DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Dialogo dal film Pulp Fiction

Vincent: Cazzo, non mi morire, Mia! Sono un coglione, lo so. E dai!

Uomo: Poche storie, signor Forrester, mi dia l'astuccio con gli anelli!

Forrester: Sì, vado a prenderli sùbito.

Donna: E faccia presto! Oh, la prego, la prego, si sbrighi!

J.M. Benton: Dunque, sì, vediamo, dunque, qui ci dovrebbero essere scritti i nomi. Ah... tenetevi per mano, piccioncini.

Donna: No...

Vincent: Vaffanculo, Lance, vai al telefono!

Donna: Ah, ah, ah, ma guarda!

J.M. Benton: Tenetevi per mano.

Uomo: Sì, ecco.

Donna: E ora che cos'ha da dire?

J.M. Benton: Ah... allora... mi arrendo, vi sposo.

Donna: Oh...

Uomo: Oh, signor Devon, la prego, per favore.

Jody: Lance, il telefono sta suonando, accidenti!

Donna: ... ma lo sai che hai una bella faccia tosta?

Lance: Lo sento.

Donna: Ora ti insegno un paio di cose.

Jody: Ma non avevi detto a quei rotti in culo di non chiamare mai a quest'ora?

Lance: Sì, gliel'avevo detto. Ed è esattamente quello che dirò a questo rotto in culo qui, adesso.

Donna: Ho trovato gli anelli!

Lance: Pronto?

Vincent: Lance, Vincent. Sono nella merda fino al collo, amico, sto venendo a casa tua.

Lance: Ehi... Ehi... Frena, bello mio! Qual è... qual è il problema?

Vincent: C'è una tizia che è finita in overdose, capito?

Lance: Beh, non portarla qui. Guarda che non sto scherzando, cazzo. Non pensare di portare una ragazzina sballata a casa mia!

Vincent: Non ho scelta.

Lance: È in overdose?

Vincent: Cazzo, tra poco ci lascia la pelle!

Lance: Bene, allora non ti resta che ingoiare la merda, portarla all'ospedale e chiamare un avvocato.

Vincent: Negativo!

Lance: Cazzo, questo... questo non è un problema mio. Tu l'hai fatta sballare e ora lo risolvi tu questo casino. Ma, scusa, mi stai parlando da un telefono cellulare? Io non ti conosco, chi parla? Non venire qui. Riattacco il telefono. È uno scherzo. È uno scherzo.

Donna: Ma dove sono gli anelli?

Jody: Ma che diavolo succede?

Lance: Ma ti sei bevuto il cervello, cazzo? Prima ti metti a parlare di droga da un cellulare e ora ti vai a schiantare contro casa mia?

Vincent: Forza, Lance, aiutami. Prendila per i piedi. Per i piedi!

Lance: Ehi! Ehi! Sei sordo?

Vincent: Prendila per i piedi!

Lance: Tu non ce la porti questa troia sbomballata a casa mia.

Vincent: Lance, questa troia sbomballata è la moglie di Marsellus Wallace, e sai chi è Marsellus Wallace?

Lance: Sì.

Vincent: Se questa mi crepa, io divento concime per le piante. Ora senti, a questo punto io dovrò per forza raccontargli che tu non mi hai dato una mano, e che l'hai fatta morire sul tuo prato. Hai capito? Dammi una mano adesso.

Lance: Cazzo!

Jody: Lance! Ma tu guarda, le due di notte! Ma che cazzo sta succedendo qui? E chi è?

Lance: Vai in frigo e prendi la siringa con la dose di adrenalina.

Jody: Che cazzo le è successo?

Lance: È in overdose.

Jody: Sbattila sùbito fuori!

Vincent: Prendi quella cazzo di siringa!

Jody: Vaffanculo! E vaffanculo anche tu!

Vincent: Quanto rompe questa figlia di puttana!

Lance: Continua a parlarle, capito? Lei prende la siringa, io prendo il libretto di medicina.

Vincent: A che cazzo ti serve un libro di medicina?

Lance: Mai fatta un'iniezione di adrenalina, devo leggere come si fa.

Vincent: No, non ho mai fatto un'iniezione di adrenalina

Lance: Non mi è mai capitato, va bene? Io non vado in giro a strafarmi con i mocciosi! I miei amici sanno gestire i loro panni!

Vincent: Prendi la siringa!

Lance: Certo, se mi lasci andare!

Vincent: Non te lo sto mica impedendo!

Lance: E allora smettila di parlare con me, parla con lei!

Vincent: E prendi la siringa! Sbrigati, Lance! Se ne sta andando!

Lance: Sto cercando più in fretta che posso!

Jody: Che sta cercando?

Vincent: E che ne so? Un libro.

Jody: Che stai cercando?

Lance: Il mio libretto nero di medicina.

Jody: Che stai cercando?

Lance: Il cazzo del mio libretto nero di medicina. È una specie di... di manuale che danno agli infermieri.

Jody: Mai visto nessun libro di medicina.

Lance: E... fidati, ce l'ho.

Jody: Se è così importante, perché non lo tieni insieme alla siringa?

Lance: Non lo so! Piantala di rompermi le palle!

Jody: Senti, mentre lo cerchi, quella crepa sul nostro tappeto. Non troverai mai niente in questo casino.

Lance: Tesoro, ti ammazzo se non chiudi sùbito quella bocca!

Jody: Sono mesi che ti dico di pulire la stanza, ma tu sei troppo occupato a farti!

Vincent: Lance, fottitene di quella stronza! Corri qui!

Jody: Bastardo.

Lance: Levati di mezzo!

Jody: Maiale!

Vincent: Smettila di cazzeggiare e falle l'iniezione, su.

Lance: Va bene. Senti, mentre io preparo qua, apri la camicia e cercale il cuore.

Vincent: Dev'essere il punto esatto?

Lance: Certo che dev'essere esatto. Se questa è un'iniezione del cuore non puoi tirare a indovinare.

Vincent: Ma dove cazzo sta il cuore? Beh, secondo me è qui.

Jody: È lì, è lì.

Vincent: Davvero? Bene. Ora quello che mi serve è un pennarello bello grosso. Ce l'hai?

Jody: Che cosa?

Vincent: Un pennarello, una penna con la punta molto grossa! Uno schifosissimo pennarello!

Lance: Ci siamo. Ecco.

Vincent: Presto! Presto!

Lance: Cazzo!

Vincent: Hm!

Lance: Ecco. Ecco, adesso è pronta. Ecco.

Vincent: Lance, presto.

Lance: Va bene.

Vincent: Fai presto.

Lance: Tieni, ti dico cosa fare.

Vincent: No, no, no, no, mai nella vita. T... t... tu gliela devi fare.

Lance: No, tu gliela devi fare.

Vincent: Io non gliela faccio.

Lance: No, io non gliela faccio.

Vincent: Io non ho mai fatto un'iniezione.

Lance: Neanch'io ne ho mai fatte, va bene? Non comincerò certo adesso. Senti, tu l'hai portata qui, perciò gliela fai tu l'iniezione. Quando porterò da te una in overdose le farò l'iniezione. Falle l'iniezione.

Vincent: Gliela faccio io.

Jody: Ecco.

Vincent: Finalmente! Sono pronto. Dimmi che cosa devo fare.

Lance: Bene. Stai per farle un'iniezione di adrenalina dritta nel cuore. Qua c'è lo sterno. Allora devi trapassarlo, perciò non devi fare altro che abbassare l'ago, come... come se volessi pugnalarla.

Vincent: De... devo pugnalarla tre volte?

Lance: No, non devi pugnalarla tre volte, una volta sola, ma con forza, in modo da trapassarle lo sterno, e beccarle il cuore, capito?

Vincent: Sì.

Lance: E poi, quando hai fatto, devi... devi premere sullo stantuffo.

Vincent: D'accordo. E poi che succede?

Lance: Anch'io sono curioso di saperlo.

Vincent: Questo non è uno scherzo, cazzo! L'ammazzerò? Insomma, che succede?

Lance: No, dovrebbe riprendersi sùbito, così...

Vincent: Va bene, forza, conta fino a tre.

Lance: Va bene.

Vincent: Pronto?

Lance: Uno. Due. Tre!

Mia: Aaaahh!

Lance: Se stai bene prova a dire qualcosa.

Mia: Qualcosa.

Jody: È stato meglio di una strippata! Ah, ah, ah!

Lance: Mamma mia!

Vincent: Mia. Mia. Com... Come pensi di... risolvere questa storia?

Mia: E tu, Vincent?

Vincent: Beh, io sono del parere, anche se Marsellus vivesse cent'anni non c'è bisogno che sappia di questo incidente.

Mia: Se Marsellus venisse a sapesse di questo incidente, sarei nei guai esattamente quanto te.

Vincent: Se permetti ne dubito!

Mia: So tenere un segreto se lo fai anche tu.

Vincent: Qua la mano! Muti come una tomba. Deciso? Ora, se vuoi scusarmi, vado a casa a farmi venire un infarto.

Mia: Vincent. Vuoi sentire la mia barzelletta di "Volpe Forza Cinque"?

Vincent: Volentieri. Solo che, vedi, sono ancora troppo terrorizzato per ridere.

Mia: No, non riderai, perché non è divertente. Ma, se ancora la vuoi ascoltare, te la racconto.

Vincent: Non vedo l'ora!

Mia: Okay. Tre pomodori camminano per la strada, Papà Pomodoro, Mamma Pomodoro e il Pomodorino. Il Pomodorino cammina con aria svagata e Papà Pomodoro allora si arrabbia e... Va da lui, lo schiaccia e dice: "Fai il concentrato!"

Vincent: Ah. Ah.

Mia: Il concentrato.

Vincent: Ah.

Mia: Bene, ci vediamo.

Resta aggiornato sulle frasi dei film

Iscriviti alla NEWSLETTER

Commenti

Non ci sono commenti. Pubblica tu il primo.

Temi correlati

Questa frase è presente in:

Commenta

Pulp Fiction: approfondimenti

Leggi altri dialoghi, frasi celebri e curiosità tratte dal film Pulp Fiction:

Breve trama del film

[da Cultura.biografieonline.it]
La trama del film si compone di vicende che coinvolgono figure ai margini della società e raramente disposte a rispettare la legge. Il prologo va in scena in una piccola caffetteria situata alla periferia di Los Angeles, l’Hawtorne Grill, dove Zucchino e Coniglietta, due rapinatori, stanno progettando il prossimo colpo.

Poco dopo ci troviamo a bordo della macchina di Jules Winnfield e Vincent Vega, diretti verso la casa in cui, stando alle informazioni in loro possesso, si trovano gli uomini che hanno rubato al loro capo Marsellus...leggi di più

Frasi di attori o personalità celebri correlate al film

Altri film da cui sono tratte celebri frasi e dialoghi

Scrivi un commento. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i