DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Fantozzi - Il ritorno

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 18 frasi relative al film Fantozzi - Il ritorno. Leggile tutte.
Frasi di Fantozzi - Il ritorno

Riassunto e trama del film Fantozzi - Il ritorno

[da Wikipedia]

Pina Fantozzi (Milena Vukotic), Mariangela e il ragionier Filini sono al cimitero per l'anniversario della morte di Ugo Fantozzi (Paolo Villaggio) . Filini piange, ma Pina lo rincuora dicendo che suo marito si sta godendo il suo posto in paradiso. Intanto in paradiso a causa della mancanza di posti, un angelo somigliante all'allora segretario del PDS, Massimo D'Alema, rispedisce Fantozzi sulla terra grazie a un accordo in base al quale potrà riprendere la propria vita come se non fosse mai morto.

Ugo viene svegliato come sempre dalla moglie Pina che trova stranamente vestita di nero. Pina gli affida un incarico: andare a prendere la nipote Uga a scuola. Fantozzi va e l'aspetta, e nel frattempo uno studente gli sottrae la benzina dalla macchina aspirandola con un tubo, che poi getta a terra, per fare rifornimento al motorino. Appare Uga, che dice di essersi nascosta per la vergogna, perché tutte le sue amiche hanno un motorino e solo lei viene recuperata dal nonno. Cerca poi di accendersi uno spinello, ma Fantozzi le sottrae l'accendino e lo getta proprio sulla pozza di benzina, facendo esplodere la Bianchina.

Uga annuncia di voler andare in discoteca e si lamenta con i nonni di non avere ancora il motorino. Fantozzi ordina alla nipote di rincasare entro mezzanotte, ma alle tre non è ancora tornata, facendo preoccupare molto i nonni. I Fantozzi vengono quindi a sapere che Uga è stata rapita. Pur con l'aiuto della polizia Fantozzi non riesce a trovare la nipote, e un messaggio gli comunica la cifra del riscatto: "3 650 000 lire più IVA". Li deposita a una fiera dove è in vendita un motorino che costa lo stesso prezzo. In casa suona il campanello: finalmente ritorna Uga, accompagnata da un agente di polizia. Pina viene quindi a sapere che il rapimento era solo una messa in scena e i soldi del riscatto sono stati spesi per il motorino: Fantozzi decide, dunque, di dar fuoco al motorino di Uga, ma scopre poi di aver accidentalmente bruciato quello di un muscoloso fattorino, il quale per vendetta lo costringe a tirare un risciò.

Fantozzi viene quindi colto da una depressione profonda provocata dall'andropausa, e comincia a chiamare di continuo una linea telefonica erotica., non rendendosi minimamente conto degli alti costi delle telefonate. Pur di riuscire a pagare le salatissime bollette del telefono, Pina si finge una di quelle intrattenitrici telefoniche, riuscendo anche a mettersi in contatto con Fantozzi: dopo varie avventure, il marito viene a scoprire che la donna con cui parla al telefono da tempo è in realtà sua moglie.

Durante una partita di bocce, Fantozzi incontra la Signorina Silvani, che desidera sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica. Non avendo i soldi che il medico pretende, li chiede a Fantozzi, raccontandogli di aspettare un bambino da lui. Intanto il chirurgo plastico della Silvani parte per Rimini e la Silvani deve raggiungerlo per l'operazione. La Silvani va a Rimini con Fantozzi, che è riuscito a portare i soldi necessari per il parto. Sul treno la Silvani simula di avere già le doglie. Quando scopre l'imbroglio Fantozzi finge d'essere felice, ma la signorina Silvani avverte il suo dolore e si scusa con lui, così, il ragioniere chiede di tenere il cuscino che la Silvani aveva tenuto sulla pancia, immaginando che quel guanciale sia suo figlio.

Il Megadirettore Galattico intanto è stato arrestato con l'accusa di corruzione: l'uomo scarica tutte le colpe a Fantozzi, che viene prima arrestato e poi scarcerato in attesa del processo. Mentre esce di galera, il Mega-Direttore gli offre un incarico di corruzione che Fantozzi rifiuta; avendo ascoltato il dialogo, due agenti gli chiedono di collaborare con le forze dell'ordine per incriminare il suo superiore. Fantozzi accetta, ma alla fine viene incastrato e il Mega-Direttore esce dal carcere; il ragioniere invece viene condannato a 20 anni di prigione. Qualche anno dopo però viene scarcerato, grazie all'indulto. Ormai libero, Fantozzi corre a casa per seguire la partita dell'Italia nella finale dei mondiali di calcio, ma viene richiamato in Paradiso.

Anno

1996 (23 anni fa)

Titolo originale

Fantozzi - Il ritorno

Genere

Comico

Durata

96 minuti (1 ora e 36 minuti)

Regia

Neri Parenti

Film di Neri Parenti

Data di uscita

venerdì 20 dicembre 1996

Poster e locandina

Attori del film Fantozzi - Il ritorno

Paolo Villaggio nel ruolo di Ugo Fantozzi
Milena Vukotic nel ruolo di Pina Fantozzi
Gigi Reder nel ruolo di ragionier Filini
Anna Mazzamauro nel ruolo di signorina Silvani
Maria Cristina Maccà nel ruolo di Mariangela Fantozzi / Uga
Paolo Paoloni nel ruolo di Megadirettore Galattico Duca Conte Balabam
Angelo Bernabucci nel ruolo di impiegato Telecom
Maurizio Mattioli nel ruolo di chirurgo plastico
Antonio Allocca nel ruolo di controllore del treno
Walter Nudo nel ruolo di angelo alla porta del paradiso
Neri Parenti nel ruolo di detenuto che mangia
Fabio Traversa nel ruolo di agente della finanza "Pescatore"
Mauro Vestri nel ruolo di agente della finanza
Nello Riviè nel ruolo di pubblico ministero
Big Jimmy nel ruolo di Pony rapid
Sergio Gibello nel ruolo di magistrato
Gianni Franco nel ruolo di commissario di Polizia
Eva Henger nel ruolo di annunciatrice televisiva chat-line
Albert Colajanni nel ruolo di l'angelo Massimo D'Alema
Maurizio Antonini nel ruolo di l'angelo Silvio Berlusconi
Tony Brennero nel ruolo di Mariachi messicano
Achille Brugnini nel ruolo di medico sessuologo
Giuliano Ghiselli nel ruolo di agente della stradale

Biografie correlate al film Fantozzi - Il ritorno

Sceneggiatura

Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Paolo Villaggio, Neri Parenti, Alessandro Bencivenni, Domenico Saverni

Soggetto

Paolo Villaggio, Alessandro Bencivenni, Domenico Saverni, Neri Parenti

Musiche

Bruno Zambrini

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i