DOWNLOAD PDF : Registrati e scarica le frasi degli autori in formato PDF. Il servizio è gratuito.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

Frasi del film

Nel nostro database ci sono 3 frasi relative al film Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1. Leggile tutte.
Frasi di Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

Riassunto e trama del film Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

[da Wikipedia]

Harry Potter (Daniel Radcliffe) è ormai il simbolo della speranza del mondo magico buono di fronte all'avanzata di Lord Voldemort (Ralph Fiennes) e dei suoi Mangiamorte. Voldemort e i suoi Mangiamorte si trovano a Villa Malfoy, e qui il Signore Oscuro informa i presenti che avrebbe avuto bisogno di una bacchetta diversa dalla sua per poter uccidere Harry, questo perché le bacchette del ragazzo e di Voldemort avevano lo stesso nucleo e per questo motivo, in quanto bacchette legate, non potevano colpire mortalmente i proprietari della bacchetta gemella (come accaduto alla fine del quarto anno, quando Voldemort, appena risorto, e Harry si sfidarono nel cimitero di Little Hangleton: le bacchette, invece di portare a termine le rispettive maledizioni, rievocarono le vittime più recenti che aveva mietuto Voldemort). Voldemort decide dunque di prendere la bacchetta di Lucius Malfoy (Jason Isaacs) e, davanti agli occhi di tutti, uccide Charity Burbage (Carolyn Pickles), l'ex insegnante di Babbanologia a Hogwarts, la quale predicava tolleranza verso i Babbani. Gli zii di Harry, sotto il suo consiglio, se ne vanno per stare al sicuro.

I membri dell'Ordine della Fenice organizzano il trasporto di Harry dalla casa degli zii Dursley verso un luogo sicuro, la Tana, ossia la casa della famiglia Weasley, ma il gruppo viene attaccato, con la perdita di Edvige, uccisa per fare da scudo a Harry, e di Malocchio Moody, il quale cade dalla scopa dopo l'attacco di Voldemort. Durante l'inseguimento, Voldemort raggiunge Harry, ma anche la bacchetta di Lucius Malfoy non funziona correttamente, venendo distrutta dal controincantesimo che Harry, guidato dalla bacchetta che aveva riconosciuto il proprietario della propria gemella, esegue inconsciamente. Il nuovo Ministro della Magia, Rufus Scrimgeour (Bill Nighy), rivela a Harry, Ron ed Hermione l'eredità di Albus Silente (Michael Gambon) : al primo, il mago lascia il boccino d'oro (quello che Harry aveva quasi inghiottito nella sua prima partita di Quidditch) e la spada di Grifondoro, al momento però scomparsa; al secondo il Deluminatore inventato da Silente stesso e alla ragazza il libro Le fiabe di Beda il Bardo.

Durante le nozze di Bill Weasley (Domhnall Gleeson), fratello di Ron, con Fleur Delacour (Clémence Poésy), Harry nota al collo di Xenophilius Lovegood (Rhys Ifans), il padre dell'amica Luna, uno strano simbolo triangolare simile ad un occhio. Quella sera stessa, Kingsley Shacklebolt (George Harris) riesce con il suo Patronus ad avvertire gli invitati appena in tempo, spiegando che il Ministero della Magia era caduto nelle mani di Voldemort, che Scrimgeour era morto e che i seguaci del Signore Oscuro sarebbero arrivati alla Tana da un momento all'altro. I Mangiamorte attaccano la casa ed Harry, Ron ed Hermione si smaterializzano a Londra, iniziando le ricerche degli Horcrux, oggetti nei quali il Signore Oscuro ha racchiuso pezzi della sua stessa anima per rendersi immortale. A Grimmauld Place, casa ereditata da Harry tramite Sirius, i tre apprendono dall'elfo domestico Kreacher (Simon McBurney) che il vero medaglione-Horcrux è stato sottratto a Voldemort da Regulus Black, ex Mangiamorte poi defunto e fratello di Sirius, ovvero il misterioso R.A.B che aveva lasciato il messaggio all'interno del falso Horcrux. Scoprono poi da Mundungus Fletcher (Andy Linden) (membro dell'Ordine della Fenice e colui che ha abbandonato Malocchio dopo la comparsa di Voldemort) che lui l'aveva portato via tempo prima, ma che Dolores Umbridge (Imelda Staunton) glielo aveva sottratto con la minaccia di arrestarlo a causa del suo commercio senza licenza. La Umbridge adesso lavora al Ministero della Magia assieme al mangiamorte O'Tusoe, nuovo Ministro della Magia che perseguita i maghi Nati Babbani.

Travestiti da impiegati ministeriali, penetrano allora all'interno del Ministero della Magia e riescono a rubare il medaglione alla donna, che viene sbattuta contro la sua sedia e stordita, ma essi sono costretti ad una fuga precipitosa durante la quale Yaxley (Peter Mullan), Mangiamorte di Voldemort, riesce a seguirli sino a Grimmauld Place. Capendo che non sarebbero più potuti tornare lì ora che i Mangiamorte conoscevano il loro nascondiglio, Hermione conduce il trio in una foresta lontana dai centri abitati. Qui si trovano davanti ad un nuovo problema: ogni maledizione o incantesimo eseguito sull'Horcrux non dà alcun segno nemmeno di scalfirlo, e per questo i ragazzi decidono di indossarlo a turno fino al momento in cui non avessero trovato il modo di distruggerlo. L'oggetto corrode l'animo di chi lo indossa, e provoca un litigio tra i tre, con Ron che decide di abbandonare il gruppo, geloso del presunto rapporto tra Harry ed Hermione amplificato a sua volta ad ogni turno in cui toccava lui portare il medaglione.

A Natale Harry e Hermione proseguono le ricerche a Godric's Hollow, luogo di nascita di Harry e dimora di Bathilda Bath (Hazel Douglas) e della famiglia Silente. Harry e Hermione si recano alle tombe dei Potter. Nel cimitero, Hermione trova sulla lapide di un certo Ignotus Peverell lo stesso simbolo triangolare inciso nelle Fiabe di Beda il Bardo che Silente le aveva lasciato e che Xenophilius Lovegood portava al collo. Bathilda Bath raggiunge poi i due ragazzi: essi presumono che sia a conoscenza di informazioni sugli Horcrux grazie all'amicizia avuta con Silente, e la seguono in casa sua; la donna però si rivela essere Nagini, fidato serpente di Voldemort, che tenta di ucciderli; i due si salvano, smaterializzandosi appena in tempo. Nella furia della lotta con Nagini, però, la bacchetta di Harry rimane distrutta, eliminando così la protezione che gli garantiva la bacchetta gemella a quella di Voldemort.

Nel frattempo, Hermione identifica alcune delle visioni di Harry: Voldemort è alla ricerca disperata di un oggetto rubato dal mago oscuro Gellert Grindelwald (Sergio Graziani) (ora rinchiuso alla prigione dei maghi di Nurmengard) al fabbricante di bacchette Gregorovich. Inoltre, ricordando che Harry durante il secondo anno a Hogwarts ha distrutto il diario di Tom Riddle grazie ad una zanna di Basilisco e che lo stesso Basilisco era stato ucciso poi dalla spada di Godric Grifondoro, spiega che la spada assorbe solo ciò che la fortifica: la spada è dunque impregnata di veleno di Basilisco, cosa che la rende un'arma in grado di distruggere gli Horcrux. Poco dopo, Harry risolve anche una parte del mistero relativo al Boccino donatogli da Silente: i Boccini hanno una memoria tattile, ovvero ricordano coloro che per primi lo hanno catturato; toccando il Boccino con le labbra, sulla pallina dorata vengono incise le parole "Mi apro alla chiusura".

Una notte, Harry si imbatte in un Patronus a forma di cerva che lo guida al ritrovamento della spada di Grifondoro in un laghetto ghiacciato. Qui Harry tenta di prenderla, ma durante l'immersione viene quasi strangolato dal medaglione che aveva riconosciuto l'arma che l'avrebbe distrutto e lottava per impedirne il ritrovamento. Ron, che stava seguendo gli amici da un po', osserva il tentativo di Harry, e quando questi non riemerge dal laghetto salva l'amico e recupera la spada. Harry ordina al medaglione di aprirsi in Serpentese, e l'Horcrux cerca di difendersi mostrando a Ron le sue paure più recondite, ovvero che Hermione preferisse Harry a lui. Accecato dalla rabbia, Ron trafigge il medaglione con la spada, distruggendolo definitivamente. Ron spiega che era riuscito a ritrovare i due amici grazie al Deluminatore di Silente, che era stato abilmente incantato affinché il ragazzo evocasse una sfera di luce che, una volta smaterializzato, l'avrebbe condotto esattamente al punto in cui loro si erano rifugiati.

Riappacificati, i tre si recano da Xenophilius Lovegood per avere informazioni sul misterioso simbolo triangolare presente sulla tomba di Godric's Hollow. Il signor Lovegood rivela ai tre ragazzi la storia dei Doni della Morte, ossia della potente Bacchetta di Sambuco, della Pietra della Resurrezione e del Mantello dell'Invisibilità, i cui primi possessori sono stati proprio i tre fratelli Peverell. I ragazzi però si rendono ben presto conto che Xenophlius stava tendendo loro una trappola: il suo era un tentativo di trattenere i tre fino all'arrivo dei Mangiamorte, nella speranza che così facendo i seguaci di Voldemort gli avrebbero restituito Luna, rapita a causa delle sue pubblicazioni in favore di Harry sulla rivista il Cavillo. In quel momento, i Mangiamorte attaccano casa Lovegood ma i tre riescono a scappare ancora. Poco tempo dopo però vengono catturati dai Ghermidori, banda di scagnozzi al soldo del Ministero che davano la caccia ai Babbani, e condotti nei sotterranei di Villa Malfoy, dove ritrovano Luna, il fabbricante di bacchette Olivander (John Hurt) e il folletto della Gringott Unci-Unci (Warwick Davis) . Intanto, Voldemort si reca nella cella di Grindewald, il quale gli rivela che ciò che cercava, la Bacchetta di Sambuco, è sepolta insieme al suo ultimo proprietario, Albus Silente, così Voldemort corre ad Hogwarts.

Bellatrix Lestrange (Helena Bonham Carter) inizia a torturare Hermione per sapere come fossero entrati in possesso della spada, perché la Mangiamorte era convinta che l'arma si trovasse nella sua camera blindata alla Gringott. Mentre Bellatrix chiede infuriata che cos'altro avessero rubato dalla camera, interviene in aiuto dei prigionieri l'elfo domestico Dobby (Toby Jones) . Ne nasce una dura lotta, nella quale Codaliscia rimane ucciso, e Dobby riesce a portare al sicuro tutti i prigionieri a Villa Conchiglia (casa del fratello di Ron, Bill). L'elfo, però, viene ferito a morte durante la fuga da Bellatrix, che lo pugnala al petto. Mentre Harry, Ron ed Hermione seppelliscono l'amico elfo defunto a Villa Conchiglia, Voldemort profana la tomba di Silente ad Hogwarts, entrando finalmente in possesso della Bacchetta di Sambuco: è tempo di tornare ad Hogwarts per Harry, Ron ed Hermione.

Anno

2010 (9 anni fa)

Titolo originale

Harry Potter and the Deathly Hallows - Part 1

Genere

Azione, Drammatico, Fantastico

Durata

146 minuti (2 ore e 26 minuti)

Regia

David Yates

Film di David Yates

Data di uscita

giovedì 11 novembre 2010

Poster e locandina

Attori del film Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

Daniel Radcliffe nel ruolo di Harry Potter
Rupert Grint nel ruolo di Ron Weasley
Emma Watson nel ruolo di Hermione Granger
Ralph Fiennes nel ruolo di Lord Voldemort
Helena Bonham Carter nel ruolo di Bellatrix Lestrange
Tom Felton nel ruolo di Draco Malfoy
Jason Isaacs nel ruolo di Lucius Malfoy
Helen McCrory nel ruolo di Narcissa Malfoy
Rhys Ifans nel ruolo di Xenophilius Lovegood
Evanna Lynch nel ruolo di Luna Lovegood
James Phelps nel ruolo di Fred Weasley
Oliver Phelps nel ruolo di George Weasley
Mark Williams nel ruolo di Arthur Weasley
Julie Walters nel ruolo di Molly Weasley
Bonnie Wright nel ruolo di Ginny Weasley
Robbie Coltrane nel ruolo di Rubeus Hagrid
Domhnall Gleeson nel ruolo di Bill Weasley
Clémence Poésy nel ruolo di Fleur Delacour
Brendan Gleeson nel ruolo di Alastor Moody
David Thewlis nel ruolo di Remus Lupin
Natalia Tena nel ruolo di Ninfadora Tonks
George Harris nel ruolo di Kingsley Shacklebolt
Andy Linden nel ruolo di Mundungus Fletcher
Alan Rickman nel ruolo di Severus Piton
Peter Mullan nel ruolo di Yaxley
Bill Nighy nel ruolo di Rufus Scrimgeour
Guy Henry nel ruolo di Pius O'Tusoe
Imelda Staunton nel ruolo di Dolores Umbridge
Timothy Spall nel ruolo di Peter Minus
Michelle Fairley nel ruolo di Madre di Hermione
John Hurt nel ruolo di Olivander
Matthew Lewis nel ruolo di Neville Paciock
Warwick Davis nel ruolo di Unci-Unci
Miranda Richardson nel ruolo di Rita Skeeter
Nick Moran nel ruolo di Scabior
David O'Hara nel ruolo di Albert Runcorn
Steffan Rhodri nel ruolo di Reg Cattermole
Sophie Thompson nel ruolo di Mafalda Hopkirk
Arben Bajraktaraj nel ruolo di Antonin Dolohov
Rod Hunt nel ruolo di Thorfinn Rowle
Hazel Douglas nel ruolo di Bathilda Bath
Michael Byrne nel ruolo di Gellert Grindelwald da anziano
Jamie Campbell Bower nel ruolo di Gellert Grindelwald da giovane
Carolyn Pickles nel ruolo di Charity Burbage
Frances de la Tour nel ruolo di Olympe Maxime
Devon Murray nel ruolo di Seamus Finnigan
Rade Šerbedžija nel ruolo di Gregorovitch
David Ryall nel ruolo di Elphias Doge
Freddie Stroma nel ruolo di Cormac McLaggen
Dave Legeno nel ruolo di Fenrir Greyback
Richard Griffiths nel ruolo di Vernon Dursley
Fiona Shaw nel ruolo di Petunia Dursley
Harry Melling nel ruolo di Dudley Dursley
Michael Gambon nel ruolo di Albus Silente
Toby Regbo nel ruolo di Albus Silente da giovane
Jim Broadbent nel ruolo di Horace Lumacorno

Doppiatori originali

Toby Jones nel ruolo di Dobby
Simon McBurney nel ruolo di Kreacher

Doppiatori italiani

Alessio Puccio nel ruolo di Harry Potter
Giulio Renzi Ricci nel ruolo di Ron Weasley
Letizia Ciampa nel ruolo di Hermione Granger
Massimo Popolizio nel ruolo di Lord Voldemort
Laura Boccanera nel ruolo di Bellatrix Lestrange
Flavio Aquilone nel ruolo di Draco Malfoy
Massimo Lodolo nel ruolo di Lucius Malfoy
Franca D'Amato nel ruolo di Narcissa Malfoy
Gianluca Tusco nel ruolo di Xenophilius Lovegood
Veronica Puccio nel ruolo di Luna Lovegood
Lorenzo De Angelis nel ruolo di Fred e George Weasley
Mino Caprio nel ruolo di Arthur Weasley
Anna Rita Pasanisi nel ruolo di Molly Weasley
Erica Necci nel ruolo di Ginny Weasley
Francesco Pannofino nel ruolo di Rubeus Hagrid
Paolo Vivio nel ruolo di Bill Weasley
Paolo Buglioni nel ruolo di Alastor Moody
Danilo De Girolamo nel ruolo di Remus Lupin
Domitilla D'Amico nel ruolo di Ninfadora Tonks
Fabrizio Pucci nel ruolo di Kingsley Shacklebolt
Renzo Stacchi nel ruolo di Mundungus Fletcher
Francesco Vairano nel ruolo di Severus Piton
Massimo Corvo nel ruolo di Yaxley
Ennio Coltorti nel ruolo di Rufus Scrimgeour
Massimo Rossi nel ruolo di Pius O'Tusoe
Ida Sansone nel ruolo di Dolores Umbridge
Roberto Stocchi nel ruolo di Peter Minus
Giorgio Lopez nel ruolo di Olivander
Gabriele Patriarca nel ruolo di Neville Paciock
Mario Scaletta nel ruolo di Unci-Unci
Francesco Sechi nel ruolo di Scabior
Sergio Graziani nel ruolo di Gellert Grindelwald
Sergio Di Giulio nel ruolo di Gregorovitch
Dante Biagioni nel ruolo di Elphias Doge
Lorenzo Accolla nel ruolo di Cormac McLaggen
Paolo Lombardi nel ruolo di Vernon Dursley
Fabrizio De Flaviis nel ruolo di Dudley Dursley
Gianni Musy nel ruolo di Albus Silente
Carlo Valli nel ruolo di Horace Lumacorno
Nanni Baldini nel ruolo di Dobby
Franco Zucca nel ruolo di Kreacher

Biografie correlate al film Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1

Sceneggiatura

Steve Kloves

Soggetto

J. K. Rowling, romanzo

Musiche

Alexandre Desplat

Altre schede di film

Scrivi un commento su questo film. La tua opinione è importante!

Ricevi frasi bellissime

I s c r i v i t i