DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Polvere di stelle

Frasi del film

Nel nostro database c'è una frase relativa al film Polvere di stelle.
Frasi di Polvere di stelle

Riassunto e trama del film Polvere di stelle

[da Wikipedia]

Mimmo Adami (Alberto Sordi) e Dea Dani (Monica Vitti) sono marito e moglie; Mimmo è capocomico e Dea soubrette. Insieme dirigono la Compagnia grandi spettacoli Dani Adami e tentano di sbarcare il lunario nella Roma occupata del 1943. La compagnia, dopo un lungo periodo di magra, accetta l'unica offerta lavorativa disponibile e da altri rifiutata: allestire una tournée in Abruzzo, regione funestata da bombardamenti che hanno luogo proprio il giorno in cui Mimmo accetta la scrittura.

Da questo momento in poi, la scalcinata compagnia deve affrontare una serie di imprevisti; costretti a nutrirsi di castagnaccio e a dormire sui treni, inscenano il loro spettacolo in modesti teatri di provincia per pochi spettatori, finendo inevitabilmente per venire derisi. Dopo una delle serate, ottengono un insperato invito a cena da don Ciccio Caracioni, proprietario del teatro, che ha messo gli occhi sulle ballerine. Invece, dopo la cena, mentre don Ciccio dorme ubriaco, la compagnia fa razzìa della sua dispensa, riuscendo poi a fuggire proprio nel corso di un bombardamento.

Durante la marcia verso la destinazione del successivo spettacolo, si imbattono nel re d'Italia e nella sua consorte che, a seguito dei fatti dell'armistizio, stanno muovendo in auto verso Pescara.

In una delle successive serate in Abruzzo vengono catturati, nel corso dello spettacolo, durante un blitz tedesco; rischiano il plotone d'esecuzione, ma si salvano grazie a Dea, che si concede al Federale responsabile della loro sorte. Vengono imbarcati per Venezia, dove dovrebbero esibirsi nella Repubblica Sociale Italiana, ma - poiché la nave su cui viaggiavano viene dirottata dai marinai - approdano infine a Bari, già liberata dagli Alleati. Qui Mimmo, Dea e la compagnia vivono di espedienti e si imbattono in vari personaggi ma, soprattutto, entrano nelle grazie delle truppe di occupazione, allestendo intrattenimenti musicali e piccoli spettacoli a bordo delle navi militari e nelle strutture occupate.

Complici i gusti semplici dei militari, la compagnia riesce ad allestire un ciclo di apprezzati spettacoli dal nome Stardust (polvere di stelle) con notevole dispiego di mezzi, per le truppe alleate nel famoso teatro Petruzzelli. Mimmo e Dea vivono il loro sogno di gloria e fantasticano un futuro ancora più brillante; Dea vive inoltre una storia travolgente con un soldato di nome John.

L'effimera notorietà tuttavia è destinata a cessare. Dea, convinta di potersi imbarcare con John verso gli Stati Uniti, si reca al porto per scoprire che se ne è già andato. L'iniziale entusiasmo passa presto, gran parte delle truppe muovono da Bari, giungendo a liberare Roma e grosse compagnie di varietà, ora in grado di viaggiare, giungono per allestire spettacoli più consoni ai gusti dei civili. La compagnia è messa alla porta senza preavviso.

Dopo l'incredulità iniziale, ma certi di poter replicare lo stesso successo, Mimmo, Dea e la compagnia tornano nella capitale a chiedere, invano, scritture degne della loro "bravura"; nei teatri tornano a recitare attori celebri, e per una piccola compagnia d'avanspettacolo fuori dal giro che conta, la vita si fa sempre più dura e difficile, fino a che Mimmo e Dea vengono abbandonati al loro destino da tutta la troupe. Infine, dopo aver venduto un anello di Dea e tutti i costumi di scena, si riducono a vivere pateticamente di rimpianti.

Curiosità sul film


  • Nel film compaiono camei di due noti attori della rivista italiana del periodo: Carlo Dapporto e Wanda Osiris, che interpretano loro stessi in un'epoca di trent'anni prima rendendo emblematica la figura della Osiris, sessantottenne al tempo delle riprese.

  • In un piccolo ruolo, non accreditato si riconosce un giovane Alvaro Vitali: balla il tip-tap in Galleria, e prega Mimmo di prenderlo nella compagnia.

  • La parte del direttore del Teatro Petruzzelli è interpretata da Piero Virgintino, giornalista e critico cinematografico de La Gazzetta del Mezzogiorno.

  • Il marinaio americano che si innamora di Dea è interpretato da John Phillip Law, reduce dalla popolarità che aveva avuto in Barbarella e Diabolik.

  • Sono note due versioni del film, una di 145 minuti, l'altra, abbreviata a 123 minuti nella quale vennero tagliate delle sequenze che potevano risultare un po' più volgari (venne eliminata la parte dove la compagnia di Sordi canta la canzone Attaccati all'Asse!). La versione integrale, oltre che al cinema, è stata trasmessa durante gli anni anche dalla Rai, ma non è mai giunta su videocassetta, né su DVD. La seconda versione fu curata dallo stesso Alberto Sordi.

  • Nonostante parte della storia sia ambientata in Abruzzo, nessuna scena è stata girata in quella regione.

  • La panoramica di apertura (il soldato tedesco) fu filmata alla passeggiata del Gianicolo a Roma; altre scene furono ambientate nella Galleria Colonna - oggi intitolata ad Alberto Sordi - e vie adiacenti.

  • La casa di Don Ciccio Caracioni è Palazzo Anguillara a Faleria (VT).

Anno

1973 (48 anni fa)

Genere

Commedia

Durata

145 minuti (2 ore e 25 minuti)

Regia

Alberto Sordi

Film di Alberto Sordi

Data di uscita

giovedì 15 novembre 1973

Poster e locandina

Attori del film Polvere di stelle

Alberto Sordi nel ruolo di Mimmo Adami
Monica Vitti nel ruolo di Dea Dani
John Phillip Law nel ruolo di marinaio americano
Wanda Osiris nel ruolo di se stessa
Edoardo Faieta nel ruolo di don Ciccio Caracioni
Alvaro Vitali nel ruolo di ballerino di tip-tap
Alfredo Adami nel ruolo di comico Bisteccone
Carlo Dapporto nel ruolo di se stesso
Franco Angrisano nel ruolo di federale
Dino Curcio nel ruolo di capostazione di Pizzico
Franca Scagnetti nel ruolo di zia di don Ciccio
Piero Virgintino nel ruolo di direttore del teatro Petruzzelli
Antonio Abramonte nel ruolo di direttore d'orchestra della compagnia

Doppiatori italiani

Bruno Scipioni nel ruolo di ballerino di tip-tap
Vittorio Cramer nel ruolo di voce dall'altoparlante

Biografie correlate al film Polvere di stelle

Sceneggiatura

Alberto Sordi, Ruggero Maccari e Bernardino Zapponi

Soggetto

Ruggero Maccari

Musiche

Piero Piccioni

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi gli aggiornamenti

Inserisci la tua migliore e-mail