel ruolo di Mark Hancock
Joshua Harto nel ruolo di Lloyd Stanton
Timothy Simons nel ruolo di Jeff Jackson
Michael Landes nel ruolo di Glen Binkert
Stacy Keach nel ruolo di Clive Coleman
Bill Camp nel ruolo di Hollis Dresher
Macon Blair nel ruolo di Connie Wright
Craig T. Nelson nel ruolo di Kenny Wells

Doppiatori italiani

Francesco Prando nel ruolo di Kenny Wells
Simone D'Andrea nel ruolo di Michael Acosta
Stella Musy nel ruolo di Kay
Fabrizio Pucci nel ruolo di Brian Woolf
David Chevalier nel ruolo di Paul Jennings
Domitilla D'Amico nel ruolo di Rachel Hill
Mario Cordova nel ruolo di Mark Hancock

Trailer

Biografie correlate al film Gold - La grande truffa

Sceneggiatura

Patrick Massett, John Zinman

Musiche

Daniel Pemberton

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi gli aggiornamenti

Inserisci la tua migliore e-mail