DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

La corsa più pazza del mondo

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 21 frasi relative al film La corsa più pazza del mondo. Leggile tutte.
Frasi di La corsa più pazza del mondo

Riassunto e trama del film La corsa più pazza del mondo

[da Wikipedia]
New York. Il giovane uomo d'affari Michael Bannon (Michael Sarrazin) spedisce inviti e fa telefonate che contengono spesso una sola parola: Gumball. Si tratta di un segnale convenuto che mette in moto una serie di strani personaggi da tutta l'America, molti dei quali arrivano con potenti auto sportive; il primo a ricevere l'avviso è il miliardario californiano Steve Smith (Luciano De Ambrosis) detto Smitty; mentre va all'aeroporto è tallonato da un poliziotto, il tenente Roscoe (Sergio Fiorentini) di Los Angeles; sempre da qui partono Kandinsky (Steven Keats) e Avila (Wally Taylor), due poliziotti della stradale, e a New York Smitty è raggiunto da Franco (Michele Gammino) Bertollini (Raul Julia), pilota professionista italiano con la passione delle belle donne; alla compagnia si uniscono Jane (Joanne Nail) e Alice (Susan Flannery), casalinghe mature con famiglia; Barney Donahue (J. Pat O'Malley) e Andy McAllister (Vaughn Taylor), due gentiluomini inglesi di campagna; il pilota texano Asso Preston (Glauco Onorato) detto Mister Fegato con il suo meccanico Gibson (Gary Busey) ; Lapchick (Harvey Jason), un ungherese con gli occhi spalancati e lo sguardo da pazzo, ed altri ancora. Bannon convince di persona il titubante Samuel Graves (Nicholas Pryor), professore di psicologia a Boston.

Tutti i partecipanti si riuniscono in una sala privata di un albergo a Manhattan, con Roscoe sempre dietro; qui Bannon e Smith presentano il Gumball Rally, una corsa illegale perché non autorizzata, in cui conta innanzitutto riuscire ad arrivare al traguardo, ignorando il limite di 80 km/h. Unica regola evitare incidenti per non attirare l'attenzione; la partenza è fissata alle 6 del mattino dal garage dell'hotel, dopodiché i partecipanti dovranno percorrere circa 2.900 miglia fino a Los Angeles per raggiungere l'ormeggio della nave Queen Mary al porto. La prima automobile partirà alle sei in punto e il modello verrà comunicato via telefono a Los Angeles, poi via via le altre con uno scarto di 10 secondi.

Mentre Roscoe sorveglia da fuori dentro un'auto civetta, il garage dell'albergo diventa un'officina per mettere a punto i motori; Smitty ha addirittura assoldato un team di meccanici dei campionati professionali, e corre con Franco al volante di una Ferrari 365 Daytona; Bannon e Graves hanno scelto una Shelby Cobra; Avila e Kandinsky hanno truccato una Dodge con sirena e stemmi di tutte le polizie degli stati che attraverseranno, e hanno perfino le uniformi! Jane e Alice installano sulla loro Porsche una radio modificata per ricevere le frequenze della polizia; Lapchick ha una moto Kawasaki; Donahue e McAllister una Mercedes (di cui il secondo non voleva sbarazzarsi in contrasto con la moglie, e fa notare che la Mercedes è durata più della moglie); Preston e Gibson hanno trasportato, mimetizzata dentro un rimorchio a forma di roulotte, una Chevrolet Camaro del 1974.

Poco prima della partenza, Bannon sabota gomme e radio dell'auto di Roscoe, poi cominciano i preparativi finali; estratti a sorte i numeri di partenza, i piloti entrano in macchina e partono mentre José comunica ora ed auto via telefono; Roscoe non può far niente e deve farsi venire a prendere da un agente; José parte per ultimo e passa a prelevare la sua ragazza Angie (Tricia O'Neil), che vuole sfondare ad Hollywood.

I corridori lottano contro le forze dell'ordine e contro se stessi; Roscoe non riesce mai a trovare il modo di arrestarli e finisce per tornarsene a Los Angeles; qui circa 35 ore dopo Bannon e Graves superano di poco Smitty e Franco, vincendo la coppa, una macchina distributrice di gumball, cioè dei chewing gum sferici; gli altri arrivano alla spicciolata, a parte alcuni che hanno avuto incidenti sul percorso e si sono dovuti ritirare.

A tarda sera fa capolino il tenente Roscoe, mogio per la batosta presa; quando Bannon tenta di consolarlo invitandolo amichevolmente a bere qualcosa tra i piloti, Roscoe fa la sua mossa; le macchine sono parcheggiate al molo illegalmente, perché sono passate le 23:00; una serie di volanti e carri attrezzi arriva e confisca i mezzi, e Roscoe se ne va contento per la sua rivincita. Bannon e Smith parlano e ad un certo punto cala il silenzio; un'idea si fa strada nelle loro menti: riprendersi illegalmente le auto e gareggiare nel ritorno a New York.

Anno

1976 (42 anni fa)

Titolo originale

The Gumball Rally

Genere

Commedia

Durata

109 minuti (1 ora e 49 minuti)

Regia

Chuck Bail

Film di Chuck Bail

Data di uscita

venerdì 23 luglio 1976

Poster e locandina

Attori del film La corsa più pazza del mondo

Michael Sarrazin nel ruolo di Michael Bannon
Nicholas Pryor nel ruolo di Samuel Graves
Normann Burton nel ruolo di tenente Roscoe
Tim McIntire nel ruolo di Steve 'Smitty' Smith
Raul Julia nel ruolo di Franco Bertollini
Gary Busey nel ruolo di Gibson
John Durren nel ruolo di Asso Preston/Mr. Guts
Susan Flannery nel ruolo di Alice
Joanne Nail nel ruolo di Jane
Harvey Jason nel ruolo di Lapchick
Steven Keats nel ruolo di Kandinsky
Wally Taylor nel ruolo di Avila
J. Pat O'Malley nel ruolo di Barney Donahue
Vaughn Taylor nel ruolo di Andy McAllister
Tricia O'Neil nel ruolo di Angie
Lázaro Pérez nel ruolo di Jose

Doppiatori italiani

Massimo Turci nel ruolo di Mike Bannon
Gianni Marzocchi nel ruolo di Sam Graves
Sergio Fiorentini nel ruolo di Roscoe
Luciano De Ambrosis nel ruolo di Steve Smith
Michele Gammino nel ruolo di Franco
Glauco Onorato nel ruolo di Preston
Manlio De Angelis nel ruolo di Kandinsky
Angelo Nicotra nel ruolo di Avila
Piero Tiberi nel ruolo di Josè

Sceneggiatura

Leon Capetanos

Soggetto

Chuck Bail, Leon Capetanos

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Loading...

Ricevi una bella frase

I s c r i v i t i