DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Totò diabolicus

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 19 frasi relative al film Totò diabolicus. Leggile tutte.
Frasi di Totò diabolicus

Riassunto e trama del film Totò diabolicus

[da Wikipedia]

Il marchese Galeazzo di Torrealta viene trovato assassinato nella sua villa. Sul cadavere, l'assassino lascia un biglietto con la sua firma: "Diabolicus". Le indagini della polizia si concentrano sui fratelli della vittima, sospettati di avere ucciso il marchese per venire in possesso della sua ricca eredità: ma tutti sembrano avere un alibi di ferro. La plurivedova baronessa Laudomia, pur in preda a fisime e manie di giovinezza che la portano ad augurare a tutti la morte prematura - come è accaduto ai primi due suoi mariti - dice di essere andata al cinema, ma le sue dichiarazioni non convincono; il generale Scipione, sansepolcrista nostalgico dei tempi del fascismo, manifesta annebbiamenti mentali e non fornisce indicazioni utili ai poliziotti, mentre il chirurgo Carlo (la cui moglie ha una relazione segreta con Lallo, terzo marito di Laudomia) è rimasto tutta la notte in sala operatoria; sul mite e casto monsignor Antonino, gli inquirenti non insinuano ovviamente neanche il minimo sospetto.

Due sere dopo l'assassinio, "Diabolicus" invia 3 lettere anonime: una alla polizia per sviarla nelle indagini, le altre due a Carlo e a Scipione per farli andare a casa di Laudomia. E qui scatta la trappola di Diabolicus, che uccide in un colpo solo i tre fratelli. Rimasto solo, Antonino decide di lasciare l'intera l'eredità dei suoi poveri cari ad un fratello segreto, frutto di un peccato di gioventù di suo padre. L'uomo, tale Pasquale Bonocore, è sempre stato bistrattato dalla sua famiglia, ed ora si trova in galera per furto.

Uscito di prigione per aver fatto il nome dei complici e sistematosi in una villa lussuosa grazie alle eredità ricevute, Pasquale riceve un servizio di protezione speciale, in quanto la polizia pensa che ora "Diabolicus" possa colpire proprio lui. Infatti, una notte, l'uomo viene aggredito da una figura misteriosa che indossa la famigerata tuta di "Diabolicus", ma la polizia, appena sopraggiunta, scopre che in realtà si tratta di Gigi "lo sfregiato" (Gianni Baghino), un ex-"collega" di Pasquale, finito in galera dopo la sua confessione ed evaso nel tentativo di vendicarsi.

Nel frattempo, Diana (Béatrice Altariba), l'amante di Galeazzo, viene urgentemente convocata da monsignor Antonino; insospettita dagli strani comportamenti del prelato, la donna scopre che Antonino in realtà è Galeazzo travestito da Antonino: infatti, vedendo assottigliarsi il suo patrimonio, Galeazzo aveva deciso di uccidere tutti i suoi fratelli; la sera del "suo" delitto, aveva convocato Antonino a casa sua e, senza essere visto da nessuno, l'aveva pugnalato e opportunatamente camuffato facendo credere di essere stato ucciso; poi, aveva ucciso gli altri tre fratelli. Ora, la parte finale del piano è uccidere Pasquale, camuffarlo da monsignore e travestirsi a sua volta da Pasquale, facendo ricadere la colpa sull'innocente Lallo.

Galeazzo attua il piano, grazie anche alla collaborazione di Diana, e fa arrestare Lallo; la polizia, però, scopre che la vittima non è Antonino, ma non è nemmeno Pasquale. L'ucciso, infatti, è il capo della compagnia privata che protegge Pasquale e che si è "sacrificato" per il suo cliente, su 'suggerimento' dello stesso Pasquale, al quale era venuto qualche sospetto sul fratello monsignore. Con Galeazzo in galera e con tanti soldi, Pasquale può finalmente star tranquillo. Tasse a parte, ovviamente.

Anno

1962 (57 anni fa)

Titolo originale

Totò diabolicus

Genere

Comico, Giallo

Durata

92 minuti (1 ora e 32 minuti)

Regia

Steno

Film di Steno

Data di uscita

sabato 7 aprile 1962

Poster e locandina

Attori del film Totò diabolicus

Totò nel ruolo di Galeazzo di Torrealta/Carlo di Torrealta/Scipione di Torrealta/Monsignor Antonino di Torrealta/Laudomia di Torrealta/Pasquale Bonocore
Nadine Sanders nel ruolo di donna Fiore di Torrealta
Béatrice Altariba nel ruolo di Diana
Raimondo Vianello nel ruolo di Michele detto Lallo
Luigi Pavese nel ruolo di commissario di polizia
Mario Castellani nel ruolo di ispettore Scalarini
Peppino De Martino nel ruolo di notaio Cocozza
Giulio Marchetti nel ruolo di detective privato
Gianni Baghino nel ruolo di Gigi "lo sfregiato"
Ubaldo Loria nel ruolo di maggiordomo di casa Torrealta
Vera Drudi nel ruolo di domestica
Franco Giacobini nel ruolo di dottor Pandoro
Pietro De Vico nel ruolo di paziente da operare
Mimmo Poli nel ruolo di postino
Paolo Ferrara nel ruolo di direttore del carcere
Veriano Ginesi nel ruolo di Nando "Bellicapelli"
Antonio La Raina nel ruolo di attendente del generale
Franco Ressel nel ruolo di anestesista Biagini

Doppiatori originali

Renato Turi nel ruolo di monsignor Antonino di Torrealta
Carlo Croccolo nel ruolo di Laudomia di Torrealta
Vinicio Sofia nel ruolo di Diabolicus, esattore delle tasse
Fiorella Betti nel ruolo di donna Fiore di Torrealta
Vittoria Febbi nel ruolo di Diana
Melina Martello nel ruolo di Aldina Ferruzzi
Gianfranco Bellini nel ruolo di Benedetto

Biografie correlate al film Totò diabolicus

Sceneggiatura

Vittorio Metz, Roberto Gianviti, Marcello Fondato, Giovanni Grimaldi, Bruno Corbucci

Soggetto

Vittorio Metz, Roberto Gianviti

Musiche

Piero Piccioni

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i